MACELLERIA MESSICANA - UN POLIZIOTTO MESSICANO 32ENNE, CHE AVEVA PARTECIPATO ALL’ARRESTO DI UNO DEI FIGLI DI  "EL CHAPO", È STATO BRUTALMENTE ASSASSINATO - I DUE SICARI LO HANNO SEGUITO FINO AL PARCHEGGIO DI UN CENTRO COMMERCIALE DOVE HANNO ESPLOSO 150 COLPI CON ARMI SEMIAUTOMATICHE CONTRO LA BERLINA DELLA VITTIMA... - VIDEO

Condividi questo articolo

 

DAGONEWS

poliziotto ucciso dai narcos 4 poliziotto ucciso dai narcos 4

 

Un poliziotto messicano che aveva partecipato all’arresto di uno dei figli di  "El Chapo" Guzman è stato assassinato in un parcheggio. L’esecuzione di Eduardo N, 32 anni è stata catturata dalle telecamere a circuito chiuso di un centro commerciale a Culiacán, la capitale dello stato di Sinaloa.

 

I due sicari, a bordo di un’auto rossa, hanno seguito la vittima e hanno sferrato l’attacco armati con fucili semiautomatici: in 30 secondi sono scesi dalla loro macchina e hanno crivellato con 150 colpi la Nissan bianca sulla quale stava viaggiando l’agente.

 

poliziotto ucciso dai narcos 7 poliziotto ucciso dai narcos 7

Secondo i resoconti dei media locali, la vittima aveva partecipato è all'arresto del 17 ottobre di Ovidio Guzmán López, figlio del capo del cartello di Sinaloa Joaquín "El Chapo" Guzmán.

poliziotto ucciso dai narcos 8 poliziotto ucciso dai narcos 8 ovidio guzman lopez ovidio guzman lopez poliziotto ucciso dai narcos 1 poliziotto ucciso dai narcos 1 poliziotto ucciso dai narcos 3 poliziotto ucciso dai narcos 3 poliziotto ucciso dai narcos 9 poliziotto ucciso dai narcos 9 poliziotto ucciso dai narcos 2 poliziotto ucciso dai narcos 2 poliziotto ucciso dai narcos 5 poliziotto ucciso dai narcos 5 poliziotto ucciso dai narcos 6 poliziotto ucciso dai narcos 6

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

MELA AVVELENATA - APPLE È ACCUSATA DI SESSISMO PERCHÉ LA SUA CARTA DI CREDITO OFFRE LIMITI DIFFERENTI A UOMINI E DONNE: TUTTA COLPA DELL’ALGORITMO CHE FISSA I TETTI DEI PAGAMENTI - A SEGNALARLO È STATO UN IMPRENDITORE CHE SOSTIENE CHE GLI È STATO DATO UN LIMITE 20 VOLTE SUPERIORE ALLA MOGLIE. E IL CO-FONDATORE DI APPLE STEVE WOZNIAK HA CONFERMATO – LA RISPOSTA DI GOLDMAN SACHS, LA BANCA CHE GESTISCE LA CARTA: “LE NOSTRE DECISIONI SONO BASATE SULL’AFFIDABILITÀ CREDITIZIA” – VIDEO

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute