È MORTO A 98 ANNI LO STILISTA RENATO BALESTRA: ERA RICOVERATO NELLA CLINICA MATER DEI, A ROMA – LA SUA CARRIERA INIZIÒ PER CASO: FURONO ALCUNI AMICI AD INVIARE UNO DEI SUOI BOZZETTI AL CENTRO ITALIANO DELLA MODA: NEL 1953, A 29 ANNI, POTÉ ABBANDONARE GLI STUDI DI INGEGNERIA. POI LA SVOLTA CON IL CINEMA – IL “BLU BALESTRA”, LA “PITTURA RICAMO” E LE OSPITATE DA CHIAMBRETTI: “LA FOLLA MI CERCA, MI VUOLE” - IL RUOLO DI SE STESSO NEL CINEPATTONE "VACANZE DI NATALE A CORTINA" E LA BREVE COLLABORAZIONE CON "DOMENICA IN": "MI HANNO CHIESTO DI PRESENTARMI TUTTO FASCIATO COME UNA MUMMIA, PORTATO IN..."

Condividi questo articolo


 

 

 

1 - ADDIO A RENATO BALESTRA, DECANO DELL'ALTA MODA

Da www.rainews.it

 

renato balestra 1 renato balestra 1

Addio a Renato Balestra. Il decano dei couturier dell'alta moda romana si è spento ieri nella clinica romana Mater Dei. Aveva 98 anni. I funerali si terranno martedì 29 novembre nella Chiesa di Santa Maria del Popolo nella Capitale. Saranno le figlie Federica e Fabiana, assieme alla nipote Sofia, a gestire il marchio e l'atelier.

 

Nato a Trieste nel 1924 in una famiglia di ingeneri e architetti, sin da subito ha manifestato l'amore per l'arte e nel tempo libero si dedica alla pittura, alla musica e alla scenografia. La sua carriera nella moda inizia per caso, quando gli amici inviano uno dei suoi bozzetti al Centro Italiano della Moda (CMI): notato subito per il suo talento, partecipa a una sfilata di Alta Moda.

 

renato balestra foto di bacco renato balestra foto di bacco

Nel 1953 ha già un tale successo che abbandona gli studi di ingegneria e completa il suo apprendistato nell'atelier di Jole Veneziani. Considerato il "pittore della moda", grazie al suo spirito artistico riesce a creare una sinergia unica con l'Alta Moda italiana, che trasforma profondamente nel corso dei decenni.

 

Diventa famoso negli anni Settanta per la "Pittura Ricamo", sperimentando con i materiali e dipingendo su ogni tipo di tessuto. I suoi giochi di trasparenza attraverso l'innovazione e la libertà di espressione caratterizzano una donna moderna, forte e sensuale.

 

renato balestra 5 renato balestra 5

Nel sito della maison che porta il suo nome è ripercorsa in maniera dettagliata la sua carriera: nel 1954 si trasferisce a Roma per lavorare per le più prestigiose case di Alta Moda, come Emilio Schubert, Maria Antonelli e Sorelle Fontana. Poi arriva il cinema, con i disegni dei costumi di Ava Gardner, Gina Lollobrigida e Sophia Loren. Nel 1958 'debutta' a Hollywood vestendo, tra le tante, Zsa Zsa Gabor e Liz Taylor.

 

Nel 1970 Renato Balestra ha l'innovativa intuizione di includere l'abbigliamento maschile in una sfilata femminile, ottenendo grande successo. È uno dei primi stilisti a creare collezioni unisex.

 

Vasto anche il suo lavoro per il teatro. Oltre ai vestiti per 'Cosi è (se vi pare)' diretto da Franco Zeffirelli nel 1985, più tardi disegna i costumi del musical Cinderella, prodotto da Broadway-Asia Entertainment, che tocca le maggiori città asiatiche e arriva fino in America in un tour mondiale tra il 2009 e il 2011. Nel 2009 il Presidente Giorgio Napolitano gli conferisce l'onorificenza di Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, mentre nel 2013 con Altaroma lancia 'Be Blu Be Balestra', un concorso per giovani talenti che reinterpretano l'iconico Blu Balestra sotto la sua guida.

 

renato balestra 4 renato balestra 4

Ho sempre amato questo colore! - raccontò Balestra in una intervista - Adoravo molto dipingere e mescolare le nuance. In seguito ho trovato un singolare tono di blu che ho fatto mio. Inserivo sempre in collezione qualche modello di quella tonalità, così i giornalisti hanno cominciato ad identificarlo e a chiamarlo “Blu Balestra”.

 

Balestra divenne anche un amato personaggio televisivo. A partire dal  2001 aveva partecipato allo show "Chiambretti C'è" su Rai2, collegandosi da casa sua, a cena con i suoi ospiti celebri. Nel 2010 era nel cast del programma Cuore di mamma, sempre su Rai2. Più tardi aveva preso parte come

inviato speciale a "I Raccomandati" in onda su Rai1.

 

Nel 2018 AltaRoma gli rende omaggio con un evento unico: oltre 100 dei suoi abiti d'archivio sfilano a Cinecittà, davanti a un pubblico di 2.500 persone.

 

L'anno dopo l'Archivio Renato Balestra - oltre 40.000 bozzetti e disegni, centinaia di abiti, video e articoli di giornale - viene dichiarato di interesse storico da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

 

Numerosi i messaggi di cordoglio. Meloni: “Con stilista 98enne perdiamo eccellenza di stile”

renato balestra foto di bacco renato balestra foto di bacco

 

"Con la scomparsa di Renato Balestra la nostra Nazione perde un’eccellenza di stile, decano dell’alta moda e simbolo del genio italiano nel mondo. Sincere e sentite condoglianze alla sua famiglia e a tutti i suoi cari". Lo ha scritto sui social il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni.

 

"Renato Balestra è stato un grande della moda: un innovatore e un creativo, il Blu Balestra è una sua invenzione. Riposi in pace questo orgoglio italiano nel mondo". Lo scrive su Twitter la ministra del Turismo Daniela Santanchè.

 

vesna mandic renato balestra foto di bacco vesna mandic renato balestra foto di bacco

"La notizia è giunta poco dopo l'inizio di Ballando con le Stelle. Ha colto tutti di sorpresa. Siamo sconvolti e devastati''. È la prima reazione di Stefano Dominella, presidente onorario della maison Gattinoni e presidente della sezione moda di Unindustria- Lazio, alla scomparsa di Renato Balestra. "Renato era un amico, un maestro, un grande stilista e un creativo. Un vero uomo di spettacolo e palcoscenico''.

 

2 - BIOGRAFIA DI RENATO BALESTRA

Da www.cinquantamila.it – la storia raccontata da Giorgio Dell’Arti”

 

• Trieste 3 maggio 1924. Stilista. «Arrivai dalla regina di Thailandia con due aerei privati del presidente delle Filippine. Il secondo jet mi seguiva perché avevo dimenticato il passaporto...».

 

• Noto al grande pubblico per la partecipazione al programma tv Chiambretti c’è (nel 2001): «Renato Balestra mercoledì, giovedì e venerdì riunisce nella sua casa, tutta ori, incensi, mirra e specchi, un drappello di nobili ai confini della realtà.

 

renato balestra e martina di berardino foto di bacco renato balestra e martina di berardino foto di bacco

“La folla mi cerca, mi vuole, desidera un mio autografo”, se la gode lo stilista Renato, popolare grazie a nonna tv. Si trucca: ombretti e neretti, crema e cerone. La contessa Patrizia de Blanck ripete: “Sono pronta per sbranare Chiambretti...”.

 

Sua figlia Giada canta per stemprare la tensione, la duchessa Silvana Augero, la rossa, prova i sorrisi davanti allo specchio e don Santino Spartà sussurra: “Dio ci guarda”. Quando si accendono le luci il viso levigato di René sembra la maschera di un faraone... Finito il collegamento, lo stilista si rivolge alle nobildonne e ripete: “Vi sono piaciuto? Come sono andato?”. Tutti in coro, tecnici Rai compresi: “Alla grandissimaaaaa!”. E lui, pavoneggiante, si strucca tra una stretta di mano e un cin cin... Balestra è la prova vivente che la televisione logora solo chi non la fa» (Salvatore Taverna).

renato balestra foto di bacco renato balestra foto di bacco

 

• Nel 2002 una breve e sfortunata collaborazione con Domenica In: «Mi hanno chiesto di presentarmi tutto fasciato come una mummia, portato in studio dai carabinieri, poi mi avrebbero tolto le garze e sotto i reperti archeologici sarei spuntato io».

 

• Nel 2011 ha interpretato se stesso nel cinepanettone Vacanze di Natale a Cortina di Neri Parenti.

