LA CNN SGANCIA LA BOMBA: "LA RUSSIA VUOLE CREARE UN PRETESTO PER INVADERE L'UCRAINA" - MOSCA AVREBBE PREPOSIZIONATO UN GRUPPO DI OPERATIVI ADDESTRATI NELLA GUERRIGLIA URBANA PER CONDURRE UN'OPERAZIONE SOTTO FALSA BANDIERA NELL'UCRAINA ORIENTALE, PER COMPIERE ATTI DI SABOTAGGIO CONTRO LE STESSE FORZE SOSTENUTE DALLA RUSSIA…

-

Condividi questo articolo


Vladimir Putin Vladimir Putin

(ANSA) - Gli Usa hanno informazioni secondo cui la Russia ha preposizionato un gruppo di operativi per condurre un'operazione sotto falsa bandiera nell'Ucraina orientale per creare un pretesto per un'invasione. Lo riferisce la Cnn, citando dirigenti americani. Gli operativi, secondo queste fonti, sono addestrati nella guerriglia urbana e nell'uso di esplosivi per compiere atti di sabotaggio contro le stesse forze sostenute dalla Russia.

 

vladimir putin vladimir putin

Le informazioni riecheggiano una dichiarazione del ministero della Difesa ucraino, secondo cui i servizi segreti russi stanno preparando provocazioni contro le forze russe nel tentativo di incastrare Kiev. Ieri il consigliere per la sicurezza Usa Jake Sullivan aveva detto che "la comunità di intelligence americana ha sviluppato informazioni, ora declassificate, che Mosca sta creando il terreno per avere l'opzione di fabbricare il pretesto per un'invasione", ricordando il copione del 2014 in Crimea.

 

Condividi questo articolo

politica

"LA 'DIVERSITÀ' GRILLINA HA RETTO POCHI ANNI: LA PRESUNZIONE NON FA MENO DANNI ALLA POLITICA DELL’IMMORALITA’" – MICHELE SERRA: “BEPPE GRILLO È SOTTO INCHIESTA. È PURO CINISMO COMPIACERSI DEL FALLIMENTO DEI TENTATIVI DI MORALIZZAZIONE. MA È PURA STUPIDITÀ NON LEGGERE, NEL DISFACIMENTO STRUTTURALE DEL GRILLISMO, LA MERITATA SCONFITTA DELL'IMPROVVISAZIONE E DELLA PRESUNZIONE" – LA PARABOLA DI GRILLO: "DALLO SHOW BUSINESS ALLA FANGOSA ROUTINE GIUDIZIARIA, COME UN SOTTOSEGRETARIO O ASSESSORE, DI QUELLI CHE PIGLIAVA PER I FONDELLI AI TEMPI D'ORO"

DAGOREPORT! TUTTI SU DRAGHI? MANCO PER IL CAZZO! CERTO, LE SUE AZIONI SONO SALITE CON LA DISPONIBILITÀ DATA DA CONTE A ENRICO LETTA MA I VOTI, PER ORA, NON BASTANO -  A ‘’DRAGHI FOR PRESIDENT’’ MANCANO I VOTI DELLA LEGA E DI FRATELLI D’ITALIA, MOLTO PROBABILMENTE QUELLI DI FORZA ITALIA E ALMENO IL 30% DEI GRILLINI. NON DIMENTICHIAMO POI CHE NEL PD ALMENO IL 30% DEGLI EX RENZIANI NON CI PENSA PROPRIO A VOTARLO: SANNO CHE ENRICHETTO LETTA, QUANDO STILERÀ LE LISTE DEI CANDIDATI, SOGNA DI LASCIARLI TUTTI A CASA - RIEPILOGANDO: DRAGHI SI PRESENTERÀ DAL QUARTO SCRUTINIO DOVE BASTERANNO 505 VOTI. PER AFFOSSARLO SONO SUFFICIENTI 300 FRANCHI TIRATORI. E QUESTI CI SONO TUTTI, PER ORA - AMORALE DELA FAVA: IL TRASLOCO DI DRAGHI AL COLLE E' UN AFFARE DI FAMIGLIA....LETTA!

AMATO COLLE - IL PIANO DEL "DOTTOR SOTTILE" PER ARRIVARE AL QUIRINALE – LA CANNONATA SPARATA DAL SODALE CASSESE CONTRO MARIO DRAGHI: “QUANDO LA NAVE È IN TEMPESTA NON SI CAMBIA IL NOCCHIERO” – PER CONVINCERE BERLUSCONI PRONTA LA NOMINA A SENATORE A VITA - AMATO, 83 ANNI, GARANTISCE AI MILLE GRANDI ELETTORI CHE, SE ELETTO, TOGLIERÀ IL DISTURBO ENTRO UN PAIO D’ANNI, MASSIMO 3. SERVE SOLO UN GRANDE PATTO POLITICO - L'ASSE CON D'ALEMA, FRANCESCHINI-NASTASI,ORLANDO, LETTA E...