BRUUM! UN ALTRO GIRO DI VESPA - E TRE! PER ORA SONO ARRIVATE A BEN TRE LE FESTE APPARECCHIATE IN CASA DA BRU-NEO PER CELEBRARE I SUOI PRIMI 60 ANNI IN RAI – DA PROFUMO AD ALFANO, DA MOLINARI A PIANTEDOSI, DA SALLUSTI A ZOPPINI, DA SORGI A MARTINELLI, STARRING GUIDO CROSETTO - LE DANZE SI SONO APERTE LO SCORSO 11 SETTEMBRE DOVE BRILLAVA LA PRESENZA DI GIORGIA MELONI, PROTAGONISTA DI UNA COMICA GAFFE: QUANDO LA REGINETTA DELLA GARBATELLA HA SCAMBIATO IL TASTEVIN DEL SOMMELIER VESPA PER UN POSACENERE….

-

Condividi questo articolo


DAGOREPORT

Meloni Vespa Meloni Vespa

E tre! Per ora sono arrivate a ben tre le feste apparecchiate da Bruneo Vespa per celebrare i suoi primi 60 anni in Rai (più vetusto di lui, scomparso Piero Angela, c’è rimasto solo Corrado Augias). Le danze si sono aperte lo scorso 11 settembre, a casa del conduttore di “Porta a Porta”, dove brillava la presenza della lanciatissima Giorgia Meloni, protagonista anche di una comica gaffe.

 

Tastevin Tastevin

E’ notoria la passione di Vespa per il vino, che produce con orgoglio in quel delle Puglie. Quindi davanti ai gentili ospiti (Calenda, Matone, etc.) ha sfoggiato la sua arte di sommelier mettendosi al collo il tastevin, l’aggeggio che serve per degustare la bontà del vino. Una volta posata sulla tavola la piccola ciotola in argento, è successo che la Reginetta della Garbatella ha scambiato il tastevin per un posacenere….

 

alessandro profumo guido crosetto foto di bacco alessandro profumo guido crosetto foto di bacco

Ieri sera, altra infornata di augusti ospiti ben sparpagliati in cinque tavoli da 10. Si va da Alessandro Profumo, ad di Leonardo, a Walter Ruffinoni, ceo di NTT Data, dall’avvocatissimo Andrea Zoppini a Emanuela Trentin, ceo di Siram Eolia, dal capo del personale della Rai Nicola Claudio ad Angelino Alfano, oggi avvocato presso lo studio Bonelli-Erede e presidente del gruppo ospedaliero San Donato, dall’esperto di guerre varie Andrea Margelletti all’ex parlamentare Andrea Ruggeri, nipote del festeggiato, dall’ambasciatore francese a Roma Christian Masset a Stefano Lucchini, esponente di punta di Banca Intesa, dal grande comunicatore istituzionale Gianluca Comin al prefetto Matteo Piantedosi.

alessandro sallusti e patrizia lorena alessandro sallusti e patrizia lorena

 

Ricca la presenza della carta stampata: dal direttore di “Libero”, Alessandro Sallusti con fidanzata, al direttore di “Repubblica” Maurizio Molinari, dall’editorialista del “Corriere” Antonio Polito, al direttore del ‘’Messaggero’’ Massimo Martinelli, fino all’editorialista della “Stampa” Marcello Sorgi. Oltre a 60 anni Rai di Bruneo, il magnifico parterre ha reso il dovuto omaggio al potere che verrà: il gigante buono Guido Crosetto.

maurizio molinari foto di bacco (3) maurizio molinari foto di bacco (3) massimo martinelli foto di bacco (3) massimo martinelli foto di bacco (3) antonio polito foto di bacco antonio polito foto di bacco valeria licastro con gianluca comin valeria licastro con gianluca comin andrea zoppini foto di bacco (1) andrea zoppini foto di bacco (1) matteo piantedosi matteo piantedosi stefano lucchini stefano lucchini angelino alfano foto di bacco angelino alfano foto di bacco

 

 

Condividi questo articolo

politica

“NON SI CHIEDE A UN PRIMO MINISTRO SE HA IMPARATO UNA LEZIONE” – BRUNO VESPA, OSPITE DI FORMIGLI A “PIAZZAPULITA”, DÀ UNA SCUDISCIATA AI GIORNALISTI CHE ALLA CONFERENZA STAMPA CON LA MELONI SI SONO INCAZZATI PER LE POCHE RISPOSTE DELLA PREMIER: “IO NON SO COME ALTRI AVREBBERO RISPOSTO. LA DOMANDA SI FA PER SAPERE LE COSE. IL CASO SAVIANO? QUELLO DI CUI UN PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NON PUÒ FARE A MENO È DENUNCIARE UNA PERSONA CHE AFFERMA CHE È CORRESPONSABILE DELLA MORTE DI UN BAMBINO IN MARE. SI CHIAMA ATTRIBUZIONE DEL FATTO DETERMINATO…”

AMARO LUCANO PER SOUMAHORO - LA LEGA ALL’ATTACCO SUGLI INTRECCI TRA IL COSIDDETTO “MODELLO RIACE” DI LUCANO E QUELLO DELLA FAMIGLIA DI SOUMAHORO. IL CONSORZIO AID AL CENTRO DELL'INCHIESTA HA AVUTO SEDE IN QUELLO DELLA COOP IN CALABRIA DI UN IMPRENDITORE, CARMINE FEDERICO, INDAGATO DALLA CORTE DEI CONTI INSIEME ALL'EX SINDACO DI RIACE. FEDERICO HA FIRMATO INOLTRE I BILANCI DELLA SUOCERA DI SOUMAHORO. IL LEGHISTA TRIPODI: "E’ IL SISTEMA LATINA. I FATTI CI STANNO DANDO RAGIONE"

DAGOREPORT! CHIAMATELO MISTERO DEL TESORO, ANZICHÉ MINISTERO - L’ENIGMA È IL FUTURO DEL DIRETTORE GENERALE, ALESSANDRO RIVERA. PUR INVISO A SALVINI E MELONI, IL FLEBILE MINISTRO GIORGETTI NON VUOLE ACCOMPAGNARLO ALLA PORTA. COSÌ IL TETRO PALAZZONE DI VIA XX SETTEMBRE SI È DI NUOVO SPACCATO IN DUE: DA UNA PARTE IL TESORO CAPITANATO DAL LEGHISTA SENZA QUALITÀ, DALL’ALTRA LE FINANZE NELLE MANI DEL VICE-MINISTRO MAURIZIO LEO, FEDELISSIMO DI GIORGIA - OVVIAMENTE LEO, QUELLO CHE GLI DICE GIORGETTI GLI ENTRA DA UNA PARTE E GLI ESCE DALL’ALTRA E, IN SOSTANZA, FA IL MINISTRO “OCCULTO” DELLE FINANZE