IN LIBIA TUTTO COME AL SOLITO: LE DIVERSE FAZIONI SI FANNO LA GUERRA – NELLA NOTTE IL GOVERNO DI TRIPOLI HA BOMBARDATO CON I DRONI TURCHI, BAYRAKTAR, LE INSTALLAZIONI DI AL-ZAWIYA, LA PRINCIPALE BASE DEI TRAFFICANTI DI UOMINI CHE SPEDISCONO MIGRANTI IN ITALIA – GLI SCONTRI VANNO AVANTI DA ALMENO DUE SETTIMANE, E MANDANO A PUTTANE LA POSSIBILE PACIFICAZIONE DEL PAESE, SPACCATO IN DUE…

-

Condividi questo articolo


Estratto da www.repubblica.it

 

Abdul Hamid Dbeibeh Abdul Hamid Dbeibeh

La disputa tra fazioni, uno dei tanti regolamenti di conti nelle partite del potere libico, adesso si trasforma in vera battaglia. Nella notte il governo di Tripoli ha bombardato le installazioni di Al-Zawiya, la principale base dei trafficanti di uomini che gestiscono i viaggi di migranti verso l’Italia.

 

I raid sono stati condotti con droni Bayraktar forniti dalla Turchia e sono proseguiti fino all’alba, accolti da un pesante fuoco di mitragliere contraeree. Una delle incursioni avrebbe preso di mira Ali Abu Zreiba, parlamentare e fratello del capo della milizia locale, il cui quartier generale è stato colpito dagli aerei teleguidati.

 

BOMBARDAMENTI A ZAWIYA IN LIBIA BOMBARDAMENTI A ZAWIYA IN LIBIA

Gli scontri tra le forze che rispondono al premier Abdelhamid Dbeibah e le brigate di Al-Zawiya vanno avanti da almeno due settimane, con un crescendo di intensità. [...]

 

E molti temono che i combattimenti possano ostacolare il processo di pacificazione del Paese, dove attualmente ci sono due premier: Osama Hammad, insediato dal Parlamento nazionale di Tobruk dieci giorni fa al posto di Fathi Bashaga, e Abdelhamid Dbeibah, espressione del governo di Tripoli un tempo riconosciuto dalle Nazioni Unite. Da mesi ci sono trattative per definire un percorso verso le elezioni, premessa alla nascita di un esecutivo in grado di ridare stabilità alla Libia.

 

SCONTRI IN LIBIA A ZAWIYA SCONTRI IN LIBIA A ZAWIYA

La campagna contro Al-Zawiya è stata ordinata da Dbeibah e […] sarebbe stata condannata da Hammad. Le autorità della capitale escludono motivazioni politiche e sostengono che la campagna è “parte di un piano di sicurezza per combattere il contrabbando di carburante, il traffico di droga e l’immigrazione clandestina nella regione della costa occidentale”, specificando che sono stati colpiti solo i “nascondigli dei trafficanti”. Invece Ali Abu Zreiba replica che l’obiettivo dei bombardamenti è solo quello di eliminare l’opposizione al premier tripolino: un gruppo di dignitari ha lanciato un appello sul web a prendere le armi in difesa della città.  […]

MIGRANTI - BARCONE ALLA DERIVA IN LIBIA MIGRANTI - BARCONE ALLA DERIVA IN LIBIA giorgia meloni col premier libico abdul hamid ddeibah 2 giorgia meloni col premier libico abdul hamid ddeibah 2 giorgia meloni col premier libico abdul hamid ddeibah 3 giorgia meloni col premier libico abdul hamid ddeibah 3 MIGRANTI - BARCONE ALLA DERIVA IN LIBIA MIGRANTI - BARCONE ALLA DERIVA IN LIBIA

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…