IL VIRUS ARRIVA DA EST (E NOI CHE FACCIAMO?) - IL GOVERNO STA PENSANDO DI RIPRISTINARE LA QUARANTENA PER CHI ARRIVA DAI PAESI DELL’EST EUROPA, DOVE IL COVID È FUORI CONTROLLO - SICURAMENTE CI SARÀ UNA STRETTA, MA RESTA DA CAPIRE COME FARE CON NO VAX E NO GREEN  PASS…

-

Condividi questo articolo


Cristiana Mangani per "il Messaggero"

 

alessio d'amato alessio d'amato

Il governo italiano sta valutando in che modo intervenire per difendere i propri confini, e potrebbe decidere di ripristinare la quarantena per chi arriva dai paesi dove il virus sembra fuori controllo. Nei giorni scorsi, a sollevare la questione frontiere è stato anche l'assessore alla salute del Lazio, Alessio D'amato.

 

Slovenia Covid Slovenia Covid

«Serve la quarantena per chi proviene da alcuni Paesi dell'Est Europa dove i numeri dei nuovi casi sono altissimi e la percentuale dei vaccinati è bassa - ha spiegato -. Con Romania e Bulgaria l'Italia ha intensi rapporti, i lavoratori di quelle Nazioni sono impegnati nell'assistenza agli anziani, non possiamo rischiare».

Slovenia Covid 3 Slovenia Covid 3

 

D'Amato ha chiarito che «andrà tutto fatto con spirito di collaborazione. Il lavoro che queste persone svolgono nel nostro Paese è molto importante», ma il rischio contagio è troppo elevato ed è necessario agire prima possibile. L'emergenza c'è e nessuno lo nega. Non sono certo gli arrivi in aereo o in treno a preoccupare, ma tutto quel movimento che riguarda le auto e i pullman, generalmente difficili da controllare.

 

Va detto, poi, che dopo il periodo di forte emergenza legato ai flussi migratori, da qualche tempo i controlli alle frontiere italiane sono meno pressanti: il personale è scarso ed è impossibile garantire un impegno maggiore.

covid austria covid austria

 

«Sicuramente ci sarà una stretta - ipotizzano al Viminale -. Sulla base, poi, della scelta politica si dovranno predisporre gli interventi necessari». Ma la linea dovrà essere chiara. Come ci si comporterà in caso di no vax e no Green pass? L'idea è quella di estendere i controlli, attualmente a campione, facendoli diventare più frequenti, anche se sarà impossibile controllare tutti.

 

covid austria 3 covid austria 3

Attenzione massima per chi proviene dalla Slovenia, dalla Croazia, dall'Austria e da diversi altri paesi dell'Est. Anche se le restrizioni per i viaggi dei no vax non potranno mai essere obbligatorie. Nel frattempo, un aggiornamento delle Raccomandazioni del Consiglio europeo sulla libera circolazione nella Ue verrà ufficializzato a giorni. Lo ha ribadito ieri la commissaria Stella Kyriakides al Parlamento europeo. «Nel tentativo - viene specificato - di disciplinare gli spostamenti dalle aree nelle quali il virus sta circolando a livelli particolarmente alti e per contenere la diffusione di ogni potenziale nuova variante».

 

Slovenia Covid 2 Slovenia Covid 2

LE SEGNALAZIONI

Dentro casa, poi, si sta valutando se approvare un super Green pass. Da più parti si stanno sollevando proteste per la mancanza di controlli nei bar e nei ristoranti. Ma le forze dell'ordine lo hanno già spiegato chiaramente: il loro intervento sarà possibile solo in caso di segnalazione da parte dei clienti.

 

Oppure nel caso di pattuglioni disposti da prefetti e questori nei quartieri della movida. Il tutto, però, in una sorta di bilanciamento dei diritti, così come spiega la stessa ministra dell'Interno Luciana Lamorgese: «È stato un anno che ha visto grandi manifestazioni di protesta contro il Green pass - ha dichiarato la ministra durante la presentazione del calendario della Polizia al museo Maxxi - ma le nostre forze di polizia hanno saputo svolgere il loro ruolo sempre con grande professionalità e umanità. La nostra non è una linea soft ma la linea di chi vuole comprendere le esigenze di chi manifesta, con la fermezza di proteggere il bilanciamento dei diritti. Il problema è proprio questo».

COVID SLOVENIA COVID SLOVENIA migranti al confine con la slovenia migranti al confine con la slovenia coronavirus slovenia 2 coronavirus slovenia 2 covid austria 5 covid austria 5 COVID SLOVENIA COVID SLOVENIA

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute