UN MATRIMONIO DI CONVENIENZA PER ALBERTO GENOVESE? – LE NOZZE CON LA SUA STORICA EX FIDANZATA POSSONO AIUTARE L'IMPRENDITORE, CONDANNATO PER AVER STORDITO CON UN MIX DI DROGHE E POI STUPRATO DUE RAGAZZE, A RIABILITARE LA SUA IMMAGINE E USCIRE COSI’ DAL CARCERE – DOPO IL PARERE FAVOREVOLE DELLA PROCURA GENERALE, ORA I GIUDICI DOVRANNO DECIDERE SE POTRÀ SCONTARE I 4 ANNI DI PENA CHE GLI RESTANO IN UNA COMUNITÀ DI RECUPERO - NUZZI: "QUESTO MATRIMONIO E' UNA SCOMMESSA ESISTENZIALE"

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo Gianluigi Nuzzi per “la Stampa”

 

ALBERTO GENOVESE ALBERTO GENOVESE

[…] Alberto Genovese, l'enfant prodige delle start up condannato a 8 anni e 4 mesi di galera per aver abusato di Aurelia, studentessa e modella appena maggiorenne, e di un'altra ragazza a Ibiza, si sposa. Convola a nozze con un'ex fidanzata, D., 46 anni, manager di successo nel panorama della consulenza aziendale, persona integra, sana e da sempre innamorata di quel lato di Genovese mai raccontato, finito a frantumi come la loro storia già interrotta dopo quattro anni di fidanzamento serio senza l'immondizia che lui accumulerà in seguito nella sua vita.

 

 

alberto genovese in tribunale alberto genovese in tribunale

Ecco, questo matrimonio è una scommessa esistenziale, si spinge ben oltre la classica promessa di fedeltà per tutta la vita. Genovese può contare ora su pochissime persone, la sorella, la mamma e appunto lei, D., che negli anni del delirio e degli abissi stava a fianco, magari a lato, combattendo come poteva una battaglia disperata per arginare, frenare la discesa negli inferi di chi sentiva come e più di un amico. Ma Genovese era tossico.

 

[…] il matrimonio cristallizza un altro gradino in risalita che segue quelli compiuti nei lunghi soggiorni in diverse comunità con incarichi sempre di maggior responsabilità assolti riscuotendo la soddisfazione di medici e terapeuti. A iniziare dalla Narconon Gabbiano di Oliveto Lario, comune di 1.200 abitanti in provincia di Lecco, dove si applicano terapie naturali senza somministrazione di farmaci e psicofarmaci.

 

alberto genovese in tribunale all’uscita dell aula dopo la sentenza di condanna 1 alberto genovese in tribunale all’uscita dell aula dopo la sentenza di condanna 1

In parallelo, arriva la svolta nell'esecuzione della pena: l'imprenditore, con gli avvocati Antonella Calcaterra e Salvatore Scuto, chiede di lasciare il carcere di Bollate per riprendere il percorso terapeutico e scontare gli ultimi 4 anni della condanna che gli restano in una struttura di recupero.

 

Tra riti alternativi e sconti, Genovese non tornerà quindi più in carcere? Rinunciando all'appello grazie alla legge Cartabia ha già goduto di un sesto di riduzione della pena, al quale aggiungere un ulteriore sconto per il rito abbreviato. Saranno ora i giudici a decidere ma il parere favorevole della procura generale aumenta le possibilità che la richiesta venga accolta.

 

alberto genovese in comunita' 10 alberto genovese in comunita' 10

Senza però dimenticare che l'imprenditore attende anche l'esito dell'indagine bis per altre presunte violenze, con la procura ordinaria che proprio in questi giorni sta limando la richiesta di rinvio a giudizio, in attesa che Genovese venga sentito, probabilmente già entro metà giugno.

 

Tra le parti offese proprio di questo procedimento c'è Ylenia, giovanissima modella abusata per l'accusa da Genovese e che potrebbe costituirsi parte civile. Anche lei, come Aurelia, è andata in televisione a raccontare le violenze patite, mettendo faccia, nome e cognome.

 

alberto genovese in comunita' 12 alberto genovese in comunita' 12

Qualche settimana fa ha consegnato il suo cellulare per farlo analizzare come richiesto dai difensori dell'imputato e di Sarah Borruso e autorizzato dal gip per meglio analizzare i fatti. Ma la notizia arriva dalla sua vita privata. Ylenia ha lasciato Milano, si è fidanzata, è diventata mamma.

 

[…]

 

Le storie di carnefice e vittima si intrecciano sui social e nei notiziari. E forse meriterebbe più di una riflessione il fatto che, se da una parte Genovese ha accesso a percorsi di recupero per disintossicarsi e cercare quella strada di reinserimento sociale previsto dai codici, le vittime spesso sono abbandonate al loro destino.

 

YLENIA DEMEO A NON E' L'ARENA YLENIA DEMEO A NON E' L'ARENA

Aurelia, ad esempio, dopo aver rifiutato 155 mila euro di risarcimento, chiedendone un milione e mezzo, si è vista quantificare dai giudici una somma di provvisionale assai contenuta, di soli 50 mila euro. […]

 

«La riforma Cartabia con la rinuncia all'appello di Genovese - spiega Luigi Liguori, difensore della ragazza - prevede che gli appelli per le statuizioni civili vengono trasferiti alle relative corti, facendo prova tutto quanto stabilito nel giudizio abbreviato penale.

 

alberto genovese alberto genovese

Ma essendoci il ricorso della Borruso, dovremo attendere se il procedimento si sdoppierà o meno. Insomma, per vedere la somma che le spetta, Aurelia rischia di dover attendere anni e anni mentre quei denari le servono ora per ricostruirsi prima come persona e poi mettere le basi per il futuro che merita». Insomma, un tempo davvero insopportabile e che, al contrario, dovrebbe essere celere e certo.

alberto genovese alberto genovese alberto genovese alberto genovese alberto genovese sarah borruso alberto genovese sarah borruso alberto genovese alberto genovese

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – COM’È STATO POSSIBILE IDENTIFICARE UNO DEI DUE UOMINI DEI SERVIZI CHE LA SERA DEL 30 NOVEMBRE 2023, UN MESE DOPO LA ROTTURA TRA MELONI E GIAMBRUNO, TENTAVA DI PIAZZARE “CIMICI” NELLA PORSCHE DEL VISPO ANDREA, PARCHEGGIATA DAVANTI CASA DELLA DUCETTA? - LA POLIZIOTTA, DI GUARDIA ALLA CASA DI GIORGIA, HA CHIESTO LORO DI IDENTIFICARSI, E VISTO I DISTINTIVI DEGLI 007 COL SIMBOLO DI PALAZZO CHIGI, HA ANNOTATO NOMI E COGNOMI - PER GLI ADDETTI AI LIVORI, UN “CONFLITTO” INTERNO AI SERVIZI HA FATTO ESPLODERE IL FATTACCIO: UNA PARTE DELL’AISI NON HA GRADITO L’OPERAZIONE “DEVIATA” (LO SCOOP DEL "DOMANI" ARRIVA 20 GIORNI DOPO LA NOMINA DI BRUNO VALENSISE AL VERTICE DELL’AISI)

C’EST FINI: DALLA CASA DI MONTECARLO ALLA SEPARAZIONE IN CASA - LA VICENDA MONEGASCA È STATA LA MINA CHE HA FATTO SALTARE IL MATRIMONIO DI GIANFRANCO FINI ED ELISABETTA TULLIANI - NON C’È NULLA DI UFFICIALE MA CHI ERA AMICO DELLA COPPIA DICE: “SI SONO LASCIATI DA UN BEL PO'” – GIÀ, A VEDERLI INSIEME NELL’AULA DEL PROCESSO SULLA CASA DI MONTECARLO, LONTANI E SENZA MAI INTRECCIARE UNO SGUARDO, ERANO LA RAPPRESENTAZIONE DI DUE CHE NON STANNO PIÙ INSIEME – NEGLI ULTIMI TEMPI, ALLA CENE IN CASA DEGLI AMICI, FINI SI PRESENTA SOLO, IL VOLTO SEMPRE PIÙ SOLCATO DA RUGHE E DAL DOLORE DI AVER BUTTATO VIA UNA CARRIERA POLITICA PER AMORE…

LE LODI A GIORNALI UNIFICATI PER ELISABETTA BELLONI, SHERPA AL G7, HANNO MANDATO IN TILT GLI OTOLITI FRAGILI DI GIORGIA MELONI - DELLA SERIE: MA ‘STA BELLONI LAVORA PER LO STATO O PER SE STESSA? - LA DUCETTA NON VUOLE NESSUNO A FARLE OMBRA, TANTOMENO UNA “SERVITRICE DELLO STATO” DALLE AMICIZIE TRASVERSALI CHE HA IL QUIRINALE NEL MIRINO - IL “DINAMISMO DI POTERE” DI ELISABETTA BELLONI, CHE HA APPESANTITO IL FEGATO DELLA MELONI, E’ DILAGATO SUI MEDIA GRAZIE ALL’OPERA DEL SUO CAPO DELLA COMUNICAZIONE AL DIS, LUCREZIA PAGANO - IL DAGOREPORT SU VITA, MIRACOLI E SUCCESSI DI LADY BELLONI, SEMPRE ABILE A DESTREGGIARSI NEL MARE AGITATO DELLA POLITICA ITALIANA

GRILLO VS CONTE: NE RESTERÀ SOLO UNO – BEPPE-MAO CHIEDE UN RITORNO ALLE ORIGINI E RIVENDICA IL LIMITE AI DUE MANDATI, MA PEPPINIELLO APPULO VORREBBE CANCELLARLO PER SEDARE GLI EX BIG M5S FINITI AI MARGINI - CONTE HA CAPITO CHE L’UNICO MODO PER SALVARE LA SUA LEADERSHIP È ANCORARSI AL PD, VISTO CHE GRILLO E RAGGI VOGLIONO UN M5S "NE' DI DESTRA NE' DI SINISTRA" - TRAVAGLIO PROVA A FARE IL PACIERE, MA SI CONTRADDICE: PRIMA DÀ RAGIONE ALL’ELEVATO E ALLA RAGGI SULL’EQUIDISTANZA DEL MOVIMENTO DAI PARTITI. POI RICORDA CHE SENZA ALLEANZE NON CI SAREBBERO STATI REDDITO DI CITTADINANZA E SUPERBONUS – GRILLO E' AVVELENATO: NESSUNO GLI HA MOSTRATO SOLIDARIETÀ PER IL PROCESSO AL FIGLIO CIRO