COSA HA DA NASCONDERE EMANUELE POZZOLO? IL DEPUTATO MELONIANO SI È RIFIUTATO DI SOTTOPORSI AI TEST PER RILEVARE LA PRESENZA DI POLVERE DA SPARO, E DI CONSEGNARE GLI ABITI INDOSSATI LA NOTTE DI CAPODANNO. HA AMMESSO DI ESSERE IL PROPRIETARIO DELLA PISTOLA DA CUI È PARTITO IL COLPO CHE HA FERITO IL GENERO DI UN AGENTE DELLA SCORTA DI ANDREA DELMASTRO, A ROSAZZA, MA HA DETTO DI NON AVER SPARATO LUI – NO-VAX, GRANDE LETTORE DI BUKOWSKI E FAN DI RATZINGER, SI DEFINISCE “ANARCHICO CONSERVATORE”...

Condividi questo articolo


1. CASO POZZOLO: CARABINIERI ASCOLTANO TESTIMONI

andrea delmastro emanuele pozzolo andrea delmastro emanuele pozzolo

(ANSA) - I carabinieri stanno raccogliendo le testimonianze per capire cosa sia avvenuto durante la festa di Capodanno a Rosazza quando un colpo, partito dalla pistola detenuta legalmente dal deputato di Fdi Pozzolo, ha ferito ad una gamba il genere di un uomo di scorta del sottosegretario Delmastro. Appurato che non si è trattato di un gesto volontario occorre verificare chi ha fatto partire il colpo. Lo sparo sarebbe avvenuto all'interno dei locali della Pro loco che erano stati affittati dalla sindaca Francesca Delmastro per ospitare la festa di Capodanno, presenti il fratello Andrea con la famiglia, gli uomini della scorta e altri amici.

 

emanuele pozzolo 2 emanuele pozzolo 2

Pozzolo, che aveva trascorso il Capodanno in famiglia nella vicina Campiglia Cervo, era passato nei locali della Pro loco, dove si stava svolgendo la festa, per un saluto. Era l'1.30 passata e, secondo una prima ricostruzione, avrebbe tirato fuori una mini-pistola che detiene regolarmente per mostrarla. Ed è in quel momento che sarebbe avvenuto l'incidente. Francesca Delmastro, sindaca di Rosazza e sorella di Andrea Delmastro, sarebbe andata via dalla festa poco dopo mezzanotte, mentre al momento dell'incidente il sottosegretario Delmastro ha dichiarato di trovarsi fuori dalla sala intento a mettere alcune borse del cibo avanzato in auto.

 

2. SPARI A CAPODANNO, IL DEPUTATO POZZOLO NON SI È SOTTOPOSTO AL TEST DELLO STUB E NON HA CONSEGNATO GLI ABITI

emanuele pozzolo 2 emanuele pozzolo 2

Estratto dell’articolo di Floriana Rullo per www.corriere.it

 

Il deputato piemontese di Fratelli d'Italia, Emanuele Pozzolo, ha rifiutato di sottoporsi al qualsiasi test per rilevare polvere da sparo e consegnare gli abiti indossati nella concitata notte di Capodanno ai carabinieri.

 

Secondo quanto sostenuto dalla Procura biellese guidata da Teresa Angela Camelio, Pozzolo si è appellato all'immunità parlamentare. Immunità che però […] non doveva essere eccepita perché non era stato chiesto all'onorevole di sottoporsi a perquisizione personale o domiciliare. La prova dello Stub rifiutata da Pozzolo è una tecnica per la rilevazione dei residui da sparo.

 

andrea delmastro emanuele pozzolo andrea delmastro emanuele pozzolo

Il colpo partito dal mini-revolver che il politico aveva estratto dalla tasca, fortunatamente non ha avuto gravi conseguenze per il 31enne ferito, genero di uno degli agenti della scorta del sottosegretario Andrea Delmastro, presente al veglione di Rosazza (Biella), […] organizzato dalla sorella Francesca. Dinamica comunque ancora oscura perché Pozzolo sostiene di non essere stato lui ad usare l'arma.

