LA TRAGEDIA DI ISCHIA NON È (SOLO) COLPA DELL’ABUSIVISMO, MA ANCHE DELLO STATO! – LA FRANA DI CASAMICCIOLA NON SI È SCHIANTATA SOLO SU EDIFICI ABUSIVI, MA ANCHE SU CASE EDIFICATE REGOLARMENTE IN UN’AREA CONTRASSEGNATA COME BIANCA PER IL RISCHIO IDROGEOLOGICO. LA MAPPA NON È STATA PIÙ AGGIORNATA DAL 2015, NONOSTANTE IL TERREMOTO DEL 2017 – IL SERVIZIO BOMBA DI “REPORT”, IN ONDA QUESTA SERA: QUANTE ALTRE MAPPE IN TUTTA ITALIA NON SONO ATTENDIBILI?

-

Condividi questo articolo


Giulia Merlo per www.editorialedomani.it

 

ischia frana ischia frana

La frana di Ischia, non si è schiantata solo su edifici abusivi, ma anche su case edificate regolarmente in un’area che era contrassegnata come bianca per il rischio idrogeologico, secondo il Piano di assetto idrogeologico (Pai), una mappatura che non è stata più aggiornata dal 2015 e che è confluita anche nel piano per la ricostruzione del terremoto.

 

Da qui parte la puntata di Report di oggi su Rai3 alle ore 21.30, nella quale Manuele Bonaccorsi ha indagato se davvero fosse imprevedibile non tanto la frana, quanto la distruzione delle case costruite in quel punto.

 

LAVORI DI DEMOLIZIONE DELLA VILLA ABUSIVA A ISCHIA - 2021 LAVORI DI DEMOLIZIONE DELLA VILLA ABUSIVA A ISCHIA - 2021

All’origine di ogni valutazione, ha verificato Report, ci sono le mappe per il piano di assetto idrogeologico. L’interrogativo, quindi, è come e quando siano state redatte. E, alla luce di quanto è successo, le mappe che vengono oggi utilizzate in tutta Italia per i pericoli idrogeologici sono da considerarsi attendibili?

 

LE MAPPE

LA CARTOGRAFIA DELL EMERGENZA A ISCHIA LA CARTOGRAFIA DELL EMERGENZA A ISCHIA

I piani di assetto idrogeologico, realizzati dopo la tragedia di Sarno del 1998 che è costata la vita a 160 persone, mappano il rischio frana di tutto il Paese e il loro aggiornamento è curato dalle autorità di Bacino. Le mappe definiscono i livelli di rischio: le zone in cui si può costruire perchè non rischiose oppure no; le case abusive che possono essere sanate perchè non si trovano in punti del territorio pericolosi dal punto di vista idrogeologico e quelle che invece dovrebbero essere abbattute perchè si trovano nelle cosiddette zone rosse, dove il rischio di catastrofi come quella di Ischia è altissimo.

 

evacuazione zona rossa di ischia evacuazione zona rossa di ischia

Queste mappe risalgono al 2002 e sono state aggiornate nel 2010 e di nuovo ancora nel 2015, ma l’aggiornamento specifica che non ci sono «nuovi rilevamenti sul campo». E avrebbero dovuto essere aggiornate di nuovo, visto che il territorio di Ischia e non solo è notoriamente a rischio.

 

Formalmente, secondo Report che ha potuto visionare in esclusiva le carte, il piano aggiornato nel 2010 sarebbe, in buona sostanza, una fotocopia di quello precedente: nessuno si sarebbe preoccupato di verificare con strumentazione adeguata come i cambiamenti climatici hanno impattato sulla zona, modificando le condizioni di rischio. Infatti, i piani nazionali non sarebbero stati aggiornati con rilevazioni da effettuare con le nuove tecnologie disponibili e più accurate nella valutazione dei rischi. Per quanto riguarda Ischia, le mappe aggiornate nel 2010 e visionate da Report avrebbero solo poche modifiche per quel che riguarda l’isola e nessuna che riguardi la zona di Casamicciola.

 

la lettera dell ex sindaco di casamicciola la lettera dell ex sindaco di casamicciola

Report ha intervistato Vera Corbelli, direttrice dell'Autorità di

Bacino distrettuale dell'Appennino meridionale, che ha competenza sul Piano. Corbelli ha ammesso le difficoltà da parte dell'autorità che guida ad aggiornare le mappe: il Distretto meridionale, copre dal basso Lazio alla punta della Calabria e ha a disposizione soltanto 70 geologi per un territorio di 68 mila chilometri quadrati. Un geologo ogni mille chilometri quadrati.

