UN ALTRO CHE HA CAPITO AL VOLO LA QUESTIONE DELLO SFRUTTAMENTO (E LA IGNORA) - SALVINI SI METTE AL SERVIZIO DEGLI IM-PRENDITORI ANDANDO IN TV A DIRE CHE PAGARE UNA MISERIA UN CAMERIERE NON È DA STRONZI: “SE TU PRENDI 600 EURO PER STARE A CASA A GUARDARE LA TELEVISIONE E TI OFFRONO 600 EURO PER ANDARE A FARE IL CAMERIERE… LA SOLUZIONE LA LASCIO INTUIRE” (CIAO CORE: LA SOGLIA DI POVERTÀ STABILITA DALL’ISTAT È 780 EURO) - LA RIPRESA ECONOMICA LA DEVONO "SUBIRE" I LAVORATORI ACCETTANDO STIPENDI DA FAME PER PERMETTERE GLI IMPRENDITORI DI RIPARTIRE? ALLORA SI E' RIPRESA...PER CULO! - VIDEO

Condividi questo articolo


 

Da www.rollingstone.it

 

berlinguer il nostro pci berlinguer il nostro pci

Solo l’anno scorso Matteo Salvini si era paragonato a Berlinguer, dicendo che la Lega aveva ereditato “le battaglie del PCI” ed era diventata il partito di riferimento della classe lavoratrice. Dev’essere un ben strano Berlinguer e un ben strano PCI se un anno dopo ritroviamo lo stesso Matteo Salvini in tv a parlare di lavoro e lo sentiamo attaccare il reddito di cittadinanza e, soprattutto, giustificare i datori di lavoro che offrono stipendi da fame.

 

matteo salvini 4 matteo salvini 4

“Dopo un anno e mezzo di Covid va fatta una riflessione sul significato e l’efficacia del reddito di cittadinanza”, ha detto Salvini ieri in diretto su RaiNews. E già qui si potrebbe obiettare: riflettiamoci pure ma senza dimenticarci che il reddito di cittadinanza è stato approvato dal famoso “governo del cambiamento” di cui Salvini era il ministro dell’Interno.

 

Ma – per una volta – non è la coerenza di Salvini il punto della questione. “Molti imprenditori,” ha proseguito infatti Salvini, “da Nord a Sud, lamentano il fatto che si sentono dire troppi no da coloro ai quali propongono un posto di lavoro perché la risposta è ‘mi conviene tenermi i 500 euro per restare a casa a vedere gli Europei di calcio’”

 

matteo salvini 5 matteo salvini 5

A una domanda diretta della conduttrice, Salvini ha poi ribadito il concetto peggiorando ulteriormente la situazione: “No, ci sono dei contratti. Non ci sono gli imprenditori sfruttatori. Molto semplicemente: se tu prendi 600 euro per stare a casa a guardare la televisione e ti offrono 600 euro per andare a fare il cameriere, la soluzione la lascio intuire”.

 

Il problema dunque per Salvini è che il reddito di cittadinanza è troppo alto – non che uno stipendio da 600 euro è troppo basso per vivere. E soprattutto non si capisce perché tra la prospettiva di prendere 600 euro per non fare niente e prendere la stessa cifra per lavorare 8 ore al giorno una persona sana di mente dovrebbe scegliere la seconda opzione.

 

matteo salvini 3 matteo salvini 3

È la stessa versione che ritroviamo spesso nelle lamentele di tanti imprenditori a cui viene dato spazio sui quotidiani: il lavoro c’è, sono i lavoratori che mancano perché la gente non ha voglia di lavorare e preferisce stare sul divano a prendere il reddito di cittadinanza. Pazienza se poi – come accaduto nei giorni scorsi a Sammontana – quando un’azienda offre lavoro pagato come si deve, viene sommersa da una valanga di candidature.

matteo salvini 2 matteo salvini 2

 

Condividi questo articolo

politica

“CHI È IL SUO SANTO PROTETTORE?” – BELPIETRO SI CUCINA SPERANZA DOPO IL CAOS DEL VACCINO ASTRAZENECA DATO AGLI UNDER 60: “UNA RETROMARCIA CHE RISCHIA DI LASCIARE SCOPERTE OLTRE UN MILIONE DI PERSONE ALLE QUALI NON SI SA PIÙ CHE SECONDA DOSE SOMMINISTRARE. PROPRIO IL FATTO CHE QUALUNQUE GUAIO COMBINI, IL MINISTRO RIMANGA AL SUO POSTO, CI INDUCE A UNA DOMANDA: PERCHÉ DOBBIAMO TENERE A TUTTI I COSTI QUESTO OSCURO BUROCRATE ALLA GUIDA DEL MINISTERO PIÙ IMPORTANTE? C'È FORSE UN SEGRETO INCONFESSABILE?”