“ALL’INIZIO GLI DISSI BASTA. QUINDICI ANNI DI DIFFERENZA MI SEMBRAVANO TROPPI” – SELVAGGIA LUCARELLI, 48 ANNI, E IL FIDANZATO LORENZO BIAGIARELLI, 33 ANNI, SCRIVONO UN LIBRO A QUATTRO MANI E SI CONFESSANO MEGLIO DEI FERRAGNEZ: “IL MATRIMONIO? IO GLIEL’HO CHIESTO, MA LUI MI HA DETTO DI NO. SE MI AVESSE CONOSCIUTA PRIMA NON AVREMMO TROVATO UN COMPROMESSO. IO VOLEVO UN ALTRO FIGLIO, MA PER LUI NON ERA IL MOMENTO” – BIAGIARELLI: “HO UN COMPITO IMPORTANTE NELLA SOCIETÀ: CATALIZZO I SUOI SFOGHI…”

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Chiara Maffioletti per il “Corriere della Sera”

 

selvaggia lucarelli lorenzo biagiarelli foto di bacco (2) selvaggia lucarelli lorenzo biagiarelli foto di bacco (2)

«Stiamo insieme da quasi 8 anni...ma quello che tiene il conto è lui», ammette Selvaggia Lucarelli. «La mia password è il nostro anniversario — rincara Lorenzo Biagiarelli —. Anni fa l’ho impostata anche a lei, solo che qualche giorno dopo mi ha chiamato dicendomi: “Amore scusa ma era 25 o 26 settembre?”». Hanno l’affiatamento che regalano gli anni insieme e i tempi comici di chi insieme ci sta anche bene, Lucarelli e Biagiarelli. Ascoltarli è divertente, almeno quanto leggere il libro che hanno scritto a quattro mani, Gli altri litigano per gelosia, noi per gatti, fiori, foto e ristoranti (Cairo editore), in uscita oggi.

Gli altri litigano per gelosia, noi per gatti, fiori, foto e ristoranti selvaggia lucarelli lorenzo biagiarelli Gli altri litigano per gelosia, noi per gatti, fiori, foto e ristoranti selvaggia lucarelli lorenzo biagiarelli

 

«Abbiamo 15 anni di differenza, sono tanti — riprende Lucarelli —. Tempo fa tenevo anch’io alle date, oggi bado alla sostanza. Se Lorenzo mi avesse conosciuta prima non avremmo trovato la strada del compromesso, ero una rompico... assoluta».

Niente, l’ha alzata. «Pensa come doveva essere...», schiaccia Biagiarelli prima di ridere (insieme a lei, va detto).

[…]

 

Come sono stati gli inizi?

B: «Facevo il cantante: amici comuni avevano chiesto a Selvaggia di pubblicare il mio videoclip. Lei ci aveva aggiunto una battuta, tipo: qualcuno ha il numero del cantante? Solo che non l’avevo presa come una battuta: gliel’ho fatto avere ma non ha mai chiamato».

L: «Tempo dopo, sotto il post di una olgettina che mi attaccava, dicendo: “Ti ruberò ogni fidanzato”, leggo Lorenzo che scrive: “Tranquilla Selvaggia, non mi avrà mai”. Così abbiamo iniziato a sentirci».

SELVAGGIA LUCARELLI LORENZO BIAGIARELLI SELVAGGIA LUCARELLI LORENZO BIAGIARELLI

 

E poi?

B: «I primi tempi non sono stati facili, lei dopo poco non voleva più vedermi».

L: «Perché uscire con una persona che ha 15 anni meno di me mi sembrava una grandissima perdita di tempo».

 

Perfino lei era caduta nel pregiudizio?

L: «Avevo 40 anni e lui 25, veramente pochi. Però sì, ero intrisa di stereotipi. Avevo sempre visto in queste donne che si accompagnavano con uomini più giovani il tentativo disperato di congelare la propria giovinezza. È una grande falsità: stare con un uomo più giovane ti fa sentire più vecchia. E ci si deve sedere spesso al tavolo delle trattative».

SELVAGGIA LUCARELLI LORENZO BIAGIARELLI SELVAGGIA LUCARELLI LORENZO BIAGIARELLI

 

Ad esempio?

L: «Quando l’ho conosciuto avrei voluto un altro figlio, ma per lui non era il momento».

Eppure si è trovato a vivere da subito con il suo, di figlio.

B: «Ma tra me e Leon non c’è una barriera generazionale: lui a undici anni giocava con i Pokemon e anche io.

L’ho educato con l’esempio».

L: «Tra loro c’è stata sintonia da subito: hanno la differenza d’età che c’è tra me e Lorenzo, che ci fa da ponte».

 

selvaggia lucarelli e il fidanzato lorenzo biagiarelli selvaggia lucarelli e il fidanzato lorenzo biagiarelli

Cosa l’ha spinta ad abbassare le difese?

L: «Il fatto che non avesse paura di investire sulla nostra relazione. Se non funzionava qualcosa tra noi, diceva: non esiste che ci lasciamo. La sua risolutezza mi colpiva, forse perché io invece venivo spesso frenata dal mio orgoglio in amore. Lui mi ha aiutata a liberarmi, lasciarmi andare... comunque stiamo tirando fuori cose mai dette, sembra l’inizio dei Ferragnez ...».

lorenzo biagiarelli selvaggia lucarelli lorenzo biagiarelli selvaggia lucarelli

 

[…]

Nel libro Biagiarelli dice che Lucarelli è volubile.

B: «Lo è, ma solo con me. Penso di avere un compito importante nella società: catalizzo i suoi sfoghi».

[…]

L: «[…]mi sveglio, controllo i social e leggo messaggi d’odio. Poi lui si sveglia e sono già di cattivo umore: quella frustrazione devo farla uscire. Vengo da una famiglia conflittuale, non potrei mai farla ricadere su Leon: so che esiti devastanti avrebbe... tocca a Lorenzo».

lorenzo biagiarelli selvaggia lucarelli lorenzo biagiarelli selvaggia lucarelli

[…]

 

Domanda odiosa: avete mai pensato di sposarvi?

L: «Io glielo avevo proposto anni fa e lui mi ha detto no. Prego, a te la parola».

B: «Quando è successo stavamo insieme da otto mesi».

L: «Stai balbettando...».

B: «Magari succederà, ma cosa cambierebbe».

[…]

selvaggia lucarelli lorenzo biagiarelli foto di bacco (1) selvaggia lucarelli lorenzo biagiarelli foto di bacco (1) stories di lorenzo biagiarelli dopo la prima puntata di ballando con le stelle 2 stories di lorenzo biagiarelli dopo la prima puntata di ballando con le stelle 2 selvaggia lucarelli si commuove selvaggia lucarelli si commuove lorenzo biagiarelli selvaggia lucarelli lorenzo biagiarelli selvaggia lucarelli

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LUGLIO SI CONFERMA IL MESE PIÙ CRUDELE PER IL FASCISMO DI IERI (25 LUGLIO, LA CADUTA DEL DUCE) E PER IL POST-FASCISMO DI OGGI (18 LUGLIO, L’EURO-CAPITOMBOLO DELLA DUCETTA) - IL "NO" A URSULA VON DER LEYEN SEGNA LO SPARTIACQUE DEL GOVERNO MELONI NON SOLO IN EUROPA MA ANCHE IN CASA: SI TROVERÀ CONFICCATA NEL FIANCO NON UNA BENSÌ DUE SPINE. OLTRE ALL'ULTRA' SALVINI, S'AVANZA UNA FORZA ITALIA CON VOLTI NUOVI, NON PIÙ SUPINA MA D’ATTACCO, CHE ''TORNI AD ESSERE RIFERIMENTO DEI TANTI MODERATI DEL PAESE” (PIER SILVIO) - ORA I PALAZZI ROMANI SI DOMANDONO: CON DUE ALLEATI DI OPPOSIZIONE, COSA POTRÀ SUCCEDERE AL GOVERNO DELLA UNDERDOG DELLA GARBATELLA? NELLA MENTE DELLA DUCETTA SI FA STRADA L’IDEA DI ANDARE AL VOTO ANTICIPATO (COLLE PERMETTENDO), ALLA RICERCA DI UN PLEBISCITO CHE LA INCORONI “DONNA DELLA PROVVIDENZA” A PIAZZA VENEZIA - MA CI STA TUTTA ANCHE L’IDEA DI UNA NUOVA FORZA ITALIA CHE RIGETTI L'AUTORITARISMO DI FDI PER ALLEARSI CON IL PARTITO DEMOCRATICO E INSIEME PROPORSI ALL’ELETTORATO ITALIANO COME ALTERNATIVA AL FALLIMENTO DEL MELONISMO DEL “QUI COMANDO IO!”

DAGOREPORT - ANZICHÉ OCCUPARSI DI UN MONDO SOTTOSOPRA, I NOSTRI SERVIZI SEGRETI CONTINUANO LE LORO LOTTE DI POTERE - C’È MARETTA AL SERVIZIO ESTERO DELL’AISE, IL VICE DIRETTORE NICOLA BOERI VA IN PENSIONE. CARAVELLI PUNTA ALLA NOMINA DEL SUO CAPO DI GABINETTO, LEONARDO BIANCHI, CHE È CONTRASTATA DA CHI HA IN MENTE UN ESTERNO – ACQUE AGITATE ANCHE PER IL CAPO DELL’AISI, BRUNO VALENSISE: IL SUO FEDELE VICE DIRETTORE CARLO DE DONNO VA IN PENSIONE, MENTRE L’ALTRO VICE, GIUSEPPE DEL DEO, USCITO SCONFITTO DALLA CORSA PER LA DIREZIONE, SCALPITA – MENTRE I RAPPORTI CON PALAZZO CHIGI DELLA DIRETTORA DEL DIS, ELISABETTA BELLONI, SI SONO RAFFREDDATI…

DAGOREPORT – GIORGIA VOTA NO E URSULA GODE – VON DER LEYEN È DESCRITTA DAI FEDELISSIMI COME “MOLTO SOLLEVATA” PER IL VOTO DI GIOVEDÌ, SOPRATTUTTO PERCHÉ ORA NON È IN DEBITO IN NESSUN MODO CON LA DUCETTA – LA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE ERA DETERMINATA A METTERSI NELLE CONDIZIONI DI NON CHIEDERE L'APPOGGIO DI FDI E AVEVA DATO DISPOSIZIONI DI CALCOLARE IN ANTICIPO IL NUMERO DEI FRANCHI TIRATORI – I DUE CONTATTI TELEFONICI CON MELONI PRIMA DEL VOTO E IL TIMORE CHE, SOTTO LA SPINTA DI TAJANI, LA SORA GIORGIA AVREBBE GIOCATO LA CARTA DEL VOTO FAVOREVOLE DI FDI PER INCASTRARLA POLITICAMENTE…

FLASH! - ALLA DIARCHIA DEI BERLUSCONI NON INTERESSA ASSOLUTAMENTE AVERE UN RUOLO POLITICO (MARINA HA IMPOSTO IL VETO A PIER SILVIO). MOLTO MEGLIO AVERE UN PESO POLITICO - DI QUI L'IDEA DI COMPRARE UN QUOTIDIANO GIA' IN EDICOLA ( "IL GIORNO" DI RIFFESER?), VISTO CHE "IL GIORNALE" DI SALLUSTI E ANGELUCCI SERVE ED APPARECCHIA SOLO PER GIORGIA MELONI - IMPOSSIBILITATI PER RAGIONI DI ANTI-TRUST, L'OPERAZIONE DI MARINA E PIER SILVIO VERREBBE PORTATA A TERMINE DA UN IMPRENDITORE AMICO, FIANCHEGGIATORE DI FORZA ITALIA... 

DAGOREPORT - SE "AMERICA FIRST" DI TRUMP CONQUISTERA' LA CASA BIANCA PER L'EUROPA NULLA SARA' COME PRIMA - NEI SUOI 4 ANNI DA PRESIDENTE TRUMP NON HA MANCATO DI EVIDENZIARE L’IRRILEVANZA DELL'UNIONE EUROPEA, ENTRANDO IN CONFLITTO PER LO SCARSO IMPEGNO ECONOMICO A FINANZIARE LA NATO - AL 'NYT' IL TRUCE VANCE HA GIA' MESSO IN CHIARO CHE IL FUTURO DELL'UCRAINA "NON E' NEL NOSTRO INTERESSE" - SE LO ZIO SAM CHIUDE I RUBINETTI, DOVE VA UN'EUROPA DISSANGUATA DALLA GUERRA RUSSO-UCRAINA? AL VECCHIO CONTINENTE NON RESTERA' ALTRO CHE RICOMINCIARE A FARE AFFARI CON IL PRINCIPALE COMPETITOR DEGLI STATI UNITI PER LA SUPREMAZIA GLOBALE, L'ONNIPRESENTE CINA DI XI JINPING - DAVANTI A UNO SCENARIO DEL TUTTO NUOVO, CON L'UE COSTRETTA A RECUPERARE I RAPPORTI CON PECHINO E MOSCA (ORBAN E' GIA' AL LAVORO), COME REAGIRA' L'EX "SCERIFFO DEL MONDO"?