 

COSA FARÀ LEGNINI

Il piano di assetto idrogeologico è stato copia-incollato anche nel piano di ricostruzione redatto da Giovanni Legnini, ex vicepresidente del Csm e sottosegretario del governo Renzi, commissario per la ricostruzione dopo il terremoto sull’isola del 2017 e ora per la frana di Ischia. Report si è procurato una bozza inedita dell’11 novembre 2022, che definisce quali immobili di Casamicciola vanno ricostruiti e quali no. Questo piano mostra che la zona di via Celario, dove sono morte le persone nella frana della scorsa settimana, era ritenuta zona bianca anche dal Piano di Ricostruzione redatto dalla Regione Campania e in fase di approvazione da parte di Legnini. Il commissario, intervistato da Report, ha spiecificato che «il piano di ricostruzione si basa sul piano di assetto idrogeologico»  e che serviranno nuovi rilievi per

modificare la mappa del rischio.

 

ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 80 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 80

L’anomalia sulle mappe individuata da Report, quindi, chiarisce quale potrebbe essere il cortocircuito: continuando a utilizzare il piano di assetto idrogeologico attuale anche per il piano di ricostruzione, si imporrebbe l’abbattimento di molte abitazioni abusive, ma probabilmente non si tratterebbe di quelle che oggi davvero si trovano in zone ad alta pericolosità. Con il risultato che, pur facendo opera di eliminazione degli edifici non costruiti secondo le regole e nei luoghi in cui l’edificazione è permessa, non si eviterebbero comunque nuove tragedie come quella della settimana scorsa. «Per ora c’è solo una bozza, ci sarà da fare uno studio approfondito», ha ammesso alle telecamere di Report l’ingegner Loffredi, che fa parte della struttura di Legnini come commissario del governo.

terremoto casamicciola terremoto casamicciola giuseppe conte 3 giuseppe conte 3 IL RISCHIO IDROGEOLOGICO IN ITALIA IL RISCHIO IDROGEOLOGICO IN ITALIA ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 8 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 8 frana casamicciola 4 frana casamicciola 4 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 13 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 13 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 59 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 59 frana casamicciola 5 frana casamicciola 5 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 17 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 17 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 16 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 16 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 36 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 36 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 9 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 9 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 34 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 34 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 3 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 3 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 35 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 35 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 83 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 83 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 20 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 20 LA RICOSTRUZIONE DELLA FRANA DI CASAMICCIOLA TERME, A ISCHIA LA RICOSTRUZIONE DELLA FRANA DI CASAMICCIOLA TERME, A ISCHIA maurizio scotto di minico giovanna mazzella maurizio scotto di minico giovanna mazzella frana a casamicciola terme ischia 13 frana a casamicciola terme ischia 13 frana a casamicciola terme ischia 12 frana a casamicciola terme ischia 12 frana a casamicciola terme ischia 10 frana a casamicciola terme ischia 10 frana a casamicciola terme ischia 1 frana a casamicciola terme ischia 1 frana a casamicciola terme ischia 3 frana a casamicciola terme ischia 3 frana a casamicciola terme ischia 2 frana a casamicciola terme ischia 2 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 67 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 67 frana casamicciola frana casamicciola ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 73 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 73 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 68 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 68 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 40 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 40 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 54 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 54 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 42 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 42 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 81 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 81 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 56 ricerche dei dispersi dopo la frana di casamicciola 56 ischia 2 ischia 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGOREPORT – GIORGIA MELONI HA DECISO DI TAGLIARE DEFINITIVAMENTE LE VECCHIE RADICI (EURO-SCETTICISMO E SOVRANISMO): STA TRATTANDO UN’ALLEANZA TRA IL SUO GRUPPO ECR, CONSERVATORI E RIFORMISTI, E IL PPE IN VISTA DELLE ELEZIONI EUROPEE DEL 2024 – A NEGOZIARE CON BRUXELLES CI PENSA IL MINISTRO DEGLI ESTERI, ANTONIO TAJANI, GRANDE AMICO DEL PRESIDENTE DEL PPE MANFRED WEBER (BERLUSCONI, CHE SOGNAVA DI TRAGHETTARE GLI EX MISSINI NEL SALOTTO DEMOCRATICO EUROPEO, E' STATO SCAVALCATO) - NUOVO RAPPORTO TRA GIORGIA E URSULA CHE SOGNA LA RICONFERMA COME PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE – L’OSTACOLO POLACCO E I SOCIALISTI FIACCATI DAL QATARGATE

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO A MISURA DUOMO - PORTALUPPI CHIAMA, MILANO RISPONDE! IN CINQUECENTO SI SONO SCAPICOLLATI PER FESTEGGIARE L’USCITA DEL LIBRO ‘’PIERO PORTALUPPI’’, L’ARCHITETTO CHE HA CAMBIATO CON I SUOI LAVORI LA FACCIA DELLA CAPITALE LOMBARDA - IN CASA DEGLI ATELLANI, IL GIOIELLO RINASCIMENTALE TRASFORMATO UN SECOLO FA DA PORTALUPPI, PIERO MARANGHI, CURATORE DELL’OPERA, HA ACCOLTO GIBERTO ARRIVABENE E BIANCA D’AOSTA, TOMMASO SACCHI E CHIARA BAZOLI, NICOLA PORRO E STEFANO BARTEZZAGHI, VERONICA ETRO E MARCO BALICH, BARNABA FORNASETTI E MICHELA MORO…

viaggi

salute