SONO 1.383 I MORTI DELL’EPIDEMIA DI CORONAVIRUS - TRA POCHE ORE PARTIRÀ IL VOLO SPECIALE CHE RIPORTERÀ IN ITALIA NICCOLÒ, LO STUDENTE ITALIANO 17ENNE RIMASTO BLOCCATO A WUHAN - UN PRIMO GRUPPO DI 11 PASSEGGERI, DI 80 ANNI E OLTRE, RISULTATI NEGATIVI AI TEST PER IL CORONAVIRUS, È SBARCATO DALLA “DIAMOND PRINCESS”, LA NAVE DA CROCIERA MESSA IN QUARANTENA NELLA BAIA DI YOKOHAMA IN GIAPPONE…

-

Condividi questo articolo

ospedali cina per coronavirus 5 ospedali cina per coronavirus 5

CORONAVIRUS: 1.383 MORTI IN CINA DA INIZIO

(ANSA-AFP) - Sale a 1.383 (RPT: 1.383) il bilancio delle vittime dell'epidemia di coronavirus in Cina, 116 morti in più rispetto a ieri quando se ne erano registrati 242. In calo anche il numero di nuove infezioni nella provincia di Hubei, che si ferma a 4.823 dopo l'impennata di 14.800 casi registrati ieri, a causa del cambiamento dei parametri per definire i contagi.

coronavirus 3 coronavirus 3

 

CORONAVIRUS, TRA POCHE ORE VOLO PER RIMPATRIO NICCOLÒ

(ANSA) - Tra poche ore partirà il volo speciale che riporterà in Italia Niccolò, lo studente italiano 17enne rimasto bloccato a Wuhan, città focolaio dell'epidemia di coronavirus. A darne conferma il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, che nel corso della trasmissione 'Piazza Pulita' ha annunciato che sarà sull'aereo per Wuhan. "Con me - ha aggiunto - viaggeranno medici e infermieri. Ritorneremo nella giornata di sabato".

coronavirus 2 coronavirus 2

 

CORONAVIRUS: SBARCANO DA DIAMOND PRIMI 11 PASSEGGERI

(ANSA-AFP) - Un primo gruppo di 11 passeggeri, di 80 anni e oltre, risultati negativi ai test per il Coronavirus, è sbarcato dalla Diamond Princess, la nave da crociera messa in quarantena nella baia di Yokohama in Giappone, per essere trasferiti in alloggi protetti messi a disposizione dal governo. Lo ha confermato un funzionario del governo giapponese precisando che i passeggeri resteranno negli alloggi preposti fino alla fine della quarantena, il 19 febbraio.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute