TOGA! TOGA! TOGA! SVOLTA ANM, LUCA PONIZ, PM A MILANO, PRESIDENTE DOPO LE DIMISSIONI DI GRASSO: "ABBIAMO UNA GIGANTESCA QUESTIONE MORALE DA AFFRONTARE". CAPUTO SEGRETARIO - L'ELEZIONE DOPO ORE DI TRATTATIVE PER DARE UN NUOVO GOVERNO AL SINDACATO DELLE TOGHE - I NUOVI VERTICI SONO ESPRESSIONE DI 'AREA' E 'UNICOST'. NELL'ESECUTIVO ENTRA ANCHE LA CORRENTE DI DAVIGO...

-

Condividi questo articolo

Liana Milella per www.repubblica.it

 

poniz caputo poniz caputo

"C'è una gigantesca questione morale da affrontare, io mi sento totalmente estraneo rispetto a questa drammatica contingenza e convinto che la maggioranza dei magistrati lo siano". E ancora: "Per me quello di oggi è un grande onore, ma anche un grande onere. Non bisogna spegnere i fari su questa vicenda, ma andare fino in fondo". È Luca Poniz, pubblico ministero a Milano, storica toga di Magistratura democratica ed iscritto ad Area, il nuovo presidente dell'Associazione nazionale magistrati. E queste sono le prime parole di un discorso fatto a braccio.

luca poniz luca poniz

 

Del resto, chi in questi anni ha seguito i tanti congressi di Md conosce bene Poniz, un ideologo i cui interventi sono stati sempre i più impegnati e anche i più densi di riflessioni. Poniz rivolge anche "un pensiero di gratitudine ai colleghi Perugia" per l'indagine sulle toghe sporche e pure a quelli di Roma "per i segnali sinistri che hanno subito", e ovviamente "a tutti i colleghi che lavorano ogni giorno". Ribadisce che quello dei magistrati "è un mestiere di servizio, non di potere".

Davigo Davigo

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute