“FAGIÒ, TI TAGLIO LE DITA CON LE TRONCHESI” – LA DOPPIA VITA DI DANIELE "BESTIONE" CARLOMOSTI: DI GIORNO FACEVA LA COMPARSA IN ROMANZO CRIMINALE O NEI FILM DI DE SICA E AMENDOLA, DI NOTTE ERA LO SPIETATO BOSS DELLA GANG DI LA RUSTICA – ANCHE ESSERE SUOI PARENTI NON ERA SEMPLICE: AVEVA UNA CONTROVERSIA CON IL FRATELLO SIMONE, E L’HA RISOLTA A COLPI DI PISTOLA: “BUM, GLI HO TIRATO UNA BOTTA, È RIZZOMPATO DENTRO, L’HO LISCIATO DI TRE CENTIMETRI”. COME SE NON BASTASSE HA DATO FUOCO ALL’AUTO DEL PADRE…

Condividi questo articolo


Luca Monaco e Andrea Ossino per “la Repubblica – Roma”

 

daniele carlomosti il boss di la rustica daniele carlomosti il boss di la rustica

«Fai del bene e scordalo, fai del male e pensaci » . Una massima che nella testa di un criminale del calibro di Daniele Carlomosti, 43 anni, assume un significato del tutto singolare. Come del resto l'intera esistenza del "bestione", il boss di La Rustica, una vita equamente divisa tra le fiction e la realtà.

 

Un giorno sul set come comparsa in Romanzo criminale, l'altro nella stanza delle torture allestita dentro un appartamento popolare in via Naide 116. Il luogo dove abita e dove sevizia i cattivi pagatori: è la base dell'organizzazione che controllava lo spaccio nella borgata di Roma Est e che Carlomosti gestiva con il pugno di ferro.

 

claudio amendola daniele carlomosti claudio amendola daniele carlomosti

« Fagiò io ti taglio le dita con le tronchesi » , ringhia l'11 dicembre 2018 a Maurizio Cannone, un pusher indebitato con i pezzi grossi della mala romana ( Diabolik compreso) che non si decide a saldare un debito per una fornitura da 64mila euro di hashish.

 

Cannone è incaprettato su un telo di plastica perché il pavimento non si sporchi di sangue. Un episodio accertato dalle indagini dei carabinieri del nucleo investigativo di via In Selci che due giorni hanno sgominato l'organizzazione capeggiata dal "bestione": con sei persone finite in carcere, otto ai domiciliari e 31 indagati.

 

DANIELE CARLOMOSTI GANG LA RUSTICA DANIELE CARLOMOSTI GANG LA RUSTICA

L'inchiesta coordinata dalla Dda è iniziata nel 2018, proprio quando Carlomosti, fisico statuario, appassionato di immersioni e kickboxing, faceva la comparsa "Come un gatto in tangenziale", la commedia con Paola Cortellesi e Antonio Albanese premiata con il Nastro d'Argento.

 

Certo Bastogi, la borgata raccontata dal film diretto da Riccardo Milani, è più a Nord. È una realtà non meno difficile rispetto a La Rustica, dove " Il bestione", moglie e figli a carico, è nato e cresciuto. Non senza attriti familiari. Controversie, specie quelle con il fratello Simone, 39 anni, che Carlomosti decide di dirimere a colpi di pistola calibro 7.65.

 

christian de sica daniele carlomosti christian de sica daniele carlomosti

«Bum, gli ho tirato una botta racconta a un amico senza sapere che i carabinieri di Roma lo ascoltano - ho visto solo che è rizzompato dentro, l'ho lisciato di tre centimetri dalla testa » . Gli spara dal balcone.

 

Con la stessa facilità con la quale il 31 agosto dà fuoco alla Twingo del padre. Cuore nero, sul set indossa disinvolto la divisa delle Ss. Sorride in foto abbracciato al «compagno» Claudio Amendola sul set del lavoro di Albanese. Ancora i selfie con Christian De Sica, Alessandro Gassmann, Tom Hanks, la partecipazione in Gangs of New York con Leonardo Di Caprio. Adesso colleziona Rolex e altri cronografi di lusso. Non disdegna le armi, quelle vere per "gli affari" e i fucili da softair per passione: durante il primo confinamento quando fotografa « Andrà tutto bene » scritto con i proiettili in fila sul divano, sognando un altro set.

DANIELE CARLOMOSTI DANIELE CARLOMOSTI DANIELE CARLOMOSTI 2 DANIELE CARLOMOSTI 2 DANIELE CARLOMOSTI GANG LA RUSTICA DANIELE CARLOMOSTI GANG LA RUSTICA

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGONEWS! – COSA BOLLE NELLA TESTA TRICOLOGICAMENTE SVANTAGGIATA DI ENRICO LETTA? IN VISTA DELLE ELEZIONI DEL 2023, OLTRE A UNA LEGGE ELETTORALE PROPORZIONALE CON SBARRAMENTO AL 4%, IL CAMPO LARGO COL M5S SARÀ SOSTITUITO DAL “CAMPETTO CIVICO” CON LE LISTE DEI SINDACI PD (GORI, GUALTIERI, TOMMASI, DE CARO, SALA, MANFREDI, ETC) - SE L'EGO DI CALENDA GIOCA IN PROPRIO, RENZI È IL PARIA DI TURNO: ITALIA MORTA NESSUNO LA VUOLE, AL PUNTO CHE È COSTRETTO A ELEMOSINARE ATTENZIONI ALL’EX NEMICO, LUIGI DI MAIO…

business

CHE SENSO HA FARE L’AMAZON ITALIANA SE C’È GIÀ QUELLA ORIGINALE, CHE FUNZIONA MEGLIO? – SE LO DOVEVA CHIEDERE CHI HA BUTTATO UNA MAREA DI SOLDI IN “EPRICE”: PAOLO AINIO DI BANZAI, MATTEO ARPE, PIETRO BOROLI E ALTRI FINANZIERI E IMPRENDITORI, CHE SOGNAVANO DI CREARE UN SITO DI E-COMMERCE PARAGONABILE AL COLOSSO DI BEZOS. E INVECE, DOPO LA QUOTAZIONE E TANTE SPERANZE, IL SITO È AL COLLASSO: IL PATRIMONIO È AZZERATO E L’UNICA ANCORA DI SALVEZZA SONO GLI EMIRATINI DI “NEGMA”, CHE HANNO PROMESSO 20 MILIONI DI LIQUIDITÀ

cronache

"I TASSISTI DICHIARANO AL FISCO POCO PIU' DI MILLE EURO AL MESE E COMPRANO LICENZE CHE NE COSTANO 180 MILA" – SELVAGGIA LUCARELLI VA ALL'ATTACCO DEI TASSISTI: “È ORA DI APRIRE IL MERCATO E CHIUDERE DEFINITIVAMENTE LO SPORTELLO DEI TAXI CHE SI SPACCIANO PER SERVIZIO PUBBLICO, BEN ATTENTI A TUTELARE SOLO IL PRIVATO. AMMANTANO LA LORO ARROGANZA DI NOBILI RAGIONI” – E DAI TASSISTI DI NAPOLI ARRIVA L'INDECENTE RISPOSTA CON IL CORO “SELVAGGIA LUCARELLI È UNA PUTTANA!” – VIDEO

sport

"TUTTA LA MIA CARRIERA È INGHIOTTITA IN QUEI 7 SECONDI DI URLO" – MARCO TARDELLI RILASCIA UN'INTERVISTA "CORE A CORE" ALLA COMPAGNA MYRTA MERLINO, SU "OGGI", E TORNA PER L'ENNESIMA VOLTA A PARLARE DEL GOL IN FINALE DEL MUNDIAL DELL'82: "QUELL’URLO HA RISCATTATO OGNI ITALIANO E HA INTRAPPOLATO ME PER SEMPRE, NEL BENE E NEL MALE" (TRANQUILLO, HA INTRAPPOLATO ANCHE NOI) - "MOLTI CREDONO CHE QUELL’URLO FOSSE DI GIOIA, DI ESULTANZA. IN REALTÀ C’ERA MOLTO DI PIÙ. ERA UNA LIBERAZIONE, UNA RIBELLIONE, UNA RIVINCITA… ANCHE SULL’IMMENSO GIANNI BRERA"

cafonal

PABLITO, L’UOMO CHE FECE PIANGERE IL BRASILE – UNA MOSTRA AL CONI CELEBRA PAOLO ROSSI A 40 ANNI DA ITALIA-BRASILE 3-2 – MALAGO’ SOTTOLINEA IL VIZIO ITALIANO DI CORRERE IN SOCCORSO DEL VINCITORE: “LA POLITICA SI AVVICINÒ ALLA NAZIONALE SOLO NEL MOMENTO DELLA VITTORIA PRIMA AVEVA CHIESTO ADDIRITTURA CHE L’ITALIA SI RITIRASSE. BEARZOT HA FATTO UN'IMPRESA STORICA CHE HA SAPUTO UNIRE UN INTERO PAESE” – I RICORDI DI TARDELLI, DELL’ARBITRO KLEIN E DELLA MOGLIE DI PAOLO ROSSI, FEDERICA CAPPELLETTI – FOTO+VIDEO

viaggi

salute