 

[…] Per ora, visto i dieci giorni di prognosi e le lesioni lievissime, non è stata depositata nessuna querela di parte. La Procura biellese sta cercando di ricostruire  il "pasticciaccio" di Capodanno, che ha subito acquisito le tinte di un caso politico, con l'opposizione che chiede perché un deputato vada in giro armato e FdI che, a sua volta, pretende spiegazioni su quanto accaduto.

 

emanuele pozzolo emanuele pozzolo

[…] Secondo una prima ricostruzione, il deputato vercellese Emanuele Pozzolo […] stava mostrando la pistola tascabile ad alcuni partecipanti alla festa.  Pozzolo ammette di aver portato con sé l'arma, detenuta regolarmente con porto d'armi, ma non di aver sparato. […]  

 

3. STORIA DI MANNY, "PISTOLERO" NO VAX "SONO UN ANARCHICO CONSERVATORE"

Estratto dell’articolo di Pierangelo Sapegno per “la Stampa”

 

Da Ratzinger a Tolkien, fino ai No Vax, passando anche da Bukowski e Domenico Quirico, c'è un po' di tutto nell'album dei preferiti di Emanuele Pozzolo. Non è così semplice da raccontare. Spirito ribelle, «anarchico conservatore» […], testa dura e polemista pronto all'uso: «Sensuale, scettico e religioso non sarebbe una cattiva definizione di ciò che sono».

 

emanuele pozzolo cita ratzinger su facebook emanuele pozzolo cita ratzinger su facebook

Queste non sono parole sue ma lui le sottoscrive. Naturalmente No Vax accanito e cattolico ultrà. Bisticcia con Fini, bisticcia con la Lega e si sposa con Fratelli d'Italia.

Stavolta non bisticcia con nessuno. Il suo fratello di partito è Andrea Delmastro, uno di quei parlamentari che contano, e guarda caso l'incidente è capitato proprio a una sua festa.

 

[…] l'onorevole, pasdaran No Vax, è sempre stato nell'occhio del ciclone, con qualche confusione di troppo, e questo non facilita le cose. Dovessi chiederlo a lui, invece è tutto così lineare. Un suo riferimento politico? Ratzinger, «uomo fermo e coraggioso, autentico difensore della fede, anima profonda e potente». Poi anche la Meloni, ci mancherebbe. Qualche simpatia segnalata su Facebook invece è un po' strana.

 

C'è Marco Rizzo, comunista puro e duro approdato ansimante sul carro dei sovranisti, che però in politica estera picchia Israele, mentre Pozzolo scrive un bel post, citando Quirico, sulla minacciosa guida Iran del terrorismo internazionale, dopo l'attacco di Hamas, con l'intento di saldare il fondamentalismo sciita con quello sunnita. Fra le sue letture ci sono Julius Evola e Charles Bukowski […].

emanuele pozzolo contro l iran su facebook emanuele pozzolo contro l iran su facebook

 

[…] Bukowski lo […] cita più volte […]: «Non cerco mai di migliorarmi o di imparare qualcosa. Rimango esattamente come sono. Non sono uno che impara, sono uno che evita. Mi sento perfettamente normale nel mio mondo pazzo, non voglio diventare come gli altri». Che ci azzecca con quel che dice Ratzinger, riportato da Pozzolo nell'home page, sull'identità dell'Europa che deve fondarsi sui valori eterni del Cristianesimo?

 

Qualche giorno fa ha festeggiato i 77 anni del Movimento Sociale, e sembra roba un po' da antropologia archeologica. Lo è molto meno la sua battaglia per i cristiani perseguitati nel mondo […].

 

emanuele pozzolo contro lockdown e vaccini post facebook emanuele pozzolo contro lockdown e vaccini post facebook

È un bel pasticcio descrivere Pozzolo. Quando attacca è molto aggressivo e provocatorio, ma se qualcuno lo insulta, evita di continuare sullo stesso piano. Sembra un guerriero democristiano, che è un po' un ossimoro. Ma il fatto è che lo sembra proprio lui, un ossimoro. Fa l'assessore a Vercelli di una giunta che organizza i vaccini e attacca «l'arroganza pseudo-scientifica di chi mette all'indice esseri umani che non intendono sottoporsi a un trattamento sanitario di natura sperimentale che fa registrare casi di gravi reazioni avverse, quando non addirittura il decesso fisico».

 

Il sindaco cercò poi di metterci una pezza: «Ha parlato a titolo personale». Certo, che c'è di nuovo. Manny è fatto così. Manny è il suo soprannome. L'ha scritto anche su Facebook. Emanuele Manny Pozzolo. Che qualche volta ha pure cercato di spiegare come è fatto: «Sono uno a cui non piace catalogare le persone in buoni e cattivi. Sono un testardo che ama la ruralità e la solitudine, ma direi che non disprezzo anche un po' di dannunziano divertimento. Forse la definizione migliore di me stesso è quella di anarchico conservatore: amore per la libertà e per i legami eterni. Se sono sicuro della mia idea lotto fino alla fine».

emanuele pozzolo anniversario nascita msi facebook emanuele pozzolo anniversario nascita msi facebook

 

Può succedere però che si litiga, per questo. Lo dice la sua carriera […]: comincia da ragazzo di belle speranze nel movimento giovanile di An, «anni bellissimi di militanza pura, tra assemblee studentesche e scontro ad alto tasso ideologico». Ma poi critica Fini e gli dicono «quella è la porta». Fonda il Movimento Jan Palach e nel 2009 viene eletto come indipendente nelle liste della Lega in Comune a Vercelli. Anche qui, però, solita solfa, lui è un po' troppo indipendente e «quella è la porta», di nuovo.

 

«Tolgo il disturbo e assieme a un manipolo di persone fondiamo Fratelli d'Italia». E questa volta, Emanuele Manny Pozzolo non litiga con nessuno. Perché? Perché siamo una famiglia». E lui la famiglia non la tradisce. […]

emanuele pozzolo. emanuele pozzolo.

IL MINI REVOLVER NORTH AMERICAN ARMS LR22 DI EMANUELE POZZOLO IL MINI REVOLVER NORTH AMERICAN ARMS LR22 DI EMANUELE POZZOLO giovanni donzelli giorgia meloni emanuele pozzolo. giovanni donzelli giorgia meloni emanuele pozzolo. emanuele pozzolo contro l iran su facebook emanuele pozzolo contro l iran su facebook ANDREA DELMASTRO - EMANUELE POZZOLO ANDREA DELMASTRO - EMANUELE POZZOLO Emanuele Pozzolo Emanuele Pozzolo ANDREA DELMASTRO - EMANUELE POZZOLO ANDREA DELMASTRO - EMANUELE POZZOLO Emanuele Pozzolo con la moglie, Martina Miazzone Emanuele Pozzolo con la moglie, Martina Miazzone EMANUELE POZZOLO - ANDREA DELMASTRO - ILLUSTRAZIONE DEL FATTO QUOTIDIANO EMANUELE POZZOLO - ANDREA DELMASTRO - ILLUSTRAZIONE DEL FATTO QUOTIDIANO andrea delmastro con emanuele pozzolo andrea delmastro con emanuele pozzolo emanuele pozzolo su facebook emanuele pozzolo su facebook ANDREA DELMASTRO - EMANUELE POZZOLO ANDREA DELMASTRO - EMANUELE POZZOLO emanuele pozzolo su facebook emanuele pozzolo su facebook emanuele pozzolo su facebook. emanuele pozzolo su facebook. emanuele pozzolo su facebook emanuele pozzolo su facebook emanuele pozzolo 3 emanuele pozzolo 3 post facebook di emanuele pozzolo post facebook di emanuele pozzolo giorgia meloni emanuele pozzolo. giorgia meloni emanuele pozzolo. emanuele pozzolo 2 emanuele pozzolo 2 emanuele pozzolo difendeandrea delmastro su facebook emanuele pozzolo difendeandrea delmastro su facebook

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – CHI SOGNA IL RITORNO DI TRUMP ALLA CASA BIANCA? DI CERTO NETANYAHU ED EMIRATI ARABI UNITI, MA TRA LE VEDOVELLE DI “THE DONALD” NON C’È PUTIN. “MAD VLAD” PREFERISCE IL PREVEDIBILE NEMICO BIDEN A QUEL MATTACCHIONE INAFFIDABILE DEL TYCOON (CHE GIUSTO IERI HA INVOCATO LE BOMBE AMERICANE SU MOSCA). UNA DIFFIDENZA POTENZIALMENTE UTILE A “SLEEPY JOE”: IL CREMLINO POTREBBE “CONCEDERGLI” