I TOPI STANNO INVADENDO L'AUSTRALIA - IL GOVERNO PENSA DI DISTRIBUIRE GRATUITAMENTE UN VELENO POTENTISSIMO PER FERMARE IL MOLTIPLICARSI DEI RODITORI, CHE PRESTO ARRIVERANNO IN CITTA' - L'ALLARME DEGLI AGRICOLTORI: "POTREBBE ESSERE GIA' TROPPO TARDI"

-

Condividi questo articolo


Dagotraduzione dal DailyMail

 

Topi morti Topi morti

L’Australia soffre di periodiche epidemie di topi, che colpiscono le regioni agricole produttrici di grano e tendono ad avere cicli decennali. Il 2020 è stato un anno di forte crescita per via delle piogge abbondanti che hanno creato condizioni favorevoli dopo due anni di siccità. A fine stagione gli agricoltori si sono trovati con grandi raccolti, immagazzinati in silos e capannoni, che sono diventati però terreno fertile per i roditori.

 

Iniziata nel Nuovo Galles del Sud, la diffusione dei topi si è allargata poi nel Queensland e nell’Australia meridionale, e non mostra segni di rallentamento. I roditori hanno già causato milioni di dollari di danni alle casse dello Stato e il governo nel Nuovo Galles del Sud ha annunciato un pacchetto di 50 milioni di dollari per aiutare le attività colpite.

 

Invasione di topi Invasione di topi

Ma secondo gli agricoltori la piaga potrebbe durare due anni e oltre se non si fa subito qualcosa. «Senza uno sforzo congiunto nelle prossime settimane, l’invasione di topi potrebbe facilmente trasformarsi in un evento di pestifero nell’arco di due due anni» ha commentato Xavier Martin, vicepresidente di NSW Farmers, alla notizia che il governo sarebbe pronto a distribuire gratuitamente uno dei veleni più mortali al mondo.

 

La sostanza chimica - il bromadiolone, un anticoagulante che causa la morte per dissanguamento - è controversa per via degli effetti che potrebbe avere sull'ambiente e sugli altri animali. Non solo. Martin ha avvertito che potrebbe essere troppo tardi per fermare l'assalto di topi: i roditori potrebbero presto arrivare dalle campagne alla città.

 

Veleno per topi Veleno per topi

Parlando al Daily Telegraph , il cacciatore di parassiti Dieter Mafra ha avvertito che i topi probabilmente stanno facendo l'autostop dal paese verso città come Sydney su camion di cibo e altri veicoli. Con l'avvicinarsi dell'inverno, i topi probabilmente cercheranno rifugio nelle case delle persone, il che significa che le scene riportate in campagna - come i topi che mordono le persone a letto - potrebbero presto essere viste nei centri urbani. «Si recheranno a Sydney, direi entro agosto», ha detto Mafra.

Le zone colpite Le zone colpite

 

Condividi questo articolo

media e tv

A LUME DI CANDELA – ESPLOSIVA PUNTATA DI "BELVE" CON MATTEO RENZI OSPITE - QUANDO IL PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA SPIRLI' ERA UNA DRAG QUEEN - FEDERICO FASHION STYLE VERSO "BALLANDO CON LE STELLE" - BARBARA D'URSO COMMISSARIATA: "POMERIGGIO 5" DURERA' MENO, CAMBIO DI AUTORI E MENO TRASH - MARIA GRAZIA CUCINOTTA SBARCA SU LA7 - AVVISATE L'EX SEGRETARIO DI UN PARTITO DI SINISTRA CHE UNA GIORNALISTA RACCONTA IN LUNGO E LARGO DELLA LORO VECCHIA RELAZIONE CON TANTO DI DETTAGLI INTIMI…

politica

OSCAR DI MONTIGNY SI RITIRA! NON SARÀ LUI IL CANDIDATO DEL CENTRODESTRA PER MILANO. UFFICIALMENTE, DICE DI AVER “REGISTRATO CHE NON C’ERA TOTALE CONVERGENZA" SUL SUO NOME. MA IL VERO MOTIVO DELLA RINUNCIA È CHE I SONDAGGI RISERVATI, CIOÈ QUELLI VERI, LO DANNO TERZO DIETRO A GIANLUIGI PARAGONE - BERLUSCONI AVEVA GIÀ AFFOSSATO IL SUO NOME. DA BUON VENDITORE DI PENTOLE E SOGNI, IL CAV AVEVA TROVATO IL SUO PUNTO DEBOLE: IL COGNOME DIFFICILE. SENZA CONSIDERARE CHE SILVIO VUOLE UN POLITICO (LUPI?)

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

DIN DON, È ARRIVATO IL BOLLETTINO! – OGGI 951 NUOVI CASI E 30 DECESSI. I TAMPONI SONO STATI 198.031 E IL TASSO DI POSITIVITA’ E’ DELLO 0,5% - LE DOSI DI VACCINO SOMMINISTRATE SONO OLTRE 47,3 MILIONI, CON PIÙ DI 16,4 MILIONI DI CITTADINI CHE HANNO RICEVUTO IL RICHIAMO (30,47% DELLA POPOLAZIONE OVER 12) - A LIVELLO GLOBALE CONTINUA A DIMINUIRE IL NUMERO DI NUOVI CASI E DI DECESSI: SECONDO L’OMS NELL’ULTIMA SETTIMANA (14-20 GIUGNO) È STATA TOCCATA LA PIÙ BASSA INCIDENZA DA FEBBRAIO 2021…