LA VERITA’, VI PREGO, SULLA PICCOLA GIOVANNA – COLPO DI SCENA NEL PROCESSO SULLA MORTE DELLA BIMBA DECEDUTA DURANTE L'OPERAZIONE A UN ORECCHIO: SPARITI I REPERTI, MANCANO FRAMMENTI DI CUORE – 5 MEDICI SOTTO ACCUSA (OMICIDIO COLPOSO E FALSO) – LA FAMIGLIA DELLA VITTIMA SOSTIENE CHE LA PICCOLA FOSSE PERFETTAMENTE SANA

-

Condividi questo articolo

Michela Allegri per www.ilmessaggero.it

GIOVANNA FATELLO GIOVANNA FATELLO

 

 

La comunicazione arriva direttamente in udienza: le operazioni di «ricerca di un tassello di cuore derivato dall'autopsia e conservato in frigorifero» hanno dato «esito negativo». C'è un nuovo giallo nel processo sulla morte della piccola Giovanna Fatello, arrivata nella casa di cura Villa Mafalda il 29 marzo 2014, per essere operata a un orecchio, e morta a 10 anni proprio durante quell'intervento, considerato di routine: un reperto autoptico che avrebbe dovuto essere conservato, è sparito.

 

Si tratta di un «frammento di ventricolo sinistro», si legge negli atti. Per la morte della piccola, cinque medici sono a giudizio con l'accusa - a seconda delle posizioni - di omicidio colposo e falso. Si tratta di Pierfrancesco Dauri e Federico Santilli, anestesisti, del capo équipe Giuseppe Magliulo e del suo collaboratore Dario Marcotullio, e di Rossella Moscatelli, direttrice sanitaria, accusata solo di aver compilato un referto non veritiero.

villa mafalda giovanna fatello villa mafalda giovanna fatello

 

 

Sono stati proprio alcuni avvocati della difesa a chiedere che venisse effettuato un nuovo accertamento sui reperti del cuore della piccola: una verifica ulteriore per stabilire se la bimba «fosse portatrice di una patologia su base genetica, in particolare la sindrome di Brugada», una malattia cardiaca. L'esame sul Dna «non è possibile sui tessuti trattati con formalina», sostiene il pm Mario Ardigò nella richiesta. La questione - si legge ancora negli atti - era sorta quando, in udienza, uno dei medici legali incaricati di effettuare l'autopsia aveva parlato del prelievo del tassello di cuore, non trattato con formalina e conservato.

giovanna fatello giovanna fatello

 

Un frammento impossibile da recuperare, sparito: «Attualmente presso l'istituto di Anatomia patologica risultano conservate esclusivamente le inclusioni in paraffina dei prelievi di tessuto cardiaco fissato in formalina», scrive il medico legale. «Non risulta conservato un prelievo di materiale biologico da congelare in quanto le emergenze documentali e autoptiche del caso non rendevano necessarie indagini che richiedessero il suddetto materiale…»

giovanna fatello -kbqc-u43050762082561peh-512x384@corriere-web-sezioni_192x144 giovanna fatello -kbqc-u43050762082561peh-512x384@corriere-web-sezioni_192x144 funerali giovanna fatello funerali giovanna fatello i genitori di giovannina, matteo e valentina fatello 1 i genitori di giovannina, matteo e valentina fatello 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute