STIAMO AFFIDANDO LA SICUREZZA GLOBALE A UNO SVALVOLATO: SPACEX DI ELON MUSK STA COSTRUENDO UNA RETE DI CENTINAIA DI SATELLITI SPIA PER GLI STATI UNITI - IL PROGRAMMA FAREBBE PROGREDIRE LA CAPACITÀ DEL GOVERNO, E DELLE FORZE ARMATE, AMERICANE DI INDIVIDUARE RAPIDAMENTE POTENZIALI OBIETTIVI IN QUALSIASI PUNTO DEL GLOBO. MA È SAGGIO AFFIDARE TUTTO QUESTO POTERE A UN PRIVATO? (CHE HA GIA' SPENTO LA RETE STARLINK PER EVITARE UN ATTACCO UCRAINO ALLA FLOTTA RUSSA...)

-

Condividi questo articolo


ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Estratto da www.ilfattoquotidiano.it

 

STARLINK UCRAINA STARLINK UCRAINA

“SpaceX di Elon Musk sta costruendo una rete di centinaia di satelliti spia per gli Stati Uniti”. La notizia è riportata in esclusiva sul dell’agenzia di stampa Reuters. Nell’articolo si sottolinea che la rete di satelliti rientra in un contratto con il National Reconnaissance Office (NRO), un’agenzia di intelligence che gestisce i satelliti spia e che fa parte del Dipartimento della Difesa. […]

 

La costruzione della rete di satelliti, secondo la testata britannica, è affidata all’unità aziendale Starshield di SpaceX nell’ambito di un contratto da 1,8 miliardi di dollari. In caso di successo, secondo le fonti, “il programma farebbe progredire in modo significativo la capacità del governo e delle forze armate statunitensi di individuare rapidamente potenziali obiettivi in qualsiasi punto del globo”. […]

elon musk elon musk

 

A febbraio era stato il Wall Street Journal a riferire dell’esistenza di un contratto classificato da 1,8 miliardi di dollari per Starshield con un’agenzia di intelligence sconosciuta, senza specificare gli scopi del programma. Reuters ha contattato SpaceX ma la società non ha risposto alla richiesta di un commento. […]

antenna starlink antenna starlink

 

starlink spacex starlink spacex Satelliti Starlink puntini luminosi Satelliti Starlink puntini luminosi

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - FERMI TUTTI! SECONDO UN SONDAGGIO RISERVATO, LA CANDIDATURA DEL GENERALE VANNACCI POTREBBE VALERE FINO ALL’1,8% DI CONSENSI IN PIÙ PER LA LEGA SALVINIANA. UN DATO CHE PERMETTEREBBE AL CARROCCIO DI RESTARE SOPRA A FORZA ITALIA - A CICCIO TAJANI È PARTITO L’EMBOLO. COSÌ QUEL MERLUZZONE DEL MINISTRO DEGLI ESTERI SI È TRASFORMATO IN PIRANHA: HA MESSO AL MURO LA MELONI, MINACCIANDO IL VOTO DI SFIDUCIA SE LA SEPARAZIONE DELLE CARRIERE DEI MAGISTRATI, LEGGE SIMBOLO DEL BERLUSCONISMO, NON VIENE APPROVATA PRIMA DELLE ELEZIONI EUROPEE...

INTER-ZHANG: GAME OVER? IL PRESIDENTE NON PUÒ LASCIARE LA CINA E STA COMBATTENDO IL WEEKEND PIÙ DURO DELLA SUA VITA PER NON PERDERE ANCHE L’INTER. BALLA IL PRESTITO DA 375 MILIONI CHE ZHANG DEVE RESTITUIRE A OAKTREE. IL FONDO PIMCO SI ALLONTANA - SE LA TRATTATIVA PER UN NUOVO FINANZIAMENTO NON SI SBLOCCA ENTRO LUNEDÌ, OAKTREE SI PRENDERA’ IL CLUB. UNA SOLUZIONE CHE SAREBBE MOLTO GRADITA AL DG MAROTTA. FORSE IL DIRIGENTE SPORTIVO PIÙ POTENTE D’ITALIA HA GIÀ UN ACQUIRENTE? O FORSE SA CHE...

DAGOREPORT - VANNACCI SARÀ LA CILIEGINA SULLA TORTA O LA PIETRA TOMBALE PER MATTEO SALVINI, CHE TANTO LO HA VOLUTO NELLE LISTE DELLA LEGA, IGNORANDO LE CRITICHE DEI SUOI? - LUCA ZAIA, A CUI IL “CAPITONE” HA MOLLATO UN CALCIONE (“DI NOMI PER IL DOPO ZAIA NE HO DIECI”), POTREBBE VENDICARSI LASCIANDO CHE LA BASE LEGHISTA ESPRIMA IL SUO DISSENSO ALLE EUROPEE (MAGARI SCEGLIENDO FORZA ITALIA) - E COSA ACCADREBBE SE ANCHE FEDRIGA IN FRIULI E FONTANA IN LOMBARDIA FACESSERO LO STESSO? E CHE RIPERCUSSIONI CI SAREBBERO SUL GOVERNO SE SALVINI SI RITROVASSE AZZOPPATO DOPO LE EUROPEE?