NON CI SONO PIU’ LE GALERE DI UNA VOLTA - SI MAGNA MALE E NON SI VEDE SKY: DETENUTI IN RIVOLTA NEL CARCERE DI SECONDIGLIANO - LA POLIZIA PENITENZIARIA ERA PRONTA AD INTERVENIRE IN TENUTA ANTISOMMOSSA - IL SINDACATO HA INVIATO UNA NOTA AL MINISTERO PER EVIDENZIARE LA MANCANZA DI SICUREZZA NELLE CASE CIRCONDARIALI DEL SUD ITALIA...

-

Condividi questo articolo

carcere carcere

Ignazio Riccio per il Giornale

Momenti di tensione nel carcere di Secondigliano a Napoli, dove i detenuti hanno inscenato una protesta e minacciato una rivolta.

 

 

I motivi della ribellione riguardano il mancato funzionamento dei canali televisivi satellitari e il cibo di scarsa qualità. Il timore di una sommossa era alto, tanto è vero che la polizia penitenziaria era pronta ad intervenire in tenuta antisommossa.

 

Dopo ore di discussione gli agenti delle forze dell’ordine sono riusciti a calmare i carcerati e nel pomeriggio la protesta è rientrata. I 40 detenuti invece di uscire dai cortili per rientrare nel reparto di appartenenza si erano barricati nello spiazzale. I rivoltosi hanno utilizzato i carrelli del vitto per ostruire il cancello di ingresso.

 

I canali Sky, che la curia di Napoli offre ai detenuti, negli ultimi tempi non si vedono e la carne servita a pranzo e a cena non è di buona qualità. Ciò è bastato per far scatenare la protesta dei carcerati. Il sindacato ha inviato una nota al ministero per evidenziare la mancanza di sicurezza nelle case circondariali del sud Italia, un grido d’allarme già indirizzato da tempo al Governo centrale.

carcere 2 carcere 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

BASTA CON LA CASTA - TRA I SINDACALISTI DEL PUBBLICO IMPIEGO C’È CHI, GRAZIE AL MODO IN CUI VIENE INTERPRETATA UNA LEGGE DEL 1996, È RIUSCITO AD AVERE UNA PENSIONE TRE VOLTE MAGGIORE DI QUELLA CHE AVREBBE DOVUTO PERCEPIRE IN BASE AI CONTRIBUTI VERSATI - NON SOLO: GLI ANNI DI ATTIVITÀ SINDACALE POSSONO CONTARE, AI FINI PENSIONISTICI, SU UNA NORMATIVA MOLTO VANTAGGIOSA PERCHÉ IL CALCOLO DELLA PENSIONE VIENE FATTO SULLA BASE DELL'ULTIMA RETRIBUZIONE E NON SULLA MEDIA DEGLI ULTIMI 10 ANNI…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute