"AL G8 DI GENOVA ERANO FILTRATE DELLE NOTIZIE, DAI SERVIZI SEGRETI TEDESCHI, SULLA POSSIBILE PRESENZA DI BIN LADEN" - L'EX SINDACO DI GENOVA, GIUSEPPE PERICU: "DA QUESTO ALLARME DERIVARONO LE BATTERIE ANTIMISSILI, SPAZIO AEREO CHIUSO, ACQUEDOTTI SORVEGLIATI. MA NESSUNO CI CREDEVA. SEMBRAVA UNA COSA ASSURDA. E INVECE NON LO ERA, VISTO COS' È SUCCESSO DUE MESI DOPO ALLE TORRI GEMELLE…"

-

Condividi questo articolo


A.P. per il "Corriere della Sera"

 

GIUSEPPE PERICU GIUSEPPE PERICU

Il sindaco di Genova all'epoca del G8 era Giuseppe Pericu, avvocato e docente universitario oggi in pensione. Avvocato, che cosa ricorda di quel G8? «Ricordo un anno e mezzo di lavoro per preparalo, cantieri, dibattiti. Il primo giorno filò tutto liscio, sfilarono per la città i manifestanti in modo pacifico. A cambiare le cose fu la tragedia di Carlo Giuliani».

 

Batterie antimissili, spazio aereo chiuso, acquedotti sorvegliati. Temeva l'evento?

«Ero un po' preoccupato ma non pensavo all'apocalisse. Erano filtrate delle notizie, credo dai servizi segreti tedeschi, sulla possibile presenza di Bin Laden. Da qui la misura antiaerea. Ma nessuno ci credeva. Sembrava una cosa assurda. E invece non lo era, visto cos' è successo due mesi dopo alle Torri gemelle».

osama bin laden osama bin laden

 

I Black bloc hanno messo a ferro e fuoco la città.

«Mi chiedo ancora adesso come mai non fosse stato impedito il loro arrivo in città. Evidentemente i nostri servizi non avevano funzionato ben e».

 

Pensa che sia stata fatta giustizia?

«Non del tutto. Le condanne penali non hanno accertato responsabilità individuali. Non si è mai capito però il perché dei Black bloc e della violenta repressione. Fu spontanea o ordinata da qualcuno? Noi come avevamo chiesto una commissione d'inchiesta che però non fu accolta».

 

Perché non vi siete costituiti parte civile?

«Non c'erano i presupposti. Il danno fatto alla Diaz era nei confronti dell'umanità, non della città»

 

Cosa le è dispiaciuto di più?

«Che si ricordi il G8 per le violenze e non per i grandi temi in discussione».

bin laden bin laden 11 settembre sulla cnn 11 settembre sulla cnn 11 settembre 13 11 settembre 13 11 settembre 10 11 settembre 10 la famiglia bin laden la famiglia bin laden

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

PREPARATEVI ALLA GUERRIGLIA POLITICA: IL 3 AGOSTO INIZIERA’ IL SEMESTRE BIANCO DI MATTARELLA - I PARTITI, SENZA IL RISCHIO DI VEDER SCIOGLIERE LE CAMERE, POTRANNO DARE FUOCO ALLE POLVERI - NEL MEZZO CI SARANNO LE AMMINISTRATIVE E LE MANOVRE PER IL COLLE, LA FAIDA SALVINI-LETTA, QUELLA TRA RENZI E IL PD, IL M5S DILANIATO E CONTE A TUTTO CAMPO - COME FARA’ DRAGHI A NON FARSI LOGORARE? MINACCIANDO LE DIMISSIONI? - PER BRUNETTA E’ IMPOSSIBILE PERCHE’ “USURARE DRAGHI SIGNIFICHEREBBE LA BANCAROTTA DEL PAESE” - SUPERMARIO VUOLE ANCORA MATTARELLA AL QUIRINALE COME GARANTE DEL SUO LAVORO…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute