POSTA! CARO DAGO, LA MELONI NON È ANDATA ALLA CENA CON BIDEN? FORSE NON VOLEVA INCONTRARE HUNTER – MATTARELLA HA RICEVUTO GENTILONI AL QUIRINALE. CHISSÀ CHE LOTTA PER RESTARE SVEGLI! – METTIAMOCI D’ACCORDO: A BIRMINGHAM VIENE INAUGURATO UN MONUMENTO CON UNA DONNA MUSULMANA VELATA CHIAMATO “LA FORZA DELL’HIJAB”, MENTRE IN FRANCIA LE BAMBINE MUSULMANE NON SONO AMMESSE A SCUOLE SE INDOSSANO UN ABITO ISLAMICO…

-

Condividi questo articolo


Riceviamo e pubblichiamo:

 

zelensky al senato americano zelensky al senato americano

Lettera 1

Caro Dago, Ucraina, Zelensky a Biden: "Nuove armi sono ciò di cui abbiamo bisogno". Visti i risultati finora ottenuti, forse hanno bisogno anche di qualcuno capace di condurre operazioni militari.

Nereo Villa

 

Lettera 2

Caro Dago, un decreto del ministro dell'Interno prevede che il richiedente asilo potrà versare quasi 5mila euro se non vuole essere trattenuto in un Centro di accoglienza fino all'esito dell'esame del suo ricorso contro il rigetto della domanda. Vai con le rapine!

Max A.

 

roberto vannacci con il salutatore foto di bacco roberto vannacci con il salutatore foto di bacco

Lettera 3

Ciao Dago,

Vannacci, Alemanno, Salvini... tutti pronti a criticare -da destra- la pora sora Meloni per la sua presunta adesione alle logiche ciniche e bare del potere sovranazionale. Sembrano veri duri, gente tosta che non se la fa raccontare dai giornaloni asserviti ma, in fondo, fanno quasi tenerezza con questa ipotesi di contestare la UE, discutere con la Nato, litigare con la Bce, sanzionare le banche e rivendicare la nobiltà dei prodotti agricoli italiani; tutto con un debito pubblico imponente, una produttività del lavoro in declino da 50 anni e una curva demografica che preoccupa perfino il buon Musk. Si tratta di un'Italia immaginaria, chiusa in sé stessa, trasferita nelle case di cura affollate di vecchietti pieni di acciacchi. Niente pensiero debole, semmai solo fragile. Buon pannolone a tutti...

roberto vannacci foto di bacco roberto vannacci foto di bacco

Rob

 

Lettera 4

Caro Dago,

Se ammazzi una ragazza, la fai a pezzi e la metti nel freezer prima di  buttarla in un burrone, poi dici (dopo un anno e mezzo!) che sei pentito i giudici si inteneriscono e decidono che puoi riabilitarti.

Se spari ad un ladro che ti e' entrato in casa e ti ha spaventato sei un vero cattivone e ti viene negata la grazia.

Ma i giudici si guardano allo specchio alla mattina?

Giovanna Maldasia

 

Lettera 5

Caro Dago,

insomma mettiamoci d’accordo. In Iran il governo cattivo obbliga le donne a indossare il velo, ma a Birmingham viene inaugurato un monumento con una donna musulmana velata chiamato “La forza dell’Hijab”, mentre in Francia le bambine musulmane non sono ammesse a scuole se indossano un abito islamico. Allora chi sono i buoni, gli iraniani, gli inglesi o i francesi?

L. A. Voisin

 

elly schlein elly schlein

Lettera 6

Caro Dago, Schlein: "La settimana lavorativa di 4 giorni aumenta la produttività". Sai che scoperta. Se uno lavorasse un solo giorno a settimana, raggiungerebbe valori stellari, perché dopo sei giorni di riposo sarebbe efficientissimo.

Cocit

 

Lettera 7

Carissima redazione, carissimo Roberto D'Agostino,

sono un vostro assiduo lettore da decadi ne ho sempre apprezzato gli innumerevoli dettagli ne ho amato le vostre sfumature e credo sia la migliore rassegna stampa attualmente disponibile ed è la prima che ogni mattina alle 6:30 comincio a leggere. e non sono il solo anzi.

Sono mesi ormai che ogni giorno vengono dedicati sette a volte otto minimo cinque articoli a Giorgia Meloni; ora posto che possa anche essere contrario a questo governo come favorevole: a Robbè ci siamo rotti i coglioni, ma non c'è altro? Così siete voi a farla diventare la nuova Thatcher. Spero cogliate l'intento ironico e collaborativo, con tutta la mia stima.

grazie,  Sandro

 

OSCAR FARINETTI - FICO OSCAR FARINETTI - FICO

Lettera 8

Prosegue la tradizione dei grandi manager nati in Piemonte.

Dopo i recenti trionfi imprenditoriali di Santanchè, ora sugli altari l’altrettanto grande Farinetti, che riesce a chiudere “Fico” con un’annata finanziariamente disastrosa.

Giuseppe Tubi

 

Lettera 9

Caro Dago

la Meloni non è andata alla cena con Biden? Forse non voleva incontrare Hunter.

Saluti, Usbergo

 

giorgia meloni e joe biden - g20 new delhi giorgia meloni e joe biden - g20 new delhi

Lettera 10

Caro Dago, nel tuo "disgraziato" sito di oggi leggo che ben 600 persone per lo più extracomunitari percepivano il reddito grillino senza averne diritto. Si spiega così il fatto che nonostante l'attivismo di Conte per alimentare disordini ci sono stati solo casi isolati in quel di Napoli (sarebbe stato interessante capire chi erano) mentre l'opinione pubblica non si è dimostrata particolarmente contraria all'abolizione del RDC proprio per le eccessive truffe che tolgono risorse ai più bisognosi.

Se aggiungiamo il buco ancora non quantificabile del superbonus, anche oggetto di truffe milionarie,  Conte ha fatto felice solo i truffatori e malavitosi che magari lo avranno pure votato!

FB

joe biden giorgia meloni joe biden giorgia meloni

 

Lettera 11

Dago,

Tra i tanti discorsi inutili dei nostri parlamentari, mai una parola sul cambio di casacca. Troppi, impunemente, passano da un partito o movimento all'altro. Se vuoi cambiare dimettiti e lascia il posto ad altri, nel mondo normale e' cosi, solo il parlamento, che dovrebbe essere lo specchio dell'italia, non e' cosi.

MP

 

Lettera 12

Caro Dago,

migranti soluzione europea. In Spagna usano le armi, in Francia li respingono indietro, in Austria non li fanno passare, in Germania non li prendono, in Polonia e Ungheria non li vogliono, in Italia “è colpa della Meloni”.

Saluti, Usbergo

 

MATTARELLA GENTILONI MATTARELLA GENTILONI

Lettera 13

Dago,

Arrivano i primi ripensamenti verso la (folle) transizione ecologica. L'inquinamento e' il prodotto di 8 miliardi di esseri che chiedono sempre di piu'. E portare sviluppo dove manca, investendo le risorse della transizione, non servirebbe ad emancipare la parte di mondo ancora indietro?

MP

 

Lettera 14

Caro Dago, Mattarella ha ricevuto Gentiloni al Quirinale. Chissà che lotta per restare svegli!

John Doe Junior

 

Lettera 15

gentiloni mattarella gentiloni mattarella

Caro Dago, ricordiamoci del giochino della Settimama Enigmistica: aguzzate la vista, notate la differenza tra i politici di "professione" e i giornalisti che rimbalzano da un salotto TV all'altro? Nessuna. Infatti entrambi sono politici: solo che i primi hanno l'onestà di dichiararsi tali, mentre i secondi si nascondono dietro la tessera professionale e si appellano alla libertà di stampa ogni volta che un politico gli risponde per le rime.

 

Nessuno pretende che, nell'era degli schieramenti e delle tifoserie mediatiche contrapposte che hanno mandato in soffitta gli scontri tra i partiti, gli iscritti ad un albo professionale debbano essere imparziali ma quanto meno provare ad apparire tali.

Antonio Pochesci

 

gianni vattimo gianni vattimo

Lettera 16

Caro Dago: il salario minimo dovrebbe essere variabile e valere perlomeno come 5,5 litri di benzina, visto che l'inflazione dipende in buona parte dal prezzo del petrolio.

Valter Coazze

 

Lettera 17

Dago Lux,

Con la scomparsa di Gianni Vattimo l'antisemitismo perde uno dei suoi più tenaci alfieri. Passerà alla Historia come l'ultimo feroce idiota estimatore dei "????????? ???????? ????????, Protokoly sionskich mudrecov" (I protocolli dei savi di Sion).

Giancarlo Lehner

 

Lettera 18

Gianni vattimo Umberto eco Gianni vattimo Umberto eco

Caro Dago, dopo una lunga "aspettativa" Cofferati si è nuovamente iscritto al PD.

Del resto il personaggio è sempre stato in aspettativa, da buon sindacalista non ha mai lavorato restando sempre in "aspettativa"...

FB

gianni vattimo gianni vattimo

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! - ALLA DIARCHIA DEI BERLUSCONI NON INTERESSA ASSOLUTAMENTE AVERE UN RUOLO POLITICO (MARINA HA IMPOSTO IL VETO A PIER SILVIO). MOLTO MEGLIO AVERE UN PESO POLITICO - DI QUI L'IDEA DI COMPRARE UN QUOTIDIANO GIA' IN EDICOLA ( "IL GIORNO" DI RIFFESER?), VISTO CHE "IL GIORNALE" DI SALLUSTI E ANGELUCCI SERVE ED APPARECCHIA SOLO PER GIORGIA MELONI - IMPOSSIBILITATI PER RAGIONI DI ANTI-TRUST, L'OPERAZIONE DI MARINA E PIER SILVIO VERREBBE PORTATA A TERMINE DA UN IMPRENDITORE AMICO, FIANCHEGGIATORE DI FORZA ITALIA... 

DAGOREPORT - SE "AMERICA FIRST" DI TRUMP CONQUISTERA' LA CASA BIANCA PER L'EUROPA NULLA SARA' COME PRIMA - NEI SUOI 4 ANNI DA PRESIDENTE TRUMP NON HA MANCATO DI EVIDENZIARE L’IRRILEVANZA DELL'UNIONE EUROPEA, ENTRANDO IN CONFLITTO PER LO SCARSO IMPEGNO ECONOMICO A FINANZIARE LA NATO - AL 'NYT' IL TRUCE VANCE HA GIA' MESSO IN CHIARO CHE IL FUTURO DELL'UCRAINA "NON E' NEL NOSTRO INTERESSE" - SE LO ZIO SAM CHIUDE I RUBINETTI, DOVE VA UN'EUROPA DISSANGUATA DALLA GUERRA RUSSO-UCRAINA? AL VECCHIO CONTINENTE NON RESTERA' ALTRO CHE RICOMINCIARE A FARE AFFARI CON IL PRINCIPALE COMPETITOR DEGLI STATI UNITI PER LA SUPREMAZIA GLOBALE, L'ONNIPRESENTE CINA DI XI JINPING - DAVANTI A UNO SCENARIO DEL TUTTO NUOVO, CON L'UE COSTRETTA A RECUPERARE I RAPPORTI CON PECHINO E MOSCA (ORBAN E' GIA' AL LAVORO), COME REAGIRA' L'EX "SCERIFFO DEL MONDO"? 

E ORA LA MELONA, RIMASTA CON UN PUGNO DI POLVERE IN MANO, CHE FA? ALL’EVITA PERON DE’ NOANTRI NON RESTA CHE ATTACCARSI ALLA GIACCHETTA DI CICCIO TAJANI PER LA PARTITA DEI COMMISSARI (PROBABILMENTE PERÒ, NON OTTERRÀ DI MEGLIO CHE LA DELEGA ALLA COESIONE) – LA DUCETTA ERA TORMENTATA DAI DUBBI SUL VOTO ALLA VON DER LEYEN, MA POI HA CEDUTO ALLA FIAMMA MAGICA DI FAZZOLARI E ARIANNA, IDEOLOGICAMENTE CONTRARIA. L’HANNO MANDATA A SBATTERE PER LA PAURA DI PERDERE IL 6% RAPPRESENTATO DALLO ZOCCOLO DURO E PURO DI VECCHI ARNESI FASCI CHE ANCORA POPOLA FDI – LA POVERA URSULA CI HA PROVATO IN TUTTI I MODI: NEL SUO DISCORSO HA PARLATO APERTAMENTE DEL PATTO SUI MIGRANTI, MA DI FRONTE ALLA FOLLE RICHIESTA ITALIANA DI OTTENERE UNA VICEPRESIDENZA, HA DOVUTO FARE PIPPA – PS: CHI SONO I DUE FRATELLI D’ITALIA CHE HANNO VOTATO SÌ A VON DER LEYEN?

FLASH – PARE CHE L’INSISTENZA DI GIORGIA MELONI NON SIA SERVITA A MOLTO: LA PREMIER ITALIANA NON AVREBBE OTTENUTO LA VICEPRESIDENZA ESECUTIVA DELLA COMMISSIONE EUROPEA, CHE TANTO BRAMAVA PER IL “SUO” RAFFAELE FITTO. LA DUCETTA DEVE FARE I CONTI CON LA SPACCATURA, AMPIAMENTE PREVISTA, DI ECR: LA “MAGGIORANZA” DEI CONSERVATORI VOTERÀ CONTRO URSULA VON DER LEYEN, CHE SI È PARATA LE CHIAPPE ACCORDANDOSI CON I VERDI. E FRATELLI D’ITALIA? SARANNO COMPATTI, MA SU COSA CE LO DIRANNO SOLO DOPO...

TRUMP HA SCELTO J.D. VANCE CON UN OBIETTIVO PRECISO: LASCIARGLI FARE L’ESAGITATO A CACCIA DI ELETTORI INCAZZATI, MENTRE LUI SI RITAGLIA UN RUOLO PIÙ MODERATO – “THE DONALD”, CHE PENSA DI RIPORTARE NEL SUO STAFF MIKE POMPEO, HA EPURATO LA FIGLIA “TRADITRICE” IVANKA E IL GENERO JARED KUSHNER – OBAMA NON SA SE SILURARE BIDEN: HA PAURA CHE IL CANDIDATO SCELTO PER SOSTITUIRLO VENGA SCONFITTO (A QUEL PUNTO LUI PERDEREBBE LA FACCIA) – IL PRESIDENTE PUÒ ARRENDERSI SOLO SE FINISCE I SOLDI – LA TELEFONATA TRA LO SVALVOLATO ROBERT F. KENNEDY E TRUMP, SPIATTELLATA ONLINE - VIDEO