HA INIZIATO COME MODELLA MA CON QUEL PATRIMONIO CHE SI RITROVA, HITOMI TANAKA NON POTEVA CHE FINIRE NEL PORNO - BARBARA COSTA: “IL CORPO MINUTO (155 CM PER 47 CHILI) LA ERGE TRA LE PRINCIPESSE DI BDSM, SPECIE NEI VIDEO DOVE FA L’INSEGNANTE SADICA, ANCHE SE È INDUBBIO CHE I SUOI FAN SBAVANO QUANDO È LEI A SUBIRE LE ANGHERIE PIÙ SPREGEVOLI…” - VIDEO + FOTO DA INFARTO

Condividi questo articolo



HITOMI TANAKA - VIDEO:

https://bit.ly/397fOwi

 

https://bit.ly/3pOsPAB

 

https://bit.ly/3fqhX7o

 

Barbara Costa per Dagospia

 

hitomi tanaka hitomi tanaka

Guardala bene, ma guardala tutta, e smettila di fissarli, togli la vista da "lì"! Sembri un maniaco, che c’è, non ce la fai, ti ha spiazzato, ipnotizzato, incantato? Alza quello sguardo, contieniti in qualche modo! Sappi che a Hitomi Tanaka non piace essere morbosamente ammirata per lo scherzo che la natura le ha fatto: quei suoi seni ti paiono irreali, ma sono reali, per nulla toccati da chirurghi plastici degenerati.

 

Hitomi è un caso di "macromastia", fenomeno dal nome pauroso che indica la crescita spropositata delle mammelle. Hitomi sfoggia seni enormi, potenti, capaci di schiacciare lattine, seni grazie ai quali la ragazza ci campa, da anni, da star. E in quale ambito lavorativo puoi mettere a frutto una risorsa simile, se non il porno?

hitomi 19 hitomi 19

 

Sono lontani i tempi in cui Hitomi sulle sue bocce lievitanti ci piangeva, se ne disperava: i piagnistei sono terminati il giorno in cui un produttore alla vista di tale zinnosa qualità ha pensato di metterla sotto contratto, e non per pose sozze, semplicemente come modella glamour, settore per cui i nipponici sembra vadano pazzamente in erezione. Da pose caste, vestite, Hitomi è virata maliziosamente a più audaci, nude, fino a firmare per produzioni porno, incassando yen su yen per quei seni abnormi, impiegati in porno lesbo soft, ma pure più particolari, in orge dove devi farti valere in porno-battaglie zinniche, tra colleghe zinnamente pari equipaggiate, e dove i capezzoli vanno schierati in prima linea.

hitomi 12 hitomi 12

 

Dice Hitomi: “I miei capezzoli sono grossi, grassi, sensibili sopra la norma. Basta che li sfiori, e mi eccito subito. Non sai quando me li succhiano, e quando me li succhio io da sola…”. Se per le leggi giapponesi il suo sesso (pelosissimo!) nelle foto è pixellato, sfocato, è nei video che puoi gustarlo uncensored, come puoi allietartene nelle sue performance di porno USA. Vuoi che una bambola-anime vivente, resa ancora più tale da un abile uso di filtri social, dopo aver conquistato il pene dei suoi connazionali, non sia stata cercata, inseguita, presa da studios americani?

 

Qui l’hanno messa alla prova con partner egualmente zinnute (cerca il suo "scontro" con la pettoruta Maserati!) in porno "Scoreland" provocanti irrefrenabili peniche manate. Bizzarramente, il corpo di Hitomi eccetto che di tette minuto (155 cm per 47 chili) la ergono tra le principesse di porno BDSM, specie nei video dove fa l’insegnante sadica, anche se è indubbio che i suoi fan sbavano quando è lei a subire le porno-angherie più spregevoli (da notare, in questo campo, i lavori di Hitomi per il regista Tameiki Goro).

 

hitomi 13 hitomi 13

In privato, Hitomi Tanaka non è un tipetto facile: oltre all’amore folle per il suo barboncino (si chiama Baby Chacha, fa il cane-influencer, puoi seguirlo su Instagram), Hitomi si professa un po’ antisociale, timida, e esageratamente permalosa. Lo ammette lei per prima: la sua idiosincrasia alle battutine, di più ai malevoli mormorii altrui, è da imputare alle sue tettone: “Non voglio esser fissata, additata. Quindi, quando esco, sono costretta a indossare abiti non aderenti. E non vado mai in spiaggia né in piscina. In costume, i miei seni diventano distraenti per le persone. Che seccatura!”. Mi sa che è la stessa stizza che mostra nei porno in cui è ricoperta di sperma: “Scene che detesto di più girare! I miei seni sono così inzaccherati! Lì il mio malumore non è recitato”.

hitomi 10 hitomi 10

 

Se la tira un po’ troppo, ti pare? In fondo, Hitomi è grazie al suo imponente davanzale che ha raggiunto il successo. Però, meglio starci zitti, meglio non infastidirla, al limite sfoghiamo la nostra bramosia via post. Mi sono dimenticata di dirti che la signorina è cintura nera di karate nonché una valevole kickboxer…

hitomi baby chacha tw hitomi baby chacha tw hitomi onlyfans hitomi onlyfans hitomi scoreland 3 hitomi scoreland 3 hitomi 9 hitomi 9 hitomi scoreland 2 hitomi scoreland 2 hitomi tw hitomi tw hitomi porn video hitomi porn video hitomi onlyfans 1 hitomi onlyfans 1

 

Condividi questo articolo



media e tv

IL RESTO? "MANK"! - CHI SCRISSE DAVVERO "QUARTO POTERE", CONSIDERATO IL FILM PIU' BELLO IN ASSOLUTO? – DOMANI SU NETFLIX LO STUPENDO FILM DI DAVID FINCHER SUL COMPLESSO RAPPORTO FRA DUE GENI NELLA HOLLYWOOD DEGLI ANNI '30: ORSON WELLES E LO SCENEGGIATORE HERMAN MANKIEWICZ  – AGLI OSCAR A MANK SAREBBE PIACIUTO RINGRAZIARE COSI': "SONO MOLTO LIETO DI ACCETTARE QUESTO PREMIO IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES, PERCHÉ LA SCENEGGIATURA È STATA SCRITTA IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES" – VIDEO

politica

ATTENTI, GHEDINI È NERVOSO! - “SUL SITO DAGOSPIA È APPARSO UN ARTICOLO DOVE SI PROSPETTA FALSAMENTE DI UN MIO ASSERITO INTERVENTO SULLA DECISIONE DEL PRESIDENTE BERLUSCONI IN MERITO AL VOTO SUL MES - È RISIBILE OLTRE CHE DIFFAMATORIO PROSPETTARE UNA MIA SUDDITANZA NEI CONFRONTI DEL SEN. SALVINI O UNA CONTRAPPOSIZIONE CON IL DR. LETTA - IL CONTINUO TENTATIVO DI CREARE DISSIDI ALL’INTERNO DI FORZA ITALIA PER EVIDENTEMENTE FAVORIRE ALTRI È DAVVERO DIVENUTO INTOLLERABILE E DIFFAMATORIO E AGIRÒ NELLE SEDI COMPETENTI”

business

cronache

sport

DIEGO, MI MANCHI - FAUSTO LEALI RACCONTA L'AMICIZIA CON MARADONA E IL SUO MATRIMONIO DA FAVOLA: "IO E CALIFANO ERAVAMO GLI UNICI MUSICISTI INVITATI. TUTTA BUENOS AIRES ERA PER STRADA PER SALUTARE DIEGO, IN CHIESA CI TROVAMMO IMMERSI NEL LUSSO PIÙ SFRENATO. 200 MUSICISTI E 200 CORISTI A SUONARE LA NONA DI BEETHOVEN, CLAUDIA VESTITA DAI MIGLIORI STILISTI DEL MONDO. E IL PRANZO SUCCESSIVO… - MARADONA IMPAZZIVA PER ME. IN ARGENTINA GUARDAVA UNA TELENOVELA SOLO PERCHE’ LA SIGLA ERA MIA. POI VENNE IN ITALIA E…"

cafonal

viaggi

salute