RISCHIO MAL D'AFRICA PER L'EUROPA - L'UE TREMA PER L'ABOLIZIONE DELLA LEGGE CONTRO IL TRAFFICO DI ESSERI UMANI DA PARTE DELLA GIUNTA GOLPISTA DEL NIGER: LA NORMA AVEVA FRENATO PESANTEMENTE IL PASSAGGIO DI MIGRANTI DAL CONTINENTE NERO. ADESSO RISCHIAMO DI RITROVARCI SOMMERSI DA NUOVE ONDATE DI SBARCHI - IL PAESE È UNA TAPPA OBBLIGATA PER TUTTI COLORO CHE TENTANO DI ARRIVARE IN EUROPA DALL'AFRICA, GRAZIE A…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Alessandra Ziniti per “la Repubblica”

 

migranti in niger 6 migranti in niger 6

La giunta golpista del Niger abolisce la legge contro il traffico di esseri umani che negli ultimi otto anni aveva frenato in maniera consistente il passaggio di migranti dai Paesi dell’Africa occidentale verso la Libia e l’Algeria; e l’Europa adesso teme che i flussi verso le nostre coste possano avere un nuovo forte impulso già nelle prossime settimane.

[…]

 

migranti in niger 5 migranti in niger 5

La decisione della giunta militare del generale Abdourahamane Tchiani mina alla base il pilone portante su cui l’Unione Europea sta provando a costruire la sua politica di esternalizzazione del controllo delle frontiere. In un colpo solo abroga la legge varata nel 2015 dall’allora presidente Mahamadou Issoufou, finanziata con un fondo fiduciario d’urgenza della Ue per l’Africa, e dispone l’amnistia per tutti i trafficanti già condannati e rinchiusi nelle carceri del Niger, porta di transito di centinaia di migliaia di persone verso la Libia e l’Algeria.

 

migranti in niger 4 migranti in niger 4

[…] dal 2016 ad oggi più di quattro milioni di persone, provenienti dall’Africa occidentale, hanno attraversato il Niger, e solo nel 2023 ( secondo le ultime stime dell’Oim), oltre 50.000 migranti sono entrati nel Paese. Da moltissimi anni il Niger è una tappa obbligata per chi parte dall’Africa occidentale nel tentativo di raggiungere le coste africane con i suoi 5.500 chilometri confinanti con sei Paesi, e ospita diversi campi profughi, alcuni gestiti da Unhcr, dove vivono migliaia di persone respinte da Libia e Algeria.

migranti in niger 3 migranti in niger 3

 

Da luglio, quando i militari sono andati al governo, la situazione si è assai complicata per richiedenti asilo e rifugiati, e il lavoro delle Nazioni Unite ha cominciato a essere ostacolato anche nell’erogazione dei servizi essenziali rendendo le condizioni di vita sempre più precarie. Una situazione che ora, con l’abrogazione della legge che prevedeva pene severe per il traffico di esseri umani, potrebbe spingere verso Libia e Algeria ,e dunque mettere nelle mani delle organizzazioni criminali che lì fanno base, centinaia di migliaia di nuovi migranti pronti a partire per l’Europa.

[…]

ARTICOLI CORRELATI

 

migranti in niger 2 migranti in niger 2 NIGER - I GOLPISTI ACCLAMATI ALLO STADIO ALLA FOLLA NIGER - I GOLPISTI ACCLAMATI ALLO STADIO ALLA FOLLA migranti in niger 1 migranti in niger 1 NIGER - I GOLPISTI ACCLAMATI ALLO STADIO ALLA FOLLA NIGER - I GOLPISTI ACCLAMATI ALLO STADIO ALLA FOLLA

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…

FLASH! – SABATO 24 FEBBRAIO I GIORNALI FILO-MELONIANI TUTTI IN SOLLUCCHERO PER LA NOTIZIA DELLA NUOVA VISITA DI GIORGIA MELONI ALLA CASA BIANCA, ENFATIZZANDO IL VIAGGIO DEL 1 MARZO DELLA DUCETTA NEGLI USA (“LIBERO”: “L’ITALIA PROTAGONISTA”; “IL MESSAGGERO”: “OGGI PATTO CON ZELENSKY. E POI VERTICE DA BIDEN”). MA ERANO I SOLITI SPECCHIETTI PER GLI ALLOCCONI, VISTO CHE SI TRATTA DI UNA PRASSI DEL G7: OGNI ANNO, IL PRIMO MINISTRO DEL PAESE CHE ASSUME LA PRESIDENZA, VA IN TOUR TRA LE CAPITALI DEI PAESI CHE FANNO PARTE DEL GRUPPO DEI 7. INFATTI, È GIÀ STATA IN GIAPPONE E IL 2 MARZO ANDRÀ IN CANADA...

MELONI MARCI - DOMENICA 18 FEBBRAIO DAGOSPIA MEJO DEL MAGO OTELMA: UNICO ORGANO DI INFORMAZIONE A PREVEDERE LA DISFATTA SARDA! "FRA 7 GIORNI, LE REGIONALI IN SARDEGNA POTREBBERO RIVELARSI MOLTO SORPRENDENTI - L’ULTIMO SONDAGGIO RISERVATO È UNA DOCCIA GELATA PER I SOGNI DI GLORIA DI MELONI: TODDE SORPASSA TRUZZU, SINDACO DI CAGLIARI IMPOSTO DALLA DUCETTA IN CULO A SALVINI - SE TALI RILEVAZIONI DIVENTASSERO REALTÀ, IL CENTRODESTRA PERDEREBBE LA REGIONE SARDEGNA E PER MELONI SAREBBE LA PRIMA BRUCIANTE SCONFITTA. MENTRE PER PD-M5S IL SOGNO DI UNIRE LE FORZE POTREBBE DIVENTARE REALTÀ -. DOPO UN ANNO E MEZZO, LA LUNA DI MIELE E' FINITA? 

1968, IL “MIRACOLO” DEL TEATRO VIVENTE – “ODIO E AMORE”, LA BELLISSIMA E ANCORA ATTUALISSIMA POESIA DEL LIVING THEATRE, BALBETTATA DA DAGO IN ‘’ROMA SANTA E DANNATA’’, ACCENDE LA CURIOSITÀ DEI LETTORI – PER LA RAPPRESENTAZIONE DI ‘’PARADISE NOW’’ ALL'UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA, DAVANTI ALLA FACOLTÀ DI LEGGE, COVO DEI FASCISTI, LO SCONTRO ERA DATO PER SCONTATO. INVECE ACCADDE IL “MIRACOLO DELL’AMORE”: MENTRE JUDITH MALINA COMINCIÒ A DECLAMARE LA POESIA, I RAGAZZI DEL LIVING COMINCIARONO A FARE A MENO DEI LORO VESTITI… - VIDEO E TESTO INTEGRALE