1. “SONO PERFETTAMENTE BISEX, GODO ALLO STESSO MODO CON UN UOMO O CON UNA DONNA”
2. VALENTINA NAPPI CI GUIDA NELLE SUE MUTANDE: “I MIGLIORI ORGASMI LI HO AVUTI CON UN VIBRATORE E SUL SET. LA PORNODIPENDENZA NON ESISTE, FA MOLTI PIÙ DANNI L’EDUCAZIONE TRADIZIONALE DELLA PORNOGRAFIA. ROCCO SIFFREDI? DICE UN SACCO DI STRONZATE...”
3. “UN UOMO PER CONVINCERE LA SUA DONNA A FARE SESSO ANALE DOVREBBE PROVARE A...”
4. “GODO QUANDO VEDO IL MIO RAGAZZO SCOPARE CON UN’ALTRA. UNA VOLTA GUIDAVO E LUI ERA DIETRO CON UNA MIA COLLEGA. HO INIZIATO COL PORNO PER OFFENDERE MIA NONNA E..."

Condividi questo articolo



Da “la Zanzara - Radio 24”

 

kayden kross valentina nappi (12) kayden kross valentina nappi (12)

“Sono perfettamente bisex. Con un maschio o una femmina  posso avere lo stesso godimento? Se domani un bel ragazzo si mettesse la vagina togliendosi il pene, mi starebbe bene uguale. Si possono avere i migliori orgasmi anche con un vibratore. Il piacere non ha genere. La riproduzione ha genere, il piacere sessuale no”. Così la pornostar Valentina Nappi a La Zanzara su Radio 24. Valentina, cosa dovrebbe dire un uomo per convincere la sua fidanzata a fare sesso anale?: “Dovrebbe farsi inculare lui per primo. Dovrebbe dirle: guarda, non c’è nulla di pericoloso”.

 

valentina nappi instagram (2) valentina nappi instagram (2)

E come dovrebbe farlo? Con le dita?: “No, in realtà le dita non sono indicate. Meglio un fallo artificiale”. C’è chi dice che il vibratore possa uccidere il sesso di coppia?: “No. Forse il sesso tra queste persone era morto prima”. Studiosi importanti dicono invece che il porno fa male al sesso dei giovani: “Altra stronzata. Quando uno ha un problema col sesso, di solito problema non è il porno, viene da altre cose. Alla fine ci sono più benefici che lati negativi”.

 

Ma esiste la dipendenza dal porno?: “La pornodipendenza non esiste, ci sono casi rarissimi. Fa molti più danni l’educazione tradizionale della pornografia. Statisticamente non è rilevante”. Dunque Rocco Siffredi dice stronzate?: “Rocco dice un sacco di stronzate. Non voglio nemmeno commentarle. Abbiamo opinioni completamente diverse”.

 

valentina nappi valentina nappi

Rocco dice che i ragazzi non devono abituarsi al sesso come lo fate voi nel porno: “Beh, come lo fa lui. La prima volta che sono stata sul suo set ho preso il cazzo nel culo per cinque ore, una cosa che non voglio rifare. Dopo cinque ore uno come si sente? Mi sentivo bene. Poi non avevo voglia di farlo per qualche giorno, però… non sto dicendo che è una cosa negativa. Ma non è un sesso che si può fare impreparati. Non è un sesso che si può fare da ragazzini. La pornografia non è quello, anzi. Negli ultimi anni la pornografia è diventata molto vanilla, a volte mi annoio. I ragazzi hanno anche paura di darmi uno schiaffetto sul sedere”.

 

valentina nappi pornostar 2 valentina nappi pornostar 2

L’uomo si è impaurito?: “Si, si”. Torniamo al sesso anale: “Può servire a combattere la stitichezza, e a curare le emorroidi. Dunque serve. Dilatare l’ano fa bene, che le donne lo sappiano”. Hai sempre detto che l’unica coppia possibile è quella aperta: “La coppia o è aperta o non è. Nella maggior parte dei casi se una coppia non è aperta, è una coppia ipocrita. Perché l’ottanta per cento delle coppie si tradisce”.

 

Sei contenta quando vedi il tuo fidanzato che scopa con altre donne?: “Sì . Anche davanti a me? Mi è capitato di guidare e lui era dietro che scopava con una mia collega”. Da quanto state insieme?: “Siamo una coppia aperta da dieci anni. L’idea della coppia esclusiva non ha senso. Almeno mentalmente bisogna essere aperti. Ci sono coppie che si dichiarano monogamiche e poi si ritrovano con uno dei due partner con la clamidia o la candida”.

valentina nappi selfie valentina nappi selfie

 

Sei dipendente dal sesso?: “No, ma se smettessi di fare il porno la mia vita sessuale non sarebbe così divertente. Sarebbe un problema. Ho periodi in cui non giro per sei mesi. Faccio sesso col mio ragazzo ma non è la stessa cosa. Come non è la stessa cosa fare sesso in privato col pornoattore. E questo perché in privato ognuno cerca la sua soddisfazione immediata, mentre il bello del set è il contesto: l’obiettivo è soddisfare il cliente. Le seghe degli altri. I miei orgasmi migliori li ho avuti sul set”. Affrontiamo il tema dei preservativi. Non siete un esempio virtuoso: “Fare il porno col preservativo non è la stessa cosa che farlo nel privato”.

 

VALENTINA NAPPI VALENTINA NAPPI

Cioè?: “Le persone hanno un rapporto medio di un quarto d’ora. Noi per quaranta minuti. Sarebbe usurante per le mucose”. II porno non è educativo, dicono: “Il porno ha a che fare con le fantasie ed è finalizzato alla masturbazione. Non a educare”. Sei ancora convinta che il porno sia un atto politico? Non si capisce il significato: “Quando fai porno fai necessariamente un atto politico. In Italia ho notato che i ragazzi hanno difficoltà ad accettare una sessualità femminile forte. L’idea è che la donna va corteggiata, a letto non dice determinate cose, non dice quello che vuole. Mi sono capitati ragazzi italiani che sono letteralmente scappati dalla camera da letto perché io stavo semplicemente chiedendo come volevo essere leccata o toccata. Mi dicevano: ma le altre non fanno così…”.

 

valentina nappi selfie valentina nappi selfie

Perché hai iniziato?: “Volevo offendere mia nonna e tutte le donne della mia famiglia in quanto zoccola. Si cresce soprattutto al Sud con l’idea che sei donna e ci sono cose che non puoi fare e non si capisce perché. Che senso ha negare la mia sessualità?”.

 

Ma senza Salvini in Italia si respira un’aria migliore?: “Abbiamo vinto una battaglia, non la guerra. Il problema è che restano i sostenitori di Salvini. Quindi resta quella mentalità in giro. Restano i leghisti, i razzisti, i populisti, quelli che credono che i problemi degli italiani siano gli immigrati”. Il sovranismo è roba per cretini?: “Sì. Io sogno il mondo dove si possa andare dappertutto tranquillamente, senza confini”. Dell’Italia non te ne frega nulla?: “Amo l’Italia, la Francia, la Spagna, amo tanti posti. Se fossi nata in un altro posto sarebbe uguale. Non mi importa di più di quanto mi importi di altri paesi, mi importa del mondo”

valentina nappi selfie 3 valentina nappi selfie 3 valentina nappi madonna lacrima sangue valentina nappi madonna lacrima sangue valentina nappi instagram 2 valentina nappi instagram 2 valentina nappi instagram 3 valentina nappi instagram 3 valentina nappi 6 valentina nappi 6 valentina nappi 6 valentina nappi 6 valentina nappi 3 valentina nappi 3 valentina nappi 4 valentina nappi 4 valentina nappi 5 valentina nappi 5 valentina nappi 7 valentina nappi 7 valentina nappi 7 valentina nappi 7 valentina nappi instagram valentina nappi instagram valentina nappi selfie 4 valentina nappi selfie 4

 

Condividi questo articolo



media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute