IL PAPA VERSIONE CHIARA FERRAGNI – IL BRAND DI BORSE E ACCESSORI ETICI "+THREE" HA MESSO ALL’ASTA DEGLI ZAINI FIRMATI DA PAPA FRANCESCO, STEPHAN EL SHAARAWY, CHRIS SMALLING E HENRIKH MKHITARYAN – LA CAMPAGNA PUNTA A RACCOGLIERE FONDI PER LE POPOLAZIONI DELL'AFRICA E DELL'AMAZZONIA IMPEGNATE NELLA RACCOLTA DEL CAUCCIÙ E LA PRODUZIONE DEGLI ALTRI MATERIALI DA CUI PRENDONO VITA LE ECO-COLLEZIONI DEL MARCHIO…

-

Condividi questo articolo


zaino +three papa francesco 5 zaino +three papa francesco 5

Silvia Cutuli per “il Messaggero”

 

L'appuntamento che lega moda e solidarietà è per il prossimo 3 gennaio quando nell'ambito della campagna Join +Three°°°, il brand di borse e accessori etici metterà all'asta sulla piattaforma Charity Stars lo zaino firmato da Papa Francesco, insieme a quelli autografati dai calciatori Stephan El Shaarawy, Chris Smalling e Henrikh Mkhitaryan. 

 

zaino +three smalling 1 zaino +three smalling 1

L'asta che terminerà il 13 gennaio ha l'obiettivo di raccogliere fondi per le popolazioni dell'Africa e dell'Amazzonia impegnate nella raccolta del caucciù e nella produzione degli altri materiali da cui prendono vita le collezioni ecosostenibili +Three°°°. 

 

Il marchio, nato il 22 aprile 2021 in occasione dell'Earth Day, simboleggia nel nome l'aumento delle temperature medie previsto dall'Onu entro fine secolo. Inclusione, uguaglianza di genere e rispetto dei diritti umani sono i valori fondanti del marchio di borse e accessori artigianali fondato da Lorenzo Braccialini, amministratore delegato, con il socio Guido Fienga. 

zaino +three mkhitaryan 4 zaino +three mkhitaryan 4

 

ANCHE I CALCIATORI 

L'incontro con Papa Francesco risale allo scorso novembre quando ad Assisi in occasione della V Giornata Mondiale dei Poveri, sono stati donati indumenti ai più bisognosi contenuti proprio in 500 zaini +Three°°° . 

 

«Le nostre azioni determinano il domani: anche un piccolo gesto può avere un significato enorme», spiega Braccialini. Il Papa ha siglato di suo pugno lo zaino che andrà all'asta e che riporta il logo della V Giornata Mondiale dei Poveri. I modelli autografati dai calciatori, sono invece decorati da un moschettone in alluminio riciclato lavorato a mano in un laboratorio delle Nazioni Unite in Kenya. 

 

zaino +three el shaarawy 3 zaino +three el shaarawy 3

Il rispetto per il pianeta è una questione di stile tanto che tutti gli zaini dal mood sportivo al centro della campagna Join +Three°°°, sono realizzati in caucciù vegetale e biodegradabile ottenuto dal lattice degli alberi delle foreste pluviali, estratto e lavorato a mano dagli Indios e prodotto in maniera artigianale in Italia dagli artigiani della cooperativa Cartiera di Sasso Marconi. Donare un sorriso a chi ha meno opportunità di noi, è il motto di Alex de Pase. 

 

zaino +three papa francesco 6 zaino +three papa francesco 6

Il designer di sneaker che è anche maestro di tatuaggio realistico, mette in vendita sul suo shop online fino al 6 gennaio il modello White Skull il cui ricavato delle vendite sarà devoluto all'associazione benefica Still I Rise per i minori profughi.

zaino +three papa francesco 4 zaino +three papa francesco 4 zaino +three papa francesco 3 zaino +three papa francesco 3 zaino +three smalling 3 zaino +three smalling 3 zaino +three el shaarawy 1 zaino +three el shaarawy 1 zaino +three smalling 2 zaino +three smalling 2 zaino +three el shaarawy 2 zaino +three el shaarawy 2 zaino +three mkhitaryan 1 zaino +three mkhitaryan 1 zaino +three mkhitaryan 2 zaino +three mkhitaryan 2 zaino +three papa francesco 1 zaino +three papa francesco 1 zaino +three papa francesco 2 zaino +three papa francesco 2 zaino +three mkhitaryan 3 zaino +three mkhitaryan 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! LA VENDETTA DEL CALTA – DOPO AVER RICEVUTO DUE PORTE IN FACCIA AL TENTATIVO DI CONQUISTARE PRIMA GENERALI E POI MEDIOBANCA, IL COLPO FATALE AI SOGNI DI GLORIA VENEZIANI DI CALTAGIRONE È STATO AFFONDATO DA “FURBIZIO” PALENZONA, CHE HA SPOSTATO CRT E BENETTON A SUPPORTO DI DONNET E NAGEL - CON MILLERI CHE SI SAREBBE RIAVVICINATO A NAGEL, CALTA “HA RIMASTO” SOLO CON FAZZOLARI A TRASTULLARSI COL DL CAPITALI – QUANDO LA MILIARDARIA VENDITA DELLA PRELIOS DI PALENZONA AL PIGNATARO RIMANE INCAGLIATA, PARTE LA VENDETTA DI CALTA. E SUL SUO “MESSAGGERO” DI IERI….

DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…