“I MIEI ERANO TOSSICODIPENDENTI. FINO A 15 ANNI HO VISSUTO IN COMUNITÀ A SAN PATRIGNANO” – LETIZIA PETRIS, ARRIVATA IN FINALE AL “GRANDE FRATELLO”, RACCONTA A “VERISSIMO” I DETTAGLI DELLA SUA ADOLESCENZA: “MIA MADRE HA INIZIATO A FARE USO DI DROGHE MOLTO GIOVANE. SONO STATA CHIUSA IN COMUNITÀ PERCHÉ LEI NON MI FACEVA USCIRE DI CASA. AVEVA PAURA CHE IO POTESSI FARE I SUOI ERRORI. QUANDO HO INIZIATO A USCIRE AVEVO ATTACCHI DI PANICO PERCHÉ…” - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Maria Volpe per il "Corriere della Sera”

 

letizia petris 2 letizia petris 2

Una storia toccante. Letizia Petris, concorrente del «Grande fratello» arrivata in finale, già nella casa — nei lunghi mesi di reclusione — aveva parlato della sua storia piuttosto complicata. Poi, domenica a «Verissimo», ha confessato a Silvia Toffanin i dettagli della sua adolescenza.

 

[…] quando muovi i primi passi, giochi, studi, mangi, dormi in una comunità dove i tuoi genitori stanno cercando di «rinascere», e di dire addio alla droga, sei immersa in un mondo diverso, che non ha nulla a che fare con la realtà.

letizia petris 4 letizia petris 4

«Mamma aveva 17 anni, papà 25»: comincia così il racconto di Petris alla conduttrice. La voce ferma, solo un filo di emozione. La voce di chi ha ormai metabolizzato e interiorizzato la propria storia.

 

«Tra loro fu amore a prima vista: mia madre era appena entrata, doveva fare un percorso più lungo. Mio padre invece era lì già da tempo. Lui l’ha aspettata ed è nato un amore oltre ogni limite, un amore assurdo». Una storia — si capisce dai suoi occhi — che in fondo la appassiona, nonostante il contesto.

 

letizia petris 11 letizia petris 11

«Papà e mamma erano tossicodipendenti. Sono andati nella comunità di San Patrignano per disintossicarsi — prosegue — , si sono conosciuti, innamorati, fidanzati e poi hanno deciso di fare me. Fino ai 14-15 anni ho vissuto la mia vita in comunità. Mia mamma era molto apprensiva nei miei confronti. Lei ha iniziato a fare uso di droghe molto giovane. Sono stata chiusa in comunità perché lei non mi faceva uscire di casa: aveva paura che io potessi fare gli errori che aveva fatto lei».

 

Si intuisce che per un po’ è stata arrabbiata con la madre: «Quel comportamento mi ha portata a non conoscere la vita reale, non avevo idea del mondo esterno». Infatti Letizia, quando comincia a uscire da San Patrignano e si imbatte nella realtà, ha crisi d’ansia, attacchi di panico. Realizza di aver vissuto sotto una campana di vetro […]«La mamma lavora ancora lì, papà ci ha lavorato fino a quando è morto».

letizia petris 5 letizia petris 5

È morto giovane Osvaldo, nel 2020, quando Letizia aveva vent’anni. Una morte velocissima, per una leucemia fulminante, che ha gettato nello sconforto la figlia e la moglie.

 

[…] Si intuisce dunque come la vita di questa ragazza — nata a Cesena, l’8 giugno 1999, fotografa professionista — sia profondamente legata a San Patrignano. Lo ha raccontato anche nei lunghi mesi durante il reality di Canale 5, suscitando ammirazione per la sua forza d’animo. E facendo innamorare Paolo, il macellaio romano, incantato dal carattere di Letizia. I due hanno grandi progetti insieme, e sognano di avere dei figli.

SAN PATRIGNANO 1 SAN PATRIGNANO 1 san patrignano 2 san patrignano 2 vincenzo muccioli SAN PATRIGNANO vincenzo muccioli SAN PATRIGNANO san patrignano san patrignano comunita san patrignano comunita san patrignano san patrignano san patrignano

letizia petris 3 letizia petris 3 letizia petris 13 letizia petris 13 letizia petris 1 letizia petris 1 letizia petris 9 letizia petris 9 perla vatiero letizia petris perla vatiero letizia petris letizia petris letizia petris letizia petris 7 letizia petris 7 letizia petris perla vatiero letizia petris perla vatiero letizia petris perla vatiero letizia petris perla vatiero letizia petris letizia petris letizia petris 6 letizia petris 6 letizia petris 10 letizia petris 10 letizia petris 12 letizia petris 12 letizia petris 8 letizia petris 8

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – JOE BIDEN VUOLE CHE GIORGIA MELONI METTA ALL’ORDINE DEL GIORNO DEL G7 L’USO DEI BENI RUSSI CONGELATI. PER CONVINCERE LA DUCETTA HA SPEDITO A ROMA LA SUA FEDELISSIMA, GINA RAIMONDO, SEGRETARIO AL COMMERCIO – GLI AMERICANI PRETENDONO DALL’EUROPA UN'ASSUNZIONE DI RESPONSABILITÀ DOPO TUTTI I MILIARDI CHE WASHINGTON HA POMPATO A ZELENSKY. MA METTERE MANO AI BENI RUSSI È UN ENORME RISCHIO PER L’UNIONE EUROPEA: POTREBBE SPINGERE ALTRI PAESI (CINA E INDIA SU TUTTI) A RIPENSARE AI LORO INVESTIMENTI NEL VECCHIO CONTINENTE…

DAGOREPORT – PARTITI ITALIANI, PERACOTTARI D'EUROPA - L’ASTENSIONE “COLLETTIVA” SUL PATTO DI STABILITÀ È STATA DETTATA SOLO DALLA PAURA DI PERDERE CONSENSI IL 9 GIUGNO - SE LA MELONA, DOPO IL VOTO, PUNTA A IMPUGNARE UN PATTO CHE E' UN CAPPIO AL COLLO DEL SUO GOVERNO, IL PD DOVEVA COPRIRSI DAL VOTO CONTRARIO DEI 5STELLE – LA DUCETTA CONTINUA IL SUO GIOCO DELLE TRE CARTE PER CONQUISTARE UN POSTO AL SOLE A BRUXELLES. MA TRA I CONSERVATORI EUROPEI STA MONTANDO LA FRONDA PER IL CAMALEONTISMO DI "IO SO' GIORGIA", VEDI LA MANCATA DESIGNAZIONE DI UN CANDIDATO ECR ALLA COMMISSIONE (TANTO PER TENERSI LE MANINE LIBERE) – L’INCAZZATURA DI DOMBROVSKIS CON GENTILONI PER L'ASTENSIONE DEL PD (DITEGLI CHE ELLY VOLEVA VOTARE CONTRO IL PATTO)…

DAGOREPORT – GIUSEPPE CONTE VUOLE LA DIREZIONE DEL TG3 PER IL “SUO” GIUSEPPE CARBONI. IL DG RAI ROSSI NICCHIA, E PEPPINIELLO MINACCIA VENDETTA IN VIGILANZA: VI FAREMO VEDERE I SORCI VERDI – NEL PARTITO MONTA LA PROTESTA CONTRO LA SATRAPIA DEL FU AVVOCATO DEL POPOLO, CHE HA INFARCITO LE LISTE PER LE EUROPEE DI AMICHETTI - LA PRECISAZIONE DEL M5S: "RETROSCENA TOTALMENTE PRIVO DI FONDAMENTO. IN UN MOMENTO IN CUI IL SERVIZIO PUBBLICO SALE AGLI ONORI DELLE CRONACHE PER EPISODI DI CENSURA INACCETTABILI, IL MOVIMENTO 5 STELLE È IMPEGNATO NELLA PROMOZIONE DEGLI STATI GENERALI DELLA RAI..."