FINCHÉ MORTE CI SEPARI – UN UOMO HA UCCISO LA MOGLIE A MARTELLATE A CISTERNA DI LATINA: A DARE L’ALLARME ERA STATA LA FIGLIA DI 10 ANNI CHE AL MOMENTO DEL DELITTO SI TROVAVA IN CASA – LA COPPIA SI STAVA SEPARANDO E HA AVUTO UN LITIGIO INTORNO ALLE 4 DI NOTTE: LA MATTINA LUI È ANDATO AL LAVORO COME SE NULLA FOSSE E SI È DISFATTO DEL MARTELLO GETTANDOLO IN CAMPAGNA, POI HA CONFESSATO – VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

 

 

Da www.leggo.it

 

elisa ciotti elisa ciotti

Ha confessato il marito di Elisa Ciotti, la donna trovata morta stamani in casa a Cisterna di Latina. L'ammissione di colpevolezza da parte dell'uomo, 35 anni come la vittima, è arrivata dopo alcune ore di interrogatorio. L'uomo era stato portato in caserma dai carabinieri del comando provinciale di Latina attorno alle 10. La tragedia nella casa di via Palmarola a Cisterna di Latina. Fermato e portato nella caserma dei carabinieri l'uomo poco fa ha raccontato agli inquirenti di aver colpito la moglie alla testa con un martello al culmine di una lite. A dare l'allarme era stata la figlia di 10 anni della coppia che era nell'appartamento al momento del delitto. Dopo l'omicidio l'uomo si è disfatto del martello gettandolo nelle campagne intorno al paese dove ora i carabinieri lo stanno cercando.

 

fabio trabacchin e la figlia fabio trabacchin e la figlia

L'omicidio è avvenuto stamattina a Cisterna di Latina. La donna, originaria di Velletri, in provincia di Roma, è stata uccisa in una villetta a schiera in via Palmarola, nel quartiere San Valentino. Dalle prime informazioni sembra che all'omicidio abbia assistito la figlia minorenne della vittima, che ha 10 anni (e non 11 come emerso in precedenza).

 

cisterna di latina la casa dove fabio trabacchin ha ucciso la moglie elisa ciotti cisterna di latina la casa dove fabio trabacchin ha ucciso la moglie elisa ciotti

Secondo quanto si è appreso l'allarme è stato dato dalla figlia della coppia che ha chiamato un parente dicendo: «è successa una cosa alla mamma». Da una prima ricostruzione è emerso che la coppia, che si stava separando, ha avuto un litigio attorno alle 4. Litigio sentito anche dai vicini. Il femminicidio si sarebbe consumato tra le 4, ovvero subito dopo la lite, e le 8. L'uomo avrebbe ucciso la moglie e poi sarebbe uscito per andare al lavoro lasciando in casa la figlia di 10 anni. Poi è tornato. Durante la sua assenza la figlia ha dato l'allarme chiamando un parente che ha allertato il 118.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute