NON SI RIPOSA IN PACE NEANCHE DA MORTI - AL CIMITERO DI TROPEA, IN PROVINCIA DI VIBO VALENTIA, I LOCULI VENIVANO SVUOTATI ILLEGALMENTE E I CADAVERI BRUCIATI PER RIVENDERE LE TOMBE - L'APPELLO DELLA PROCURA AI CITTADINI: "ANDATE A CONTROLLARE SE I VOSTRI CARI SONO ANCORA LÌ, AL CIMITERO" - UNO DEGLI INDAGATI L'ESTATE SCORSA ERA STATO INSIGNITO DI UNA BENEMERENZA COMUNALE PER L'ABNEGAZIONE SUL LAVORO…

-

Condividi questo articolo


Francesco Creazzo per "la Stampa"

 

CIMITERO DI TROPEA CIMITERO DI TROPEA

«Andate a controllare se i vostri cari sono ancora lì, al cimitero», dice ai cronisti il procuratore di Vibo Valentia Camillo Falvo. L' implicazione, alla luce di quanto ha appena raccontato, è chiara e raccapricciante: i resti mortali del caro estinto potrebbero essere stati smembrati e bruciati dai custodi del cimitero, per fare spazio ai nuovi deceduti e - presumibilmente - per profitto.

 

È questa l' incredibile accusa con la quale gli inquirenti calabresi hanno arrestato stamattina tre uomini: Francesco Trecate, di 62 anni, dipendente del Comune di Tropea, Salvatore Trecate, 38 anni, figlio di Francesco e Roberto Contartese, di 53 anni.

Sono accusati di di associazione a delinquere, violazione di sepolcro, distruzione di cadavere, illecito smaltimento di rifiuti speciali cimiteriali e peculato, commessi all' interno del cimitero di Tropea.

CIMITERO DI TROPEA CIMITERO DI TROPEA

 

Secondo il giudice per le indagini preliminari Marina Russo, i tre indagati «hanno eseguito numerose estumulazioni illegali, al fine di conseguire, con ogni probabilità, illeciti profitti, assicurando ai congiunti di persone defunte l' utilizzo di loculi per la sepoltura, resi improvvisamente disponibili, eliminando, senza averne titolo, i poveri resti mortali rimasti di altre persone già sepolte da anni, approfittando della situazione di carenza di posti liberi che da molto tempo esiste presso il Cimitero di Tropea».

 

«L' episodio del 20 novembre - scrive il giudice - appare particolarmente ripugnante». La bara della vittima viene distrutta, Francesco Trecate tira fuori la salma, la spoglia e «inizia a sezionarla riponendo i resti, con l' ausilio di Roberto Contartese, in dei sacchi di plastica dopo averne mozzato il capo e mostrato ai presenti (quasi a mo' di trofeo)». Il tutto viene ripreso dalle telecamere installate dalle Fiamme Gialle.

 

CIMITERO DI TROPEA CIMITERO DI TROPEA

Nel video è presente Francesco Trecate, inquadrato. Con lui il figlio, Salvatore, Contartese, ma anche altri due uomini (non indagati): sono gli operai di un' impresa impegnata in lavori edili all' interno del cimitero. Tutto viene accatastato e bruciato.

«Nella giornata successiva, nel loculo ove era seppellita la salma carbonizzata è stata seppellita una nuova salma». Francesco Trecate l' estate scorsa era stato insignito di una benemerenza comunale per l' abnegazione sul lavoro.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ANCHE I DRAGHI, OGNI TANTO, COMMETTONO UN ERRORE. SBAGLIÒ NEL 2022 CON LA CIECA CORSA AL COLLE, E SBAGLIA OGGI A DARE FIN TROPPO ADITO, CON LE USCITE PUBBLICHE, ALLE CONTINUE VOCI CHE LO DANNO IN CORSA PER LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EUROPEA - CHIAMATO DA URSULA PER REALIZZARE UN DOSSIER SULLA COMPETITIVITÀ DELL’UNIONE EUROPEA, IL COMPITO DI ILLUSTRARLO TOCCAVA A LEI. “MARIOPIO” INVECE NON HA RESISTITO ALLE SIRENE DEI MEDIA, CHE TANTO LO INCENSANO, ED È SALITO IN CATTEDRA SQUADERNANDO I DIFETTI DELL’UNIONE E LE NECESSARIE RIFORME, OFFRENDOSI COME L'UOMO SALVA-EUROPA - UN GRAVE ERRORE DI OPPORTUNITÀ POLITICA (LO STESSO MACRON NON L’HA PRESA BENE) - IL DESTINO DI DRAGHI È NELLE MANI DI MACRON, SCHOLZ E TUSK. SE DOPO IL 9 GIUGNO...

DAGOREPORT – BENVENUTI ALLA PROVA DEL “NOVE”! DOPO LA COSTOSA OPERAZIONE SUL ''BRAND AMADEUS'' (UN INVESTIMENTO DI 100 MILIONI DI DOLLARI IN 4 ANNI), A DISCOVERY NON VOGLIONO STRAFARE. E RESTERANNO FERMI, IN ATTESA DI VEDERE COSA SUCCEDERA' NELLA RAI DI ROSSI-MELONI - ''CORE BUSINESS' DEL CANALE NOVE: ASCOLTI E PUBBLICITÀ, QUINDI DENTRO LE SMORFIE E I BACETTI DI BARBARELLA D'URSO E FUORI L’INFORMAZIONE (L’IPOTESI MENTANA NON ESISTE) - LA RESPONSABILE DEI CONTENUTI DI DISCOVERY, LAURA CARAFOLI, PROVO' AD AGGANCIARE FIORELLO GIA' DOPO L'ULTIMO SANREMO, MA L'INCONTRO NON ANDO' A BUON FINE (TROPPE BIZZE DA ARTISTA LUNATICO). ED ALLORA È NATA L’IPOTESI AMADEUS, BRAVO ''ARTIGIANO" DI UNA TV INDUSTRIALE... 

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…