VATTI A FIDARE DELLA BABY SITTER! UNA DONNA DELLA FLORIDA DIMENTICA UNA BIMBA DI 2 ANNI NELL'AUTO SOTTO AL SOLE, DOPO 7 ORE LA RITROVA MORTA - LA BABY SITTER A CUI ERA AFFIDATA HA DECISO DI PORTARE LA PICCOLA FINO A CASA SUA PERCHE' LA SCUOLA ERA ANCORA CHIUSA - A QUEL PUNTO LA DONNA SI E' "DISTRATTA" ED E' RIENTRATA NELLA SUA ABITAZIONE - QUANDO HA RIPRESO LA MACCHINA, 7 ORE DOPO, NON C'ERA PIU' NIENTE DA FARE...

-

Condividi questo articolo


Da ilmessaggero.it

 

Baby sitter dimentica bimba 4 Baby sitter dimentica bimba 4

Una donna della Florida è stata arrestata dopo aver lasciato una bambina di due anni in un'auto per più di sette ore. Juana Perez-Domingo, 43 anni, si era "dimenticata" la piccola in macchina legata con la cintura di sicurezza sotto il sole rovente di Miami.

 

La bimba è stata identificata dalle autorità locali come Joselyn Maritza Méndez. Juana era stata pagata per portare Joselyn in un asilo nido a Homestead, in Florida, ma invece ha deciso di portare con sé la piccola fino a casa perché la struttura ancora non aveva aperto. A quel punto il buio.

 

Baby sitter dimentica bimba 2 Baby sitter dimentica bimba 2

Sembra, secondo le prime ricostruzioni, che la Perez-Domingo a quel punto si sia "distratta" ed è rientrata in casa. La bimba è rimasta per sette ore in auto con all'esterno temperature vertiginose di oltre 30 gradi centigradi.

 

La donna è tornata in auto verso le 15:00 e ha trovato la piccola morta. Juana, secondo la polizia, ha contattato la madre della bimba invece di telefonare ai servizi di emergenza.

Baby sitter dimentica bimba Baby sitter dimentica bimba

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

BOLLETTINIAMOCI – OGGI 6.619 CASI E 18 DECESSI, CON 247.486 TAMPONI EFFETTUATI. IL TASSO DI POSITIVITÀ RIMANE STABILE AL 2,7% - LE DOSI DI VACCINO SOMMINISTRATE SONO OLTRE 67,5 MILIONI, CON PIÙ DI 31,7 MILIONI DI CITTADINI CHE HANNO RICEVUTO IL RICHIAMO (IL 58,82% DELLA POPOLAZIONE OVER 12) – IL PRESIDENTE DELL'ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ BRUSAFERRO SUL POSSIBILE CAMBIO COLORE DELLE REGIONI: “OGGI È DIFFICILE FARE PREVISIONI, LA PROSSIMA SETTIMANA AVREMO UN QUADRO PIÙ DEFINITO”