 

• A Pechino è stato insignito del titolo di Professore onorario dell’Accademia della Moda.

fabiana e renato balestra vira carbone e renzo lusetti fabiana e renato balestra vira carbone e renzo lusetti

• «Blu Balestra». Nel 2013, a Roma, la mostra Be Blue Be Balestra: «18 designer all’esordio hanno reinterpretato altrettanti capi e accessori nel colore icona di Renato Balestra, noto per le sue frequentazioni nei salotti romani ma anche autore di alcuni degli abiti da sera più belli della moda italiana. Visti attraverso gli occhi di una nuova generazione, diventano simbolo di contemporaneità e di una continuità ideale» (Giusi Ferré) [CdS 25/2/2013].

 

• È stato il primo stilista a disegnare le divise delle hostess Alitalia («cappottoni dalle spalle imbottite», Giovanna Favro).

 

tony randine renato balestra marco senise tony randine renato balestra marco senise

• Nel 2007 lasciò l’atelier di via Ludovisi a Roma per trasferirsi in uno spazio di 600 metri quadri in via Abruzzi, a sua volta abbandonato nel 2013 per un villino con giardino in stile liberty in Via Cola di Rienzo.

 

• Berlusconiano.

 

 

 

renato balestra con la figlia renato balestra con la figlia

 

 

 

 

 

 

 

 

renato balestra (1) renato balestra (1)

 

 

renato balestra renato balestra renato balestra (1) renato balestra (1)

 

 

Beppe Convertini Renato Balestra e Carlo Giovannelli Beppe Convertini Renato Balestra e Carlo Giovannelli renato balestra renato balestra renato balestra (1) renato balestra (1) Renato Balestra Renato Balestra Renato Balestra con la figlia Renato Balestra con la figlia fabiana e renato balestra fabiana e renato balestra renato balestra (5) renato balestra (5) renato balestra al mare renato balestra al mare

 

fabiana e renato balestra fabiana e renato balestra la duchessa d alba e renato balestra come vanoni e baglioni la duchessa d alba e renato balestra come vanoni e baglioni renato balestra (3) renato balestra (3)

 

rita rusic e renato balestra rita rusic e renato balestra

 

renato balestra (2) renato balestra (2) renato balestra renato balestra sandra carraro renato balestra saluta gina lollobrigida sandra carraro renato balestra saluta gina lollobrigida renato balestra (4) renato balestra (4)

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

PERCHÉ RENZI SI È TRASFORMATO IN UN ARIETE LANCIATO CONTRO I SERVIZI SEGRETI? - IL LEGALE DEL “PATRIOTA DI RIGNANO”, LUIGI PANELLA, GIÀ DIFENSORE DELLO 007 MARCO MANCINI SINO AL 2014, STA PROVANDO A IMBASTIRE UN PROCESSO PER LA NOSTRA INTELLIGENCE, “COLPEVOLE” DI AVER PREPENSIONATO NEL 2021 IL DIRIGENTE DEL DIS PROPRIO A CAUSA DI QUELL’INCONTRO ALL’AUTOGRILL PROBABILMENTE NON SUFFICIENTEMENTE MOTIVATO TRA UN LEADER DI PARTITO E UN CAPO REPARTO DEL DIS - PARLA L’UOMO CHE A “REPORT” HA CONFERMATO L’IDENTITÀ DI MANCINI: “LE SUE AMBIZIONI ERANO NOTE..”

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO A MISURA DUOMO - PORTALUPPI CHIAMA, MILANO RISPONDE! IN CINQUECENTO SI SONO SCAPICOLLATI PER FESTEGGIARE L’USCITA DEL LIBRO ‘’PIERO PORTALUPPI’’, L’ARCHITETTO CHE HA CAMBIATO CON I SUOI LAVORI LA FACCIA DELLA CAPITALE LOMBARDA - IN CASA DEGLI ATELLANI, IL GIOIELLO RINASCIMENTALE TRASFORMATO UN SECOLO FA DA PORTALUPPI, PIERO MARANGHI, CURATORE DELL’OPERA, HA ACCOLTO GIBERTO ARRIVABENE E BIANCA D’AOSTA, TOMMASO SACCHI E CHIARA BAZOLI, NICOLA PORRO E STEFANO BARTEZZAGHI, VERONICA ETRO E MARCO BALICH, BARNABA FORNASETTI E MICHELA MORO…

viaggi

salute