È L’ORA DEL BOLLETTINO - IN ITALIA 11.629 NUOVI CASI E 299 MORTI. DIMINUISCONO LE VITTIME: È IL DATO PIÙ BASSO DI GENNAIO - MENO CONTAGI CON MENO TAMPONI (216.211), MA IL TASSO DI POSITIVITÀ SALE AL 5,4% (IERI 4,6%) - I CITTADINI VACCINATI SONO 1.370.449: DI QUESTI 93.662 ITALIANI HANNO RICEVUTO LA SECONDA DOSE…

-

Condividi questo articolo


Paola Caruso per "www.corriere.it"

 

tamponi rapidi tamponi rapidi

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 2.466.813 persone (compresi guariti e morti) hanno contratto il virus Sars-CoV-2: i nuovi casi sono 11.629, +0,5% rispetto al giorno prima (ieri erano +13.331), di cui 7.956 positivi identificati attraverso i test rapidi (ieri erano +7.324).

 

I decessi odierni sono 299, +0,3% (ieri erano +488), per un totale di 85.461 vittime da febbraio 2020. Le persone guarite o dimesse sono 1.882.074 complessivamente: 10.885 quelle uscite oggi dall’incubo Covid, +0,6% (ieri erano +16.062). E gli attuali positivi — i soggetti che adesso hanno il virus — risultano essere in totale 499.278, pari a +444 rispetto a ieri, +0,1% (ieri erano -3.219).

 

Diminuiscono in modo sensibile le vittime: è il dato più basso del mese di gennaio (erano 347 il 3 gennaio).

TAMPONI 6 TAMPONI 6

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 216.211, ovvero 70.120 in meno rispetto a ieri quando erano stati 286.331. Mentre il tasso di positività è 5,4% (l’approssimazione di 5,378%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti più di 5 sono risultati positivi; ieri era 4,6%.

 

Dal 15 gennaio questa percentuale casi/tamponi è calcolata contando anche i test rapidi, di conseguenza è più bassa rispetto a quella dei bollettini precedenti al 15 gennaio e non è possibile fare confronti con lo storico. Qui la mappa del contagio in Italia.

tampone tampone

Meno contagi in 24 ore rispetto a ieri, a fronte di meno tamponi, come accade sempre la domenica (perché sono comunicate le analisi processate durante il sabato, in numero inferiore rispetto a quelle infrasettimanali). È l’effetto weekend — che si protrae fino a lunedì compreso — che fa abbassare la curva. Perché il rapporto di casi su tamponi sale al 5,4% dal 4,6% di ieri. L’epidemia è ancora fuori controllo, come ha precisato Gianni Rezza, direttore della Prevenzione del ministero della Salute nella conferenza stampa di sabato, perché se non si scende a cinque-diecimila casi giornalieri in modo stabile non è possibile riattivare il tracciamento.

 

La situazione del sistema sanitario

COVID TERAPIA INTENSIVA COVID TERAPIA INTENSIVA

In calo le degenze ordinare, ma aumentano le terapie intensive dopo cinque giorni in fase di decrescita. I posti letto occupati nei reparti Covid ordinari sono -94 (ieri -288), per un totale di 21.309 ricoverati. Mentre i posti letto occupati in terapia intensiva (TI) sono +14. (ieri -4), portando il totale dei malati più gravi a 2.400. La variazione dei posti letto occupati, in area critica e non, indica il saldo tra i pazienti usciti e quelli entrati in ospedale nelle ultime 24 ore. I nuovi ingressi in TI sono +120 (ieri +174).

 

tamponi drive in a milano 4 tamponi drive in a milano 4

I dati sui vaccinati

I cittadini vaccinati sono oltre 1,3 milioni, per la precisione 1.370.449. Di questi, 93.662 italiani hanno ricevuto la seconda dose, secondo i dati del 24 gennaio forniti alle ore 16.02, come indica il «Report vaccini anti Covid-19» in continuo aggiornamento sul sito del governo e consultabile qui.

tamponi rapidi a palermo 3 tamponi rapidi a palermo 3 tamponi drive in a milano 3 tamponi drive in a milano 3 coronavirus ospedale di varese coronavirus ospedale di varese coronavirus tamponi a palermo coronavirus tamponi a palermo tamponi drive in a milano 2 tamponi drive in a milano 2 tamponi drive in a milano 1 tamponi drive in a milano 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute