SI SCRIVE ASSISTENTI, SI LEGGE SCHIAVI – IL PARLAMENTO EUROPEO HA APERTO UN'INDAGINE SU ASSITA KANKO, EURODEPUTATA BELGA FIAMMINGA, ESPONENTE DEL GRUPPO DEI CONSERVATORI E RIFORMISTI. AD ACCUSARLA TRE EX ASSISTENTI, CHE RACCONTATO DI TELEFONATE A QUALSIASI ORA, DURANTE IL FINE SETTIMANA E NEI GIORNI DI CONGEDO. NON SOLO: I TRE HANNO ANCHE RIVELATO DI ESSERE STATI COSTRETTI A FARE LA SPESA O I BABYSITTER, E HANNO PARLATO DI "CULTURA DELLA PAURA"...

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Emanuela Bonini per www.lastampa.it

 

assita kanko 7 assita kanko 7

Violenza psicologica nei confronti di assistenti parlamentari. Per Assita Kanko, eurodeputata belga dei conservatori (Ecr), gruppo di cui fa parte Fratelli d’Italia, parte l’inchiesta dell’istituzione Ue. […] Assita Kanko, belga fiamminga, è stata eletta nel 2019 e da inizio mandato ha avuto 13 assistenti, quando per regolamento interno non potrebbe averne più di tre a Bruxelles. Nel suo ufficio un movimento e un cambiamento di assistenti che alla fine non è passato inosservato.

assita kanko 5 assita kanko 5

 

Sotto anonimato tre ex assistenti raccontano di telefonate durante il fine settimana, durante i giorni di congedo, nel cuore della notte e al mattino presto. Spuntano anche accuse di compiti personali affidati ai suoi dipendenti, come fare la spesa o addirittura fare da babysitter. I tre ex collaboratori parlano di una «cultura della paura» che si era radicata all'interno del suo team.

assita kanko 6 assita kanko 6 assita kanko 1 assita kanko 1 assita kanko 2 assita kanko 2

[…]

assita kanko 3 assita kanko 3 assita kanko 4 assita kanko 4

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! – GIOVEDÌ GLI ANGELUCCI RIMETTERANNO ALESSANDRO SALLUSTI ALLA GUIDA DE “IL GIORNALE” (MINZOLINI RIMARRÀ, STESSO STIPENDIO, COME EDITORIALISTA PER VOLONTÀ DI BERLUSCONI) - PERO' LA LINEA POLITICA SARÀ QUELLA DELLA NUOVA MELONI CHE VIAGGIA SULL’ASSE EUROPEO PPE-CONSERVATORI: NON PIÙ DI DESTRA MA DI CENTRO – INVECE LA LINEA DI “LIBERO” AVRÀ SALVINI COME PUNTO DI RIFERIMENTO (ANGELUCCI SA BENE CHE LA SANITÀ LOMBARDA NON PUÒ PRESCINDERE DALLA LEGA DEL PIRELLONE). PER LA DIREZIONE È IN POLE IL CONDIRETTORE PIETRO SENALDI (L’IPOTESI CAPEZZONE E' STATA BOCCIATA DA SALVINI)

FLASH! - TRAGICOMICA PARTENZA DELLA DELEGAZIONE DEL GOVERNO DELLA LIBIA, DOPO LA VISITA UFFICIALE DI DUE GIORNI IN ITALIA – NEL LUNGO CORTEO DI AUTO BLU DIRETTO ALL’AEROPORTO DI CIAMPINO GUIDATO DAL PREMIER DABAIBA, CON I MINISTRI DELL’INTERNO TABELSI, DEI TRASPORTI SHAHOUBI, DELLE COMUNICAZIONI E AFFARI POLITICI, AL LAFI, NESSUNO SI È ACCORTO CHE MANCAVA ALL’APPELLO L’UNICA DONNA DEL GOVERNO, IL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI, NAJLA EL MANGOUSH. CHE SI STA GODENDO UN SURPLUS DI VACANZE ROMANE…

DAGOREPORT! GIORGIA HA DISSOTTERRATO IL MANGANELLO: DA DRAGHETTA È TORNATA DUCETTA! - SENTENDOSI ACCERCHIATA DAI POTERI “STORTI”, L’ALA DURA DI FRATELLI D’ITALIA HA CALZATO L’ELMETTO PER ANDARE ALLO SCONTRO FRONTALE CON IL “DEEP STATE” ITALIANO E L'EURO-BUROCRAZIA CHE OSANO INTERFERIRE E OSTACOLARE L'AZIONE DI GOVERNO (SCONFITTO MANTOVANO CHE SPINGEVA PER IL DIALOGO) – ALLEATASI CON BERLUSCONI, A GIORGIA RIMANE  UNA SPINA NEL FIANCO, SALVINI. ORA VUOLE SPINGERLO A DESTRA SERRANDO LA PORTA DEL GRUPPO DEI CONSERVATORI EUROPEI DI CUI E' PRESIDENTE - SE E' SCESO IL GELO CON  MATTARELLA, GIORGIA-RAMBO HA ANCHE SMESSO DI CONFRONTARSI PERIODICAMENTE CON MARIO DRAGHI, IL QUALE, IN PRIVATO, PONE LA LAPIDE SU MELONI: ''IL PNRR È MORTO. NON SI FA''

DAGOREPORT! TIRA ARIA DI RIVOLUZIONE A MEDIASET – PIERSILVIO STA PENSANDO DI VINCOLARE I RICCHISSIMI CONTRATTI DELLE STAR ALLO SHARE - NUOVO DIRETTORE AL TG5 COL TRASLOCO A MILANOL’AVVICENDAMENTO A “STASERA ITALIA” TRA PALOMBELLI E PORRO, MOLTO STIMATO DA GIORGIA MELONI, VEDE SCONFITTA VERONICA GENTILI, IN QUOTA MAURO CRIPPA – TRABALLANO BARBARA D’URSO E MARIO GIORDANO (TROPPO TRASH) – NEL MIRINO ANCHE ILARY BLASI CHE POTREBBE SALVARSI GRAZIE ALLA FORTE AMICIZIA CON "PIERSILVIA" TOFFANIN - PORRO VS D'URSO...