MA UNA CHE SI CHIAMA KAZUMI, IN COSA PUO’ ESSERE BRAVA? - HA 25 ANNI, E’ NATA IN KUWAIT DA GENITORI FILIPPINI ED E’ LA NUOVA STAR DI ONLYFANS - BARBARA COSTA: “HA RAGGIUNTO IL RECORD PERSONALE DI 50 UOMINI IN UNA GANG BANG E DI MASCHIONI, TRA LE SUE GAMBE, NE SONO PASSATI IN PIÙ DI 500: IL NUMERO BALLA PERCHÉ KAZUMI NE HA SEGNATI FINO AL 98ESIMO, CIOÈ FINO A QUANDO UN SUO EX NON HA SCOPERTO LA LISTA E GLIEL’HA DISTRUTTA - ORA SI PROPONE IL SOSTANZIOSO OBIETTIVO DI ARRIVARE A 30 ANNI CON UN CARNET SESSUALE DI OLTRE 1000 UOMINI…”

-

Condividi questo articolo


Barbara Costa per Dagospia

kazumi 15 kazumi 15

 

Che succede se cresci in una famiglia cattolica ultra osservante, che non ti permette di uscire da sola né coi tuoi amici fino a 18 anni, e che solo a 18 anni ti permette di possedere un cellulare, su cui però esige e ripone localizzazione assillante?

 

Può accadere che diventi una donna indipendente, padrona di una sessualità veicolo di ribellione su un’educazione esasperatamente rigida, e altresì una figlia che in realtà ha perculato i suoi genitori, perché sì che se l’è tenuta stretta, davanti, ma solo lì, e "solo" fino ai 19 anni, quando ha fatto spezzare l’imene, ma, dietro, vergine il suo ano non lo era da prima, ché più di un "peccaminoso" pisello lì ha avuto agio e permesso, beffando il controllo di mamma e papà.

 

kazumi 14 kazumi 14

Mamma e papà della 25enne Kazumi, star di OnlyFans, una che grida ai quattro venti – cioè a ogni intervista – che lei col sesso home-made ricava cifre iperboliche (migliaia di euro, e al giorno, ma chi ci crede…?!?!), e mamma e papà che neanche ora che la loro figliola è social famosa, sanno bene in che consista il lavoro della loro creatura. Kazumi è nata in Kuwait e dai suoi genitori filippini è stata portata a Los Angeles e quando aveva 2 anni, e oggi, che si vanta ovunque e con chiunque quanto il sesso l’abbia resa ricca, vive a soli 15 minuti dal luogo in cui è cresciuta, e però in un attico.

kazumi 16 kazumi 16

 

Non si hanno recenti notizie del suo ultimo fidanzato con cui pompava sui media di stare in relazione poli amorosa, ma così "aperta" che lei, Kazumi, regalava a lui, e a compleanno e a Natale, sc*pate con prostitute in bordelli legali. Lui a sc*pare in sessioni da Kazumi pagate extra compresi, lui ai bordelli portato e ripreso da lei. Kazumi esprime la sua filosofia di vita su ogni podcast e/o testata che la contatta, e fiera rivela che, se lei ha iniziato a lavorare col sesso lasciando il suo posto da impiegata, l’ha fatto per farsi i soldi per rifarsi tette e sedere come piace a lei: a brazilian style.

 

kazumi kazumi

Obiettivi a suo dire raggiunti con facilità. Con siffatte curve ha trovato più motivazioni nel col sesso seguitare, e editare performance porno che – a suo dire – le fruttano tanti ma tanti soldoni. Porno di cui Kazumi riconosce di non eccellere in cow-girl ma di primeggiare in gang bang, genere in cui Kazumi brillava fin da quando in sex club porgeva la sua vagina a più peni in sequenza.

 

kazumi kazumi

Una progressione di coiti che le ha fatto raggiungere il record personale di 50 uomini in una gang bang (!!!) e uomini che tra le sue gambe sono passati in più di 500: il numero balla perché Kazumi ne ha segnati fino al 98esimo, cioè fino a quando un suo ex non ha scoperto la lista e gliel’ha distrutta.

 

kazumi 13 kazumi 13

Kazumi si propone il sostanzioso obiettivo di arrivare a 30 anni con un carnet sessuale di oltre 1000 uomini, e il suo scopo pare affatto irreale. Kazumi sa come spararle grosse ai media per vendersi: lei sa benissimo che è lo stare senza sosta nella luce si spera virale dei social il solo modo per stare a galla nella fama impalpabile che dà il web (lei ha 7 profili TikTok e 7 IG, anche se Meta ogni tanto glieli chiude, porna distribuendosi su più piattaforme, e è stata presa da Brazzers!).

 

kazumi 8 kazumi 8

Questa ragazza imprenditrice del suo sesso pone il suo esibizionismo e sfacciata promiscuità a manifesto emancipante: “Io vivo per l’attenzione altrui”, dice Kazumi, “e mi piacciono gli uomini e mi piace farci sesso, e mi basta che abbiano un pene normale. Non lo faccio mai senza condom e non mangio mai prima perché mi mette sonno!!!

 

kazumi 9 kazumi 9

Io lo faccio per mio piacere, e perché voglio rimuovere lo stigma posto sulle donne che hanno svariati partner sessuali. Nessuno ha diritto o ragione di darmi della cagna e della tr*ia. E nessuno dovrebbe vergognarsi di comprare del sesso. Sia online che reale. E infatti: sappiamo cucinare, ma ci piace anche andare a cena fuori. Sappiamo svagarci gratis, eppure paghiamo canali tv, e tutto ciò che ci diverte. Così è col sesso. Lo facciamo per amore, lo facciamo per godere, e se ci va di pagarlo, che c’è di male?”.

kazumi 11 kazumi 11 kazumi 12 kazumi 12 kazumi 10 kazumi 10 kazumi fansly kazumi fansly kazumi 3 kazumi 3 kazumi fansly 1 kazumi fansly 1 kazumi 6 kazumi 6 kazumi 2 kazumi 2 kazumi maxim australia kazumi maxim australia kazumi (5) kazumi (5) kazumi 1 kazumi 1 kazumi 5 kazumi 5 kazumi (4) kazumi (4) kazumi 4 kazumi 4 kazumi 7 kazumi 7 kazumi tw kazumi tw kazumi (3) kazumi (3) kazumi (2) kazumi (2) kazumi lato b kazumi lato b

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO A MISURA DUOMO - PORTALUPPI CHIAMA, MILANO RISPONDE! IN CINQUECENTO SI SONO SCAPICOLLATI PER FESTEGGIARE L’USCITA DEL LIBRO ‘’PIERO PORTALUPPI’’, L’ARCHITETTO CHE HA CAMBIATO CON I SUOI LAVORI LA FACCIA DELLA CAPITALE LOMBARDA - IN CASA DEGLI ATELLANI, IL GIOIELLO RINASCIMENTALE TRASFORMATO UN SECOLO FA DA PORTALUPPI, PIERO MARANGHI, CURATORE DELL’OPERA, HA ACCOLTO GIBERTO ARRIVABENE E BIANCA D’AOSTA, TOMMASO SACCHI E CHIARA BAZOLI, NICOLA PORRO E STEFANO BARTEZZAGHI, VERONICA ETRO E MARCO BALICH, BARNABA FORNASETTI E MICHELA MORO…

viaggi

salute