OLÈ”, “AMMAZZALA”, “SPACCALE UNA BOTTIGLIA IN TESTA” – C’È UN INSULTO DIETRO LA SPAVENTOSA AGGRESSIONE DI UNA 14ENNE DI PERUGIA, PESTATA A SANGUE E SPEDITA IN OSPEDALE DA UN GRUPPO DI BULLE: PRIMA SI SONO ACCANITE SU DI LEI CON CALCI, PUGNI E TIRATE DI CAPELLI NEL PIAZZALE DI UN CONDOMIO E POI HANNO CONTINUATO IN UN BAGNO DI UN FAST FOOD – I COMPAGNI HANNO FILMATO IL PESTAGGIO PER POI CARICARLO SUI SOCIAL: QUANDO HANNO CAPITO DI ESSERE NEI GUAI HANNO TENTATO DI FARLO SPARIRE, MA… - VIDEO

Condividi questo articolo


 

Michele Milletti per "Il Messaggero"

 

Un pesante apprezzamento. Un'offesa da lavare a calci, schiaffi, pugni e tirate di capelli.

ragazza di perugia picchiata da bulle 7 ragazza di perugia picchiata da bulle 7

Non una, ma due volte. Perché non basta l'aggressione da gang nel piazzale di un condominio nel quartiere che si snoda tra la stazione centrale di Fontivegge e lo stadio Curi. No, serve una ripassata nel bagno di un fast food affinché la lezione diventi esemplare: c'è questo all'origine dell'inquietante caso di bullismo e violenza esploso in città, con una quattordicenne pestata e mandata in ospedale da quattro coetanee tra le risate e i balletti di altri ragazzini che hanno assistito e fatto video senza alzare un dito per fermare la violenza.

ragazza di perugia picchiata da bulle 5 ragazza di perugia picchiata da bulle 5

 

I VIDEO Un video spaventoso di quasi tre minuti, in cui si vede la ragazzina prima circondata e umiliata da tre coetanee e poi picchiata selvaggiamente tra gli «olè» e gli «ammazzala» e «spaccale una bottiglia in testa» di amici che se la ridono. A questo video ne segue un altro, postato a poca distanza, ed entrambi condivisi alla velocità della luce tra profili Instagram e chat di Whatsapp: dieci secondi in cui è condensata una carica di violenza da lasciare a bocca aperta. Nel bagno di un fast food, due ore dopo la prima aggressione, la ragazzina tenta per la seconda volta di chiedere scusa per l'offesa a una delle coetanee capo branco ma viene zittita da un pugno in bocca che la fa cadere a terra prima di essere presa a calci nella schiena.

 

ragazza di perugia picchiata da bulle 3 ragazza di perugia picchiata da bulle 3

Succede nella piccola Perugia, in cui la tranquillità è facciata che nasconde una realtà di sempre crescente disagio e degrado soprattutto fra i più giovani. Perché la violenza tra baby gang e il bullismo sono situazioni all'ordine del giorno, al pari delle grandi città. E la moda di filmare le risse e condividerle sui social era attiva già prima della pandemia, per poi esplodere assieme alle difficoltà dei ragazzi dopo due anni duri.

ragazza di perugia picchiata da bulle 20 ragazza di perugia picchiata da bulle 20

Ma in questi video che i giovanissimi autori hanno cercato di rimuovere senza successo - visto che da giovedì sono nelle mani dei carabinieri che, su delega della procura dei minori, hanno di fatto individuato tutti i protagonisti - appare qualcosa che va oltre le difficoltà causate dalla pandemia: ci sono una cattiveria, un desiderio di procurare dolore e uno spregio dell'altro che devono far riflettere.

 

ragazza di perugia picchiata da bulle 2 ragazza di perugia picchiata da bulle 2

I DATI La vittima è in ospedale, ricoverata nel reparto di Pediatria e in attesa che i medici valutino in maniera certa le lesioni subite. Responso atteso anche dall'autorità giudiziaria e dai carabinieri, per poter formulare le ipotesi di reato più adeguate. Ma, come detto, non è un caso isolato. Perché nella piccola e placida Perugia, come in tutta Italia del resto, i casi di bullismo e cyberbullismo sono in continuo aumento. Secondo quanto riporta la piattaforma Elisa, strumento di monitoraggio finanziato dal Miur, nell'anno scolastico che sta per terminare il 22,3% degli studenti è stato vittima di bullismo mentre il 18,2% ha preso attivamente parte a episodi di bullismo verso un compagno o una compagna.

ragazza di perugia picchiata da bulle 4 ragazza di perugia picchiata da bulle 4

 

A Perugia e in Umbria, la polizia postale indaga su circa 200 casi di violenze e bullismo via internet, con sempre più giovani protagonisti. «Il bullismo e cyberbullismo sono in evoluzione ha sottolineato recentemente la dirigente Michela Sambuchi -. Sono fenomeno in ascesa e quando andiamo nelle scuole per gli incontri con i ragazzi si percepisce dalle loro domande quanto in molti casi lo possano vivere da vicino».

ragazza di perugia picchiata da bulle 18 ragazza di perugia picchiata da bulle 18 ragazza di perugia picchiata da bulle 15 ragazza di perugia picchiata da bulle 15 ragazza di perugia picchiata da bulle 8 ragazza di perugia picchiata da bulle 8 ragazza di perugia picchiata da bulle 9 ragazza di perugia picchiata da bulle 9 ragazza di perugia picchiata da bulle 1 ragazza di perugia picchiata da bulle 1 ragazza di perugia picchiata da bulle 10 ragazza di perugia picchiata da bulle 10 ragazza di perugia picchiata da bulle 11 ragazza di perugia picchiata da bulle 11 ragazza di perugia picchiata da bulle 12 ragazza di perugia picchiata da bulle 12 ragazza di perugia picchiata da bulle 13 ragazza di perugia picchiata da bulle 13 ragazza di perugia picchiata da bulle 14 ragazza di perugia picchiata da bulle 14 ragazza di perugia picchiata da bulle 16 ragazza di perugia picchiata da bulle 16 ragazza di perugia picchiata da bulle 17 ragazza di perugia picchiata da bulle 17 ragazza di perugia picchiata da bulle 6 ragazza di perugia picchiata da bulle 6 ragazza di perugia picchiata da bulle 19 ragazza di perugia picchiata da bulle 19

 

Condividi questo articolo

media e tv

VI PIACE ESSER LEGATI, SCULACCIARE, FAR DA ZERBINI UMANI O DA CANE AL GUINZAGLIO? – QUALUNQUE SIA IL VOSTRO FETICISMO, NON VERGOGNATEVI: E’ TUTTO LECITO – MA ATTENZIONE: NON ESISTE PRATICA KINKY SENZA MINIMA DOSE DI RISCHIO, E NON DATE MAI PER SCONTATO NIENTE: PATTI SIANO CHIARI PRIMA DI COMINCIARE, E DIFFIDATE DI COMPAGNI DI GIOCO CHE DICONO “PUOI FARE DI ME QUELLO CHE VUOI” O “NON SO I MIEI LIMITI, DEVI ESSERE TU A SCOPRIRLI”: SONO SOLO PORCELLINI DEL "FAMOLO STRANO" MA NULLA SANNO DI BONDAGE E FETISH – LA RECENSIONE DI BARBARA COSTA AL LIBRO “BE KINKY” DI ANDREA FAROLFI

politica

ORA D’ARIA? ORA D’AMORE! - ANCHE I DETENUTI HANNO BISOGNO DI SCOPARE! IL GOVERNO NON RIMANE INDIFFERENTE E STANZIA 28,3 MILIONI DI EURO PER LE “RELAZIONI AFFETTIVE DEI CARCERATI” (ORA SI CHIAMANO COSÌ). IL FINANZIAMENTO SERVIRÀ PER METTERE UN PREFABBRICATO IN UNA CASA CIRCONDARIALE DI OGNI REGIONE: VENTI “CASETTE DELL’AMORE” DOVE I DETENUTI SARANNO LIBERI DI SFOGARE I PROPRI ISTINTI CON LA PROPRIA CONSORTE O AMANTE (ANCHE OCCASIONALE). INSOMMA, UNA SPECIE DI CASINO LEGALIZZATO…

business

SI METTE MALE PER XI JINPING: L’ECONOMIA CINESE DÀ SEGNALI MOLTO PREOCCUPANTI, PROPRIO ALLA VIGILIA DEL CONGRESSO CHE DOVREBBE DARGLI IL TERZO MANDATO. MA È COLPA SUA: INSISTE CON LA STRATEGIA DELLO “ZERO COVID” BLOCCANDO I RIFORNIMENTI A MEZZO MONDO E FACENDO CROLLARE LE VENDITE AL DETTAGLIO - SOLO CHE GLI INVESTITORI STRANIERI  NON SONO FESSI E SCAPPANO: SOLO AD APRILE, CI SONO STATE CESSIONI PER 16 MILIARDI DI DOLLARI DI DEBITO CINESE, E GLI INVESTIMENTI ESTERI DIRETTI SONO COLATI A PICCO

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute