CHI VUOLE FARE LE SCARPE A SCHOLZ? - A POCHI GIORNI DALLE ELEZIONI, IN GERMANIA È UN CASO L'INDAGINE PER RICICLAGGIO SUL MINISTRO DELLE FINANZE E VICECANCELLIERE SPD, OLAF SCHOLZ, PROBABILE PROSSIMO CANCELLIERE: A SINISTRA GRIDANO AL COMPLOTTO E PENSANO SIA TUTTA UNA MANOVRA DEL CANDIDATO CDU, ARMIN LASCHET, CHE SPROFONDA NEI SONDAGGI - SCHOLZ HA SPIEGATO CHE LA PROCURA POTEVA BENISSIMO SOLLECITARE LE CARTE E LE SAREBBERO STATE DATE...

-

Condividi questo articolo


Flaminia Bussotti per "Il Messaggero"

 

olaf scholz olaf scholz

Colpo di scena in Germania a cinque giorni dalle legislative: il ministro delle finanze e vicecancelliere Spd, Olaf Scholz, probabile prossimo cancelliere, è stato torchiato ieri in una sessione straordinaria della commissione Finanze del Bundestag nell'ambito di indagini per riciclaggio.

 

La Spd grida al complotto e punta il dito contro il candidato cancelliere Cdu, Armin Laschet, che sprofonda nei sondaggi. Laschet, la Cdu-Csu, ma anche Verdi, Liberali (Fdp) e Linke, che avevano chiesto l'audizione, accusano invece Scholz di esser venuto meno al suo dovere di vigilanza.

 

armin laschet dibattito tv armin laschet dibattito tv

LE INDAGINI

All'origine ci sono indagini sull'Unità antiriciclaggio della dogana, Fiu (Financial Intelligence Unit), con sede a Colonia, subordinata al ministero delle finanze, e ritardi nel segnalare in tempo alla giustizia e alla polizia attività sospette di riciclaggio.

 

Il 9 settembre, la procura di Osnabrück (Bassa Sassonia) ha bussato alla porta dei ministeri di finanze e giustizia (ambedue Spd) per visionare le carte. Visite bollate dalla stampa come perquisizioni.

 

Già in uno dei tre confronti elettorali in tv, Scholz aveva obbiettato che la procura poteva benissimo sollecitare le carte e le sarebbero state date. Gli inquirenti sostengono invece che il ministero della giustizia si era prima rifiutato e poi aveva traccheggiato.

 

OLAF SCHOLZ ANGELA MERKEL OLAF SCHOLZ ANGELA MERKEL

Scholz ha avanzato il sospetto che l'iniziativa sia una manovra della Cdu. Sospetto rafforzato dal fatto che il procuratore capo di Osnabrück, Bernard Südbeck, è membro della Cdu, idem la ministra della giustizia del Land, Barbara Havliza.

 

Ma la procura ha recisamente respinto le speculazioni sottolineando che le indagini non sono dirette da Südbeck. Scholz ha snocciolato per mezz'ora tutte le riforme disposte da quando è ministro per migliorare la Fiu (aumento di personale, moderno sistema informatico) e poi ha risposto al fuoco incrociato dei deputati.

 

olaf scholz olaf scholz

In commissione Scholz ha conosciuto anche il capo della Fiu, Christopf Schulte, che non aveva mai visto prima. Ha ribadito di avere avviato misure per migliorare il lavoro della Fiu e impedire che potenziali attività criminali restino impunite: ma nessun ministro può risolvere tutti i problemi «con un solo click», si è difeso.

 

olaf scholz nel 1984 olaf scholz nel 1984

LE ACCUSE

Armin Laschet ha accusato Scholz di «incapacità di sorveglianza». Per Carsten Schneider dirigente Spd, la Cdu-Csu vuole «costruire accuse contro Scholz perché è disperata». Secondo il liberale Christian Dürr, Scholz non controlla la situazione al ministero ed è inadatto a fare il cancelliere.

 

olaf scholz 1 olaf scholz 1

Questo del riciclaggio, in effetti, fra Amburgo, dove è stato per anni borgomastro-governatore, e Berlino è solo l'ultimo della serie. Prima c'erano stati il Cum-ex, lo scorporo dei dividendi di diverse banche fra cui una di Amburgo che trovarono un trucco per non pagare le tasse (Scholz chiuse un occhio su 43 milioni, recuperati poi per intervento di Schäuble); e lo scandalo Wirecard, società di pagamenti elettronici fallita con un buco di 1,9 miliardi, accusata di frode, riciclaggio e manipolazione di mercato.

 

Olaf Scholz Olaf Scholz Olaf Scholz - Olaf Scholz - OLAF SCHOLZ OLAF SCHOLZ Olaf Scholz nuovo ministro delle Finanze Olaf Scholz nuovo ministro delle Finanze Andrea Nahles, leader del gruppo parlamentare della SPD con Olaf Scholz Andrea Nahles, leader del gruppo parlamentare della SPD con Olaf Scholz Olaf Scholz e Merkel Olaf Scholz e Merkel Merkel Olaf Scholz Merkel Olaf Scholz MERKEL E SCHOLZ ANNUNCIANO IL PACCHETTO CLIMA MERKEL E SCHOLZ ANNUNCIANO IL PACCHETTO CLIMA olaf scholz olaf scholz

 

Condividi questo articolo

politica

NON FATE GLI STRONZI CON I POVERI - IL GOVERNO RIFINANZIA IL REDDITO DI CITTADINANZA CON ALTRI 200 MILIONI E GIORGETTI SCAPOCCIA: “È UNA MISURA CHE NON CREA LAVORO” - MA IL GRILLINO PATUANELLI LO FULMINA: “SENZA IL REDDITO DI CITTADINANZA LA TENSIONE SOCIALE SAREBBE ESPLOSA” - A DIFFERENZA DEI LEGHISTI, DRAGHI SA CHE LA DIFFUSIONE DELLA POVERTA’ E’ UNA BOMBA SOCIALE: PARLARE DI GENTE CHE “STA SUL DIVANO” QUANDO C’E’ CHI NON SA COME METTERE IL PIATTO A TAVOLA E’ PERICOLOSISSIMO (SE LA DISPERAZIONE VA OLTRE IL LIVELLO DI GUARDIA ALTRO CHE FASCISTI IN PIAZZA…)

NONOSTANTE LA SOVRABBONDANTE RISONANZA CONCESSA AI NO GREEN PASS, L’ITALIA NON VIENE FERMATA DA SCIOPERI E SEDICENTI “RESISTENZE” - LA LINEA DI DRAGHI E’ PUNTARE TUTTO SULLA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE: “ANCHE I DATI DI OGGI E LE NOTIZIE CHE CI ARRIVANO DAL GENERALE FIGLIUOLO CI DICONO CHE SEMPRE PIÙ GENTE SI STA CONVINCENDO” - DAL NUMERO DI PERSONE VACCINATE DIPENDERANNO LE NORME SULL'OBBLIGO DEL GREEN PASS IN VIGORE DA IERI: POTRANNO ESSERE MODIFICATE SE RIUSCIREMO A SUPERARE LA SOGLIA DEL 90% DI IMMUNIZZATI…