QUANDO SI DICE UN COLPO BASSO - UNA 27ENNE DELLA GEORGIA SI E' SPARATA PER SBAGLIO NELLA VAGINA, MENTRE GIRAVA UN VIDEO SU UNA PIATTAFORMA A LUCI ROSSE - LA RAGAZZA ERA SOLA NELLA SUA CAMERA DA LETTO A GIRARE IL FILMATO, QUANDO I COINQUILINI HANNO SENTITO IL COLPO - LA RAGAZZA, DIETRO IL PAGAMENTO DI UN ABBONAMENTO, SODDISFA LE RICHIESTE DEI SUOI ABBONATI: COSA LE AVEVANO CHIESTO DI FARE QUESTA VOLTA?

-

Condividi questo articolo


Dagotraduzione da The Smoking Gun

 

Lauren Hunter Daman Lauren Hunter Daman

Lauren Hunter Daman, modella di 27 anni, si è sparata accidentalmente nella vagina con una pistola da 9 mm mentre registrava un video nella sua casa in Georgia. Il vice sceriffo, che ha risposto alla chiamata per «ferita accidentale d’arma da fuoco», ha raccontato che i paramedici gli hanno confermato la sua versione dei fatti.

 

Secondo le interviste con gli altri residenti della casa, gli agenti hanno stabilito che la donna era sola nella sua camera da letto quando si è sparata. Jordan Allen, il titolare della pistola, era in cucina quando ha sentito uno sparo.

 

Quando ha raggiunto la camera ha trovato Lauren con «una piccola quantità di sangue sulla gamba». Ha poi raccontato che Lauren ha alcuni abbonati su una piattaforma web dove fa «video di se stessa e la gente la paga per vederli», e che forse «stava registrando un video quando la pistola ha sparato».

 

Un altro testimone, Addie Ruth Johnson, ha raccontato agli agenti che Lauren era entrata nel soggiorno divendo che si «era accidentalmente sparata».

 

La casa di Lauren Hunter Daman La casa di Lauren Hunter Daman

Sembra che la "piattaforma web" a cui si riferiva Allen sia un popolare sito per adulti che consente alle modelle di ricevere "suggerimenti" dagli spettatori su quali atti sessuali compiere. Non è chiaro se Daman stesse trasmettendo in diretta quando è partito il colpo o se stesse registrando un video da caricare in un secondo momento.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

È STATO DAVVERO UN “BLACK FRIDAY” – IERI LE BORSE EUROPEE HANNO BRUCIATO 390 MILIARDI DI CAPITALIZZAZIONE PER LA PAURA CHE LA VARIANTE “OMICRON” DEL COVID PORTI A NUOVE CHIUSURE CHE DISTRUGGEREBBERO L’ECONOMIA – IGNAZIO VISCO: “IL NUOVO INCREMENTO DI CONTAGI SPOSTA IN AVANTI LA PROSPETTIVA POST-PANDEMIA”. CHE FARANNO I BANCHIERI CENTRALI, CHE STAVANO PENSANDO DI RIALZARE I TASSI PER SCONGIURARE L’INFLAZIONE? LA RISPOSTA ARRIVA DAL PETROLIO, CHE IERI È CROLLATO DEL 10%...

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute