LA CONTROSTORIA SULLA GUERRA IN UCRAINA DI BERLUSCONI: "PUTIN E’ CADUTO IN UNA SITUAZIONE DIFFICILE. LE REPUBBLICHE FILORUSSE DEL DONBASS GLI HANNO CHIESTO AIUTO E LUI E’ STATO SPINTO DALLA POPOLAZIONE E DAI SUOI MINISTRI A INVENTARSI QUESTA OPERAZIONE SPECIALE: LE TRUPPE RUSSE DOVEVANO RAGGIUNGERE KIEV IN UNA SETTIMANA E SOSTITUIRE ZELENSKY CON UN GOVERNO DI PERSONE PERBENE. INVECE HANNO TROVATO UNA RESISTENZA IMPREVISTA DA PARTE DELLE TRUPPE UCRAINE CHE POI SONO STATE ANCHE FORAGGIATE CON ARMI DI TUTTI I TIPI - LE TRUPPE RUSSE SI SONO SPARPAGLIATE IN TUTTA L’UCRAINA E INVECE, SECONDO ME, DOVEVANO FERMARSI INTORNO A KIEV”

-

Condividi questo articolo


 

Da https://video.repubblica.it

 

VLADIMIR PUTIN E SILVIO BERLUSCONI IN SARDEGNA NELL APRILE 2008 VLADIMIR PUTIN E SILVIO BERLUSCONI IN SARDEGNA NELL APRILE 2008

Il Cavaliere, ospite di Porta a Porta, racconta la sua versione dell'invasione russa in Ucraina: "Putin è stato costretto all'operazione speciale, ma le truppe hanno incontrato una resistenza inattesa. Non ho capito perché non ha lasciato le truppe intorno a Kiev"

putin berlusconi putin berlusconi

 

Condividi questo articolo

politica

NOTIZIE FRESCHE DAL FRONTE DELLE ELEZIONI. C’E’ QUELLO CHE SI E’ CALATO LE BRAGHE NELLA CABINA, AVANTI LA SEXY SCRUTATRICE CON GHIANDOLE MAMMARIE EXTRA LARGE, SEGUE UNO/A CHE HA SCRITTO A MANO UNA LAMENTELA PERCHE’ LA DIVISIONE MASCHI E FEMMINE E’ LESIVA DI CHI E’ “IN TRANSIZIONE” (CE VOLEVA LA CODA LGBTQ+?) - E POICHE’ LA LEGGE CONSENTE DI ALLEGARE AL VERBALE DEL VOTO LE PROTESTE DEI CITTADINI, CI SONO OVVIAMENTE QUELLI CHE HANNO PRESO SUL SERIO LA POSSIBILITA’. IL NOTO STORICO DELL’ARTE SENZA STORIA, TOMASO MONTANARI HA ALLEGATO UNA PAGINA DATTILOSCRITTA CONTRO IL ROSATELLUM (CON IN CALCE IL SUO CODICE FISCALE) - PLEASE, DATEVE ‘NA CALMATA: E' SOLO UN SALTO NEL VOTO…