I ROBOT CI FARANNO FARE IL BOTTO - IN UN BAR DI RAPALLO A SERVIRE AI TAVOLI CI SONO DUE “XIAO AI”, AUTOMI REALIZZATI IN CINA - COME FUNZIONANO? I CLIENTI ORDINANO COME DI CONSUETO AI CAMERIERI UMANI. I DUE ROBOT SONO SISTEMATI NELLA ZONA CUCINA: QUANDO LA COMANDA È PRONTA, VIENE POSATO IL PIATTO SUL VASSOIO E VIENE PREMUTO SULLO SCHERMO DEL ROBOT IL NUMERO DEL TAVOLO A CUI LA PIETANZA VA PORTATA…

-

Condividi questo articolo

Silvia Pedemonte per “la Stampa”

 

RAPALLO - ROBOT CAMERIERI RAPALLO - ROBOT CAMERIERI

Xiao Ai gira fra i tavoli con vista sul lungomare di Rapallo. In questo locale - il Gran Caffè Rapallo - amavano leggere e sorseggiare qualcosa da bere Ernest Hemingway ed Eugenio Montale. Dai premi Nobel al futuro. Con Xiao Ai. Che è un robot. Anzi, in realtà sono due. I primi due robot camerieri della Liguria. Sono arrivati dalla Cina l' altro ieri, i due automi: Gabriele Hu, 30 anni, titolare del Gran Caffè Rapallo, li ha montati e ha iniziato a testarli ieri mattina. «Saranno pienamente operativi da mercoledì 8 maggio», spiega Gabriele.

 

Data scelta non a caso: l' 8, in Cina, è giorno fortunato. Le prime prove della funzionalità dei due robot sono andate bene, ieri. E anche noi abbiamo preso un cappuccino servito al tavolo da Xiao Ai. Nome che, tradotto, significa "Piccoli amori". Alti un metro e sessanta, i due robot sono uno bianco e rosso, l' altro bianco e celeste con grembiule, gonna, schermo touch nella parte della "schiena" e tasti laterali. Bandana al collo, le "mani" che sorreggono il vassoio. Come funzionano? Il meccanismo è semplice: i clienti ordinano come di consueto ai camerieri umani. I due robot sono sistemati nella zona cucina: quando la comanda è pronta, viene posato il piatto sul vassoio e viene premuto sullo schermo del robot il numero del tavolo a cui la pietanza va portata.

 

RAPALLO - ROBOT CAMERIERI RAPALLO - ROBOT CAMERIERI

Xiao Ai parte scorrendo su binari adesivi, fermandosi all' altezza del tavolo. Non cammina, non si sposta rispetto al percorso prestabilito dai binari. Procede fino all' altezza del tavolo che aspetta l' ordinazione. Qui si ferma, i clienti prendono il proprio piatto. Con Xiao Ai che ringrazia. E che dice: «Toccami la mano e proseguo con il mio lavoro». La mano è un tasto laterale: basta sfiorarlo e Xiao Ai si allontana dopo aver fatto quello per cui è stato programmato.

 

Il robot è stato progettato e realizzato in Cina. Per questo Gabriele Hu ha inviato una serie di vocali "preconfezionati", in italiano, in modo che il robot possa interagire con la clientela italiana. Comunicazioni standard, ma fondamentali. Se nella sua traiettoria passa qualcuno, tramite i sensori Xiao Ai se ne accorge. Si ferma. E scherza, anche: «Sei un po' ingombrante».

 

All' ingresso, quando non portano le ordinazioni, i "Piccoli amori" sono pronti a dare un accogliente «Benvenuti al Gran Caffè Rapallo». C' è questa modalità, sì. Ma non solo.

RAPALLO - ROBOT CAMERIERI RAPALLO - ROBOT CAMERIERI

In cinese Xiao Ai sa dialogare e pure si offende se, per prova, Gabriele Hu lo tratta con toni duri: «Perché mi dici così? Parliamone» risponde il robot. E ancora: c' è la versione intrattenimento. Con il robot che è in grado di trasformarsi in incredibile jukebok se gli si chiede una canzone (titoli in inglese o in cinese).

 

«In Liguria siamo senza dubbio i primi, al cento per cento. Ma anche in Italia non so quanti ristoranti facciano portare il sushi dal robot», afferma Gabriele Hu, nato a Zhejang ma nel nostro Paese da una vita. Il padre di Gabriele ha sempre lavorato a Milano, nei ristoranti. E prima ancora in Italia era arrivato il nonno. «Sono una forma di intrattenimento, una cosa in più. Siaben chiaro: non licenzieremo nessuno, nessuno verrà sostituito dai robot».

 

Il Gran Caffè Rapallo è bar e ristorante con cucina cinese, giapponese e italiana. I robot serviranno in particolare chi prenderà il sushi: sono programmabili al massimo per 60 tavoli e non funzioneranno, per motivi logistici, quando il locale sarà pieno. «In Cina la robotica è già realtà fra cucine e ristoranti. Qui abbiamo deciso di iniziare così, per dare un' attrattiva in più».

 

RAPALLO - ROBOT CAMERIERI RAPALLO - ROBOT CAMERIERI

Passa il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco, a "sbirciare" la novità: «Sembra una scena di Rocky IV, quando al fratello di Adriana veniva portata la torta di compleanno da un robot. Pazzesco» sorride. È sabato mattina: sul lungomare di Rapallo si riversa una comitiva di turisti scesa dai pullman. Non ci sono più i relitti delle barche accatastate, da fotografare, sul lungomare, dopo la mareggiata di sei mesi fa. Ci sono i "Piccoli amori", al Gran Caffè Rapallo, nella mattinata delle prime prove. Con i turisti che si fiondano a osservare la novità.

I luoghi comuni sull' accoglienza ligure sono tutti da rivedere: a Rapallo, il benvenuto arriva dal futuro.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

AGNELLI PRONTI A SCANNARSI - RIESPLODE LA GUERRA PER L' EREDITÀ MILIARDARIA DI DONNA MARELLA - MARGHERITA (CHE SI È VISTA AFFIDARE DAL TRIBUNALE SVIZZERO I FIGLI DELLA FIGLIA MARIA) NON INTENDE RINUNCIARE ALLA QUOTA LEGITTIMA - L' AVVOCATO DI JOHN ELKANN RISPONDE CHE I BENI DELLA NONNA SPETTANO A LUI: “LEI HA FIRMATO LA RINUNCIA” - SALTATA LA RIUNIONE DI FAMIGLIA INDETTA DOPO 15 ANNI PARE CHE AD ANNULLARLA SIA STATA PROPRIO COLEI CHE PIÙ LO DESIDERAVA: MARGHERITA. CHE COSA È ACCADUTO? MARGHERITA VOLEVA UN COLLOQUIO TRA LEI, IL PROPRIO LEGALE E JOHN. MA LUI AVREBBE DETTO…

sport

cafonal

viaggi

salute