E MO' SO CAZZI PER L'INDUSTRIA DELLE ARMI MADE IN USA - LA REMINGTON, GRUPPO CHE PRODUCE PISTOLE E FUCILI, PAGHERÀ 73 MILIONI DI DOLLARI ALLE FAMIGLIE DELLE VITTIME DEL MASSACRO DI SANDY HOOK, DOVE NEL 2012 UN 20ENNE UCCISE 20 BAMBINI E 6 INSEGNANTI DI UNA SCUOLA CON UN FUCILE D'ASSALTO - L'AZIENDA AVREBBE CONSAPEVOLMENTE COMMERCIALIZZATO UN'ARMA MILITARE “GRAVEMENTE INADATTA” ALL'USO CIVILE, CHE INVECE È DIVENTATA LA PIÙ UTILIZZATA NELLE SPARATORIE DI MASSA...

-

Condividi questo articolo


MASSACRO SANDY HOOK MASSACRO SANDY HOOK

Valeria Robecco per "il Giornale"

 

Remington pagherà 73 milioni di dollari alle famiglie di alcune delle vittime del massacro di Sandy Hook. Si tratta di un risarcimento storico poiché è la prima volta negli Usa che un'azienda produttrice di armi viene riconosciuta in parte responsabile di una strage di massa. Un «accordo transattivo è stato sottoscritto tra le parti», hanno fatto sapere gli avvocati dei parenti di 5 adulti e 4 bambini morti nel dicembre 2012 alla scuola elementare di Newton, in Connecticut. 

 

PROCESSO REMINGTON SANDY HOOK AR 15 PROCESSO REMINGTON SANDY HOOK AR 15

Remington è la produttrice del fucile AR-15 con cui il 20enne Adam Lanza aprì il fuoco uccidendo 20 bambini e 6 insegnanti, prima di togliersi la vita. E l'intesa - che arriva oltre sette anni dopo l'inizio della causa per omicidio colposo - rappresenta un duro colpo per l'industria delle armi, perché il procedimento ha fatto leva su una nuova strategia volta a sfondare lo scudo sancito dalla legge federale che la protegge dalle controversie. 

 

AR 15 SANDY HOOK AR 15 SANDY HOOK

Pur se è improbabile che questo apra la strada ad altri patteggiamenti, visto che le famiglie facevano affidamento su una piccola eccezione nella legge, è comunque un risultato di notevole rilievo perché il caso è riuscito a proseguire nonostante le protezioni che hanno bloccato altri procedimenti simili. Nella causa si affermava che l'azienda era colpevole perché ha consapevolmente commercializzato un'arma militare «gravemente inadatta» all'uso civile, che invece è diventata la più utilizzata nelle sparatorie di massa. 

 

FAMIGLIE DELLE VITTIME MASSACRO SANDY HOOK FAMIGLIE DELLE VITTIME MASSACRO SANDY HOOK

Il marketing, inoltre, ha reso popolare l'AR-15 in situazioni di combattimento e sparatorie di massa attraverso videogiochi violenti, proprio quelli amati anche da Lanza. L'azienda, che nel 2018 ha dichiarato bancarotta, a luglio si era offerta di pagare quasi 33 milioni di dollari alle famiglie: i documenti depositati ieri non specificavano l'importo dell'accordo, ma uno dei legali dell'accusa ha fatto sapere che la cifra raggiunta era di 73 milioni. 

 

FAMIGLIE DELLE VITTIME MASSACRO SANDY HOOK FAMIGLIE DELLE VITTIME MASSACRO SANDY HOOK

«Queste nove famiglie hanno condiviso un unico obiettivo: fare tutto il possibile per aiutare a prevenire la prossima Sandy Hook. È difficile immaginare un risultato che raggiunga meglio quell'obiettivo», ha detto l'avvocato Josh Koskoff, sottolineando che «questa vittoria dovrebbe servire da campanello d'allarme non solo per l'industria delle armi, ma anche per le compagnie assicurative e bancarie che la sostengono».

memoriale per il massacro di Sandy Hook a newtown memoriale per il massacro di Sandy Hook a newtown il ricordo a sandy hook il ricordo a sandy hook PARENTI DELLE VITTIME DELLA TRAGEDIA DI SANDY HOOK A NEWTOWN PARENTI DELLE VITTIME DELLA TRAGEDIA DI SANDY HOOK A NEWTOWN I BAMBINI DI SANDY HOOK SCUOLA DELLA STRAGE IN CONNECTICUT I BAMBINI DI SANDY HOOK SCUOLA DELLA STRAGE IN CONNECTICUT I BAMBINI DI SANDY HOOK SCUOLA DELLA STRAGE IN CONNECTICUT I BAMBINI DI SANDY HOOK SCUOLA DELLA STRAGE IN CONNECTICUT DEMOLIZIONE DELLA SCUOLA DI SANDY HOOK NEL CONNECTICUT DEMOLIZIONE DELLA SCUOLA DI SANDY HOOK NEL CONNECTICUT I BAMBINI DI SANDY HOOK SCUOLA DELLA STRAGE IN CONNECTICUT I BAMBINI DI SANDY HOOK SCUOLA DELLA STRAGE IN CONNECTICUT I BAMBINI DI SANDY HOOK SCUOLA DELLA STRAGE IN CONNECTICUT I BAMBINI DI SANDY HOOK SCUOLA DELLA STRAGE IN CONNECTICUT I BAMBINI DI SANDY HOOK SCUOLA DELLA STRAGE IN CONNECTICUT CON JENNIFER HUDSON CHE CANTA AMERICA THE BEATIFUL I BAMBINI DI SANDY HOOK SCUOLA DELLA STRAGE IN CONNECTICUT CON JENNIFER HUDSON CHE CANTA AMERICA THE BEATIFUL police at sandy hook police at sandy hook

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

MELONI AL LAVORO: COME NON IRRITARE SALVINI, USCITO DEVASTATO E STORDITO DAL VOTO, E BERLUSCONI, AMMACCATO MA VIVO, QUINDI PIÙ PERICOLOSO PERCHÉ POLITICAMENTE HA IN MANO L’ARMA DI POTERSI SFILARE E FAR FALLIRE IL PRIMO GOVERNO DI DESTRA-CENTRO? - IL PRIMO OSTACOLO È RAPPRESENTATO DALL’ELEZIONE DEI PRESIDENTI DI CAMERA E SENATO E L’IDEA CHE STA MONTANDO È QUESTA: IL LEGHISTA CALDEROLI AL SENATO, IL FORZISTA TAJANI ALLA CAMERA. ACCONTENTATI I DUE ALLEATI, LA STRADA E' SPIANATA PER OTTENERE L’INCARICO DA MATTARELLA - L’ALTRO GROSSO PROBLEMA È RAPPRESENTATO DALL’OSTILITÀ ESPLICITA DELLE CANCELLERIE EUROPEE. COME FARE PER NON URTARLE? SEMPLICE: URSULA RICEVERA' DALLA MELONI LA BOZZA DELLA FINANZIARIA, SCRITTA E FIRMATA MARIO DRAGHI...

business

cronache

sport

cafonal

LUCIO FOREVER – ARRIVA A ROMA LA MOSTRA ITINERANTE “LUCIO DALLA. ANCHE SE IL TEMPO PASSA” NEL DECENNALE DELLA SCOMPARSA DEL CANTAUTORE – ESPOSTI APPUNTI, DIARI, CAPPELLI, OCCHIALI, IL MITICO CLARINETTO, POSTER, DISCHI – ALLA PRESENTAZIONE CARLO VERDONE HA RICORDATO L’AMICIZIA NATA CON “BOROTALCO” E RENZO ARBORE HA RACCONTATO DI QUANDO, A 7 ANNI, HA FATTO DA BALIA  A DALLA: “SONO IL PIÙ ANTICO AMICO DI LUCIO. PER ME È STATO IL FIGLIO DELLA SIGNORA MELOTTI, LA MODISTA AMATA DA MIA MADRE...”

viaggi

salute