NON CE N’È PIÙ COVID – LA CHIESA DICHIARA LA FINE DELLA PANDEMIA: LA CEI COMUNICA CHE È POSSIBILE RIPRISTINARE L’USO DELLE ACQUASANTIERE E SI POTRÀ TORNARE ALLA FORMA DI SCAMBIO DEL SEGNO DELLA PACE - TRA LE RACCOMANDAZIONI C’È DI "NON PARTECIPARE ALLE CELEBRAZIONI SE SI HANNO SINTOMI INFLUENZALI O SI È POSITIVI E DI VALUTARE L’USO DELLA MASCHERINA”…

-

Condividi questo articolo


Da www.ansa.it

 

covid chiesa 6 covid chiesa 6

"E' possibile tornare nuovamente a ripristinare l'uso delle acquasantiere", e "si potrà ripristinare la consueta forma di scambio del segno della pace".

 Sono alcuni dei consigli e suggerimenti relativi alle misure di prevenzione della pandemia contenuti in una lettera inviata ieri dalla Presidenza della Cei ai vescovi italiani.

Tra le raccomandazioni, comunque, che "non partecipi alle celebrazioni chi ha sintomi influenzali e chi è sottoposto a isolamento perché positivo al SARS-CoV-2", mentre "si valuti, in ragione delle specifiche circostanze e delle condizioni dei luoghi, l'opportunità di raccomandare l'uso della mascherina". 

 

covid chiesa 5 covid chiesa 5

La lettera della Presidenza premette che "la normativa di prevenzione dalla pandemia da Covid-19 non è stata oggetto di interventi recenti del Governo. Sembra, tuttavia, opportuno continuare a condividere i seguenti consigli e suggerimenti". E tra questi ci sono anche che "è consigliata l'indicazione di igienizzare le mani all'ingresso dei luoghi di culto"; "è possibile svolgere le processioni offertoriali"; "non è più obbligatorio assicurare il distanziamento tra i fedeli che partecipino alle celebrazioni".

 

covid chiesa 4 covid chiesa 4

Inoltre, "si consiglia ai Ministri di igienizzare le mani prima di distribuire la Comunione", e "nella celebrazione dei Battesimi, delle Cresime, delle Ordinazioni e dell'Unzione dei Malati si possono effettuare le unzioni senza l'ausilio di strumenti". "Tenuto conto delle specifiche situazioni locali i singoli Vescovi possono, comunque, adottare provvedimenti e indicazioni più particolari", conclude la lettera.

 

covid chiesa 2 covid chiesa 2

Mortalità tripla in non vaccinati anti-covid  60 -79 anni Nella popolazione di età compresa fra 60-79 anni, per i non vaccinati contro il Covid-19 il tasso di mortalità risulta quasi tre volte più alto rispetto ai vaccinati con booster, ossia con tre dosi, e tre volte e mezzo rispetto ai vaccinati con la quarta dose da meno di 120 giorni. Lo indica l'Istituto Superiore di Sanità (Iss), nel suo Rapporto esteso "Covid-19: sorveglianza, impatto delle infezioni ed efficacia vaccinale".

   

covid chiesa 3 covid chiesa 3

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

DARE LA CACCIA AI TRUFFATORI DELLA FINANZA È UN BUSINESS MILIARDARIO – CHI SONO E COME OPERANO I FONDI “ATTIVISTI” CHE STANNO FACENDO TREMARE LA FINANZA GLOBALE: LUNGHE E METICOLOSE INDAGINI PER SCOPRIRE LE MAGAGNE NEI CONTI DELLE AZIENDE, POI LE OPERAZIONI “SHORT” PER INVESTIRE SUI RIBASSI – AZIONI CONDOTTE NON TANTO PER LA GIUSTIZIA DEI MERCATI, QUANTO PER IL PROFITTO – IL CASO DEL PICCOLO FONDO HINDENBURG, DEL 37ENNE AMERICANO NATHAN ANDERSON, CHE È RIUSCITO AD AFFOSSARE GAUTAM ADANI, L'UOMO PIÙ RICCO D'ASIA…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

IL MODELLO SANITARIO ITALIANO: CHI HA I SOLDI SI CURA SUBITO, GLI ALTRI ASPETTANO E SPERANO – SUPERATO IL COVID, INSIEME ALL’AUMENTO DELLE RICHIESTE DI VISITE ED ESAMI IN OSPEDALI PUBBLICI SONO AUMENTATI ANCHE I TEMPI DI ATTESA. RISPETTO AL 2019, LO SCORSO ANNO SONO STATI ESEGUITI 8,4 MILIONI DI CONTROLLI IN MENO – MI-JENA GABANELLI: “I SOLDI PER PAGARE PIÙ MEDICI CI SAREBBERO MA LE STRUTTURE PUBBLICHE NON RIESCONO A ORGANIZZARSI. MENTRE A QUELLE PRIVATE ACCREDITATE CONVIENE OFFRIRE PRESTAZIONI A PAGAMENTO…” – VIDEO