''REPORT'' METTE NEI GUAI GIARRUSSO - PAOLO BECCHI SVELA CHE ''OGGI POTREBBE ESSERE ESPULSO DAL MOVIMENTO 5 STELLE: HA RICEVUTO 5MILA EURO DALLA MOGLIE DI PIERO DI LORENZO (IRBM) E 5MILA DA EZIA FERRUCCI, LOBBISTA PER BRITISH AMERICAN TOBACCO (BAT)'' - LA REPLICA DI DINO GIARRUSSO: "IL FINANZIAMENTO E' REGOLARE E HO ACCETTATO SOLO DOPO AVER SAPUTO CHE EZIA FERRUCCI HA FINANZIATO ESATTAMENTE ALLO STESSO MODO LA CAMPAGNA ELETTORALE DI TUTTO IL M5S"

-

Condividi questo articolo


 

Lettera di Dino Giarrusso a Dagospia

 

Caro Dago, preciso due cose: come ho detto nella mia diretta, non solo il finanziamento è assolutamente regolare, ma io lo ho accettato solo DOPO aver saputo che nel 2018 la stessa Ezia Ferrucci ha finanziato ESATTAMENTE ALLO STESSO MODO la campagna elettorale di TUTTO il Movimemto Cinquestelle. Allego foto che lo prova. Se una persona ha contribuito alla campagna del M5S nel 2018, non vedo perché non accettare la sua proposta di contribuire alla mia nel 2019, rispettando la legge e pubblicando in modo trasparente i contributi.
Per il resto invito tutti a guardare il video che ho pubblicato sulla mia pagina Facebook dove spiego nel dettaglio e in assoluta trasparenza i fatti.

 
 

 

 

''Report'' racconta che Dino Giarrusso, europarlamentare del M5S, ha ricevuto 10mila euro di finanziamento elettorale da Carmela Ritter, moglie di Piero Di Lorenzo (IRBM Pomezia), ed Ezia Ferrucci, lobbista per British American Tobacco (BAT). Di Lorenzo: ''Se ho un amico che si candida e ci ho un buon rapporto, lo finanzio. Ho tanti amici. Non dico chi sono ma lo faccio per loro, non per me, io non avrei problemi a rivelarne i nomi''.

 

Il suo collega Piernicola Pedicini, anche lui a Strasburgo coi 5 Stelle, dopo il servizio ha pubblicato il regolamento del Movimento sulle donazioni: vietato ricevere più di 5mila euro da singoli soggetti. E chiude così: ''I nostri lobbisti erano i cittadini''

 

 

 
 

 

 

 

 

Condividi questo articolo

politica

DAGOREPORT! - NELLA GIUNGLA DEI SONDAGGI, QUELLO CHE È CERTO È CHE IL CARROCCIO NON TIRA AL NORD COME UNA VOLTA E OGGI SALVINI HA IL SUO BACINO DI CONSENSI NEL CENTROSUD, ABBANDONATO DALLA VECCHIA LEGA DI ZAIA E FEDRIGA - L’ATTIVISMO SFRENATO DEL CAPITONE, CHE TANTO IRRITA SIA LA MELONI CHE IL QUIRINALE, È MOTIVATO DALLA SFIDA CHE VEDE CONTRAPPOSTI ATTILIO FONTANA E LETIZIA MORATTI. L’EROE DEL PAPEETE SA BENISSIMO CHE SE PERDE LA LOMBARDIA, E’ FINITO. IN SOCCORSO DI SALVINI, È SPUNTATO IL MINORINO MAJORINO, APICE DEL TAFAZZISMO DEL PD….

“MARIE THERESE MUKATSINDO AVEVA TRASFORMATO SE STESSA IN UNA SPECIE DI WANNA MARCHI DELL’ACCOGLIENZA” – “LA VERITÀ”: “LA KARIBU NON SAREBBE STATA UNA COOPERATIVA, MA UNA DITTA A CONDUZIONE FAMIGLIARE O AL MASSIMO UN'ASSOCIAZIONE. CHE NEL GIRO DI POCHI ANNI AVREBBE GESTITO PIÙ DI 60 MILIONI DI EURO DI FONDI PER L'ACCOGLIENZA. UN FIUME DI DENARO EROGATO SENZA CHE NESSUNO SI ACCORGESSE DELLA REALE NATURA DELLE DUE COOP. UNA PICCOLA HOLDING CHE HA POTUTO NON PAGARE OLTRE 1 MILIONI DI EURO DI TASSE E PIÙ DI 100.000 EURO DI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI” – LO STIPENDIO DA 4.500 EURO E LETTERE CHE SMENTISCONO LA MOGLIE DI SOUMAHORO

RENZI VUOLE ALLA VIGILANZA RAI LA BOSCHI. E “IL FATTO QUOTIDIANO” LO UCCELLA ‘’PER I RAPPORTI DI AFFARI CON LUCIO PRESTA. OSSIA L'AGENTE DEI VIP ACCREDITATO DI FARE IL BELLO E IL CATTIVO TEMPO IN RAI (E PERSINO I PALINSESTI) E INDAGATO ASSIEME A RENZI PER "RAPPORTI CONTRATTUALI FITTIZI" DIETRO I QUALI SI NASCONDEREBBE UN PRESUNTO FINANZIAMENTO ALLA POLITICA. TRA I CONTRATTI FIRMATI CON RENZI, QUELLO PER LA REALIZZAZIONE DEL DOCUMENTARIO "FIRENZE SECONDO ME" PER IL QUALE RENZI HA INCASSATO CIRCA 450 MILA EURO, ANDATO IN ONDA SU DISCOVERY LE CUI RIPRESE ERANO INIZIATE QUANDO ANCORA IL NETWORK ERA DIRETTO DA MARINELLA SOLDI, ORA PRESIDENTE DELLA RAI…