PORNO ON THE ROAD - IMBARAZZO IN STRADA A CENTRAL AUCKLAND DOVE SUL MAXISCHERMO DI UN NEGOZIO ASICS SONO STATI PROIETTATI PER TUTTA LA NOTTE FILM HARD SENZA CENSURA – SOLO ALLE 10 DEL MATTINO UN COMMESSO HA INTERROTTO IL GODIMENTO DEI PIPPAROLI CHE NON AVEVANO POTUTO RESISTERE AL RICHIAMO – L’AZIENDA SI È SCUSATA DICENDO CHE…(VIDEO)

-

Condividi questo articolo

PORNO PROIETTATO SUGLI SCHERMI DI UN NEGOZIO

Da "www.ilfattoquotidiano.it"

 

porno al negozio asics di central auckland porno al negozio asics di central auckland

Le scuse su Facebook sono arrivate con prontezza. Ma per alcuni passanti non sono bastate. “Ho guardato una seconda volta perché non potevo credere ai miei occhi. È totalmente inappropriato e offensivo, non certo qualcosa a cui vorresti esporre i tuoi bambini”, ha raccontato una mamma al New Zealand Herald.

 

A cosa si riferisce? Ai filmati porno che si è trovato davanti chiunque sia passato davanti al negozio Asics di Central Auckland nella notte tra sabato e domenica. Gli schermi pubblicitari posti sulla strada hanno mostrato infatti film hard senza censure, per tutta la notte.

porno porno

 

E’ dovuto intervenire un commesso, alla dieci di mattina, orario di apertura del negozio, per interromperli. L’azienda si è scusata dicendo che si è trattato di un attacco hacker: “Persone sconosciute hanno ottenuto l’accesso agli schermi sopra il nostro negozio di Central Auckland e alcuni contenuti discutibili sono stati mostrati sugli schermi.

 

porno al negozio asics di central auckland 1 porno al negozio asics di central auckland 1 porno al negozio asics di central auckland 3 porno al negozio asics di central auckland 3 beach porn jenna jameson 1 beach porn jenna jameson 1 beach porn amatorial beach porn amatorial kelly madison porno kelly madison porno porno al negozio asics di central auckland 2 porno al negozio asics di central auckland 2

Vogliamo chiedere scusa a chiunque possa aver visto questi filmati. Stiamo lavorando con i nostri fornitori di software e i gestori della sicurezza online per far sì che questo non accada di nuovo” , si legge nel post.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute