COL GREGGIO ALLA GOLA – IL GOVERNO STA STUDIANDO IL MODO PER SALVARE LA RAFFINERIA ISAB DI PRIOLO, DI PROPRIETÀ DELLA RUSSA LUKOIL, CHE RISCHIA LA CHIUSURA PER VIA DELL’EMBARGO EUROPEO AL PETROLIO DI MOSCA, CHE SCATTA IL 5 DICEMBRE - L’IPOTESI È DI INSERIRE LE RAFFINERIE TRA LE INFRASTRUTTURE CRITICHE DI RILEVANZA STRATEGICA NAZIONALE, CON LA POSSIBILITÀ DI PORLE IN AMMINISTRAZIONE FIDUCIARIA TEMPORANEA...

-

Condividi questo articolo


raffineria lukoil a priolo raffineria lukoil a priolo

(ANSA) - Una norma generale per inserire le raffinerie fra le infrastrutture critiche di rilevanza strategica nazionale, con la possibilità per lo Stato di porle in amministrazione fiduciaria temporaneamente per garantire la continuità degli approvvigionamenti energetici: fra le varie soluzioni allo studio, questa a quanto si apprende è quella su cui si sta concentrando il governo per salvare la raffineria Isab-Lukoil di Priolo a ridosso dell'embargo, che scatta dal 5 dicembre, alle importazioni di petrolio russo. Non è escluso che la misura sia presentata in Consiglio dei ministri domani.

raffineria lukoil a priolo 3 raffineria lukoil a priolo 3 Vagit Jusufovic Alekperov Lukoil Vagit Jusufovic Alekperov Lukoil

 

Condividi questo articolo

politica

“NON SAPPIAMO SE PUTIN SIA ANCORA VIVO PERCHÉ NON C’È UN SOLO PUTIN” - OLEKSIY DANILOV, CAPO DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA UCRAINO: “NON È UNA TESI COSPIRAZIONISTA, È REALTÀ. POTETE FARE ANALISI COMPARATIVE SULLE SUE IMMAGINI PUBBLICHE. OSSERVATE ANCHE IL SUO MODO DI CAMMINARE, LA PAURA AD AVVICINARSI ANCHE AI SUOI STRETTI COLLABORATORI E POI IL BAGNO DI FOLLA IL GIORNO DOPO. SONO COSE TIPICHE DEL KGB - PER DIVIDERE I PAESI OCCIDENTALI PUTIN USAVA VECCHI AMICI COME BERLUSCONI, CHE VOLEVA FACESSE PARTE DELLE TRATTATIVE…”

“GIOVANNI HA SBAGLIATO, MA IO DIFENDO GLI AMICI. PRIMA SONO UN UOMO E POI UN SOTTOSEGRETARIO” – ANDREA DELMASTRO ABBANDONA IL COINQUILINO DONZELLI AL SUO DESTINO: “NON DOVEVA LEGGERE TESTUALMENTE L’INFORMATIVA. SONO IN ORDINE CON LA MIA COSCIENZA. NON SAPEVO CHE L’AVREBBE USATA” – “HO CHIARITO LA MIA POSIZIONE CON LA PREMIER E MI HA CREDUTO. NON ERANO DOCUMENTI SECRETATI. NON MID IMETTO, MA STO PENSANDO DI CAMBIARE CASA” – LA TELEFONATA DELLA MELONI: “NON MI PRENDERE PER I FONDELLI, SE SEMO CAPITI?”

“CI VUOLE UNA BELLA FACCIA TOSTA COME QUELLA DI RENZI PER DIRE CHE IL 41 BIS È STATA UNA VITTORIA POLITICA” IL SENATORE M5S SCARPINATO PRENDE A SCARPATE MATTEUCCIO: “LA LEGGE SUL 41 BIS È UNA LEGGE SPORCA DI SANGUE, VERSATO DA PAOLO BORSELLINO E DAI 5 AGENTI DELLA SCORTA CHE COSTRINSE UN PARLAMENTO RIOTTOSO AD APPROVARE IL 41 BIS. FU UNA VITTORIA DELLO STATO E DELLA SOCIETÀ CIVILE” – LA REPLICA DI RENZI CHE TIRA IN BALLO PALAMARA E IL PRESIDENTE EMERITO NAPOLITANO - VIDEO