“SE SEI RILASSATO PUOI FARE L’AMORE PER SEMPRE” – I SEGRETI DELLA VITA AMOROSA DI CARY GRANT RACCONTATI DALL’AMICO DAVID NIVEN: “ERA CAPACE DI SALTARE DA UN LETTO ALL’ALTRO CON LA RAPIDITÀ DELLA LUCE. QUANDO FINIVA UNA STORIA LA SUA RICETTA ERA TROVARSI UN’ALTRA DONNA CHE FOSSE IDENTICA ALLA PRECEDENTE. QUANDO INCONTRÒ SOPHIA LOREN SE NE INNAMORÒ. QUANDO LEI GLI DISSE CHE STAVA PER SPOSARE CARLO PONTI, LUI SCAPPÒ CON…” - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

DAGONEWS

 

david niven david niven

Volete fare un tuffo nel passato? Allora lasciatevi trasportare nel magico mondo della golden age di Hollywood attraverso le pagine della star del cinema britannico David Niven che ripercorre il suo rapporto con l’uomo che era maestro nell’arte della seduzione: Cary Grant.

 

«Il primo giorno in cui Cary Grant, il perfezionista, entrò in casa mia, mi resi conto immediatamente che aveva un marcia in più. Increspò le labbra, emise rumori fragorosi e cominciò a raddrizzare i miei quadri.

 

cary grant cary grant

Negli anni a venire, ha compiuto generosi sforzi per raddrizzare la mia vita privata avvertendomi delle stranezze e delle peculiarità di varie donne, dandomi consigli complicati su come recitare una parte in un film che stavo girando con lui e promettendo che avrebbe potuto curare la mia dedizione al whisky scozzese ipnotizzandomi.

cary grant lsd cary grant lsd

 

 

Queste offerte di aiuto erano spontanee e genuine, e se non miglioravano sensibilmente le mie mancanze, mi aiutavano almeno a capire che se Cary passava gran parte del suo tempo a preoccuparsi di se stesso, ne trascorreva molto più a preoccuparsi degli altri.

 

Il suo bisogno di avere un corpo perfetto era a dir poco mistico. Sembrava, si muoveva e si comportava come un uomo di 15 o 20 anni più giovane. «Mi ritengo solo magro e succede» gli piaceva dire, dimenticando la sua dieta, i suoi allenamenti quotidiani e gli appuntamenti con il massaggiatore.

 

 

Gli sforzi di Cary nell'ipnotismo era ammirevoli ed era certamente riuscito a smettere di fumare  dicendo ripetutamente per settimane: «Le tue dita sono gialle, il tuo alito puzza e fumi solo perché sei insicuro». È molto facile scrivere della bravura di Cary Grant come attore, entusiasmarsi del modo in cui si comportava da grande star e stupirsi della straordinaria compostezza che mostrava sullo schermo - apparendo completamente rilassato e quindi, come una calamita, attirando l’attenzione di chi lo guardava.

 

cary grant e ingrid bergman 1 cary grant e ingrid bergman 1

Ma è un'altra cosa cercare di descrivere Cary l'individuo privato, perché era un fuoco fatuo. Passava rapidamente da un matrimonio all’altro e colmava il tempo tra una storia importante e un’altra innamorandosi della maggior parte delle donne. «Il trucco – diceva – è essere rilassato. Se riesci a raggiungere il vero relax, puoi fare l'amore per sempre».

 

cary grant grace kelly 1 cary grant grace kelly 1

cary grant grace kelly cary grant grace kelly

Cary era gentile e premuroso e lo amavano tutti con affetto e si lanciava in ogni storia d’amore come se fosse stato messo al mondo per quello. Se le sue disillusioni erano molte, le sue sconfitte erano poche e lui, sempre con grande galanteria, si prendeva la colpa quando le cose andavano male, dicendo che era stato troppo egocentrico per dare alla relazione una possibilità adeguata.

 

Mostrava una grande capacità di recupero quando le cose non funzionavano e la sua ricetta era riprovare con un’altra donna che avesse lo stesso aspetto dell’ultima.

 

sophia loren cary grant 1 sophia loren cary grant 1 sophia loren cary grant 4 sophia loren cary grant 4

Quando incontrò Sophia Loren, Cary si innamorò di lei, ma superò la delusione con la tipica alacrità dopo che Sophia gli annunciò che stava per spostare il produttore Carlo Ponti. Dopo aver ricevuto la notizia, Cary lasciò tutto e partì con “l’edizione” più giovane e più voluttuosa di Sophia, una donna chiamata Luba, una giocatrice di pallacanestro jugoslava».

cary grant e ingrid bergman 1 cary grant e ingrid bergman 1 Rock Hudson e Cary Grant a Cinecitta Rock Hudson e Cary Grant a Cinecitta cary grant cary grant cary grant 4 cary grant 4 cary grant lsd 1 cary grant lsd 1 cary grant cary grant ingrid bergman e cary grant ingrid bergman e cary grant cary grant 5 cary grant 5 randolph scott cary grant randolph scott cary grant cary grant 1 cary grant 1 cary grant 2 cary grant 2 cary grant 2 cary grant 2 cary grant 3 cary grant 3 sophia loren cary grant 3 sophia loren cary grant 3 cary grant cary grant sophia loren cary grant 7 sophia loren cary grant 7 sophia loren cary grant 6 sophia loren cary grant 6 sophia loren cary grant 5 sophia loren cary grant 5 cary grant grace kelly 2 cary grant grace kelly 2 sophia loren cary grant 2 sophia loren cary grant 2 cary grant con eva marie saint cary grant con eva marie saint CARY GRANT CARY GRANT ingrid bergman e cary grant ingrid bergman e cary grant cary grant avaro ma affascinante cary grant avaro ma affascinante Cary Grant e Ingrid Bergman Cary Grant e Ingrid Bergman

 

Condividi questo articolo

media e tv

LA VERSIONE DI MUGHINI - “E’ UN UOMO A MODO CHI CONTINUA A SCRIVERE AVENDO COME DIRETTORE MOLINARI (E COME “PADRONE” LA FIAT), OSSIA MICHELE SERRA, O CHI SALE CON “LE SCARPE ROTTE” SULLE MONTAGNE RAPPRESENTATE DALLE PAGINE DEL “FATTO”, OSSIA “IL PARTIGIANO” GAD LERNER? UNA CONTESA DA RIDERCI SOPRA SE NON FOSSE CHE È DA PIANGERCI SOPRA. TUTTI I GIORNALI HANNO DEI “PADRONI”, QUALE PIÙ E QUALE MENO LIBERALE DEGLI AGNELLI. “REPUBBLICA” DEVE TROVARE UN SUO RUOLO AL TEMPO IN CUI LA DIADE DESTRA/SINISTRA NON HA PIÙ SENSO. VERDELLI SI FACEVA UNA SUA IDEA DI QUESTO RUOLO, MOLINARI SE NE FA UN’ALTRA”

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute