ROMA ZOO - DOPO CINGHIALI, TOPI, GABBIANI E SURICATI, LA CAPITALE FINISCE SUL "TIMES" PER LE COCCINELLE - IMPIANTANTE SUI PINI, STANNO DANDO OTTIMI RISULTATI PER CONTRASTARE L'INFESTAZIONE DI COCCINIGLIA - PER SALVARE UN ALBERO NE BASTANO 15, SONO ECONOMICHE ED ECOLOGICHE - L'INIZIATIVA DELLE ASSOCIAZIONI DI QUARTIERE PER SALVARE I PARCHI...

-

Condividi questo articolo


Dagotraduzione dal Times

 

Coccinelle Coccinelle

Un parassita mortale sta divorando i pini di Roma, la cocciniglia. Arrivato a Napoli nel 2015 dall'America, l'insetto ha devastato gli alberi lungo le coste italiane, succhiandone la linfa fino alla morte.

 

Mentre marcia verso Nord attraverso il paese, il parassita ha trovato nella Capitale pane per i suoi denti a Roma: gli alberi piantati da Mussolini per rievocare il passato imperiale della città che si ergono tra le rovine e costeggiano le antiche strade consolari romane.

 

Quasi l'80% delle migliaia di pini della capitale sono infatti infestati. Così sei associazioni di quartiere hanno deciso di arruolare il nemico naturale dell'insetto per contrattaccare. «Le coccinelle possono fare la differenza, ed è natura contro natura», ha detto Rino Fabiano, assessore.

 

Coccinelle Coccinelle

«I pini di Roma stanno invecchiando e sono già in pericolo a causa di lavori stradali e posa di cavi che distruggono le loro radici, quindi l'arrivo dell'insetto ha scatenato una vera emergenza», ha aggiunto.

 

L'idea di utilizzare coccinelle di pino, che sono nere con segni rossi, è venuta da Massimo Proietti Rocchi, 65 anni, un esperto di software in pensione, che era stufo di vedere i pini morire nel suo parco locale, Villa Leopardi.

 

«È una tecnica utilizzata in California sin dal 1890 per proteggere gli alberi da frutto e abbiamo ottenuto ottimi risultati», ha detto Proietti Rocchi.

 

Coccinelle Coccinelle

Per evitare che le coccinelle volassero via, i funzionari della città hanno usato delle gru per installare piccole scatole di legno, che gli insetti amano usare come nascondigli per evitare di essere mangiati dagli uccelli.

 

«Se puoi incoraggiarli a rimanere per l'inverno e riprodursi, ogni coppia avrà 150 figli», ha aggiunto Proietti Rocchi.

 

I funzionari municipali e regionali stanno anche testando alcune sostanze chimiche da iniettare nei tronchi dei pini per fermare il parassita, con risultati promettenti. Nel cimitero protestante della città, dove sono sepolti i poeti John Keats e Percy Bysshe Shelley, l'infestazione è stata fermata investendo circa 100 euro ad albero per le iniezioni.

 

La pagina del Times La pagina del Times

Tuttavia, Proietti Rocchi ha detto che le coccinelle sono molto più economiche. «Il tipo che stiamo acquistando costa 1,10 € ciascuno dagli allevatori. Il prezzo è aumentato a causa della recente domanda, ma ne bastano solo 15 per salvare un albero, quindi sono molto convenienti», ha detto.

cocciniglia cocciniglia Coccinelle Coccinelle Coccinelle Coccinelle

 

Condividi questo articolo

media e tv

“IN RAI NON C'È CENSURA, MA RICERCA DEL PROFITTO E DELL’AUDIENCE” - FRECCERO INFILZA LUTTAZZI CHE LO HA ACCUSATO DI AVER CASSATO IL SUO PROGRAMMA SU RAI 2 NEL 2019 APPLICANDO “UNA CENSURA”: “LUTTAZZI CHIEDEVA UN COMPENSO DI BASE DI 100 MILA EURO A PUNTATA COME CONDUTTORE/AUTORE. ERA TROPPO, AL DI FUORI DELLA POSSIBILITÀ DELLA RETE. OGGI IL PROBLEMA PRINCIPALE DELLA RAI È QUELLO DI QUALSIASI AZIENDA CHE DEVE ESSERE PRODUTTIVA. PUÒ PAGARE COMPENSI ELEVATI SOLO IN PRESENZA DI UN RITORNO ECONOMICO” – E SULLA LINEA EDITORIALE…

politica

“OCCORRONO DISCIPLINA E CONTINUITÀ NEL COLTIVARE L'ODIO” -  PAOLO GUZZANTI RANDELLA GLI ODIATORI CHE GIOISCONO PER I MALANNI DI BERLUSCONI: “GODONO A ESERCITARE LA LORO PERVERSIONE, TRATTANDO LA SUA SOFFERENZA E MALATTIA COME PRETESTI DI UN FURBO SCOLARO CHE CERCA SCUSE PER NON PRESENTARSI ALLA MILIONESIMA UDIENZA. NON SCRIVO CERTO PER BERLUSCONI, MA PER I MIEI COMPATRIOTI PIÙ GIOVANI CHE NON HANNO LA PIÙ PALLIDA IDEA DELLA TERRIBILE STORIA DI UN PAESE CRESCIUTO NELLA CULTURA DEL DISPREZZO…”

 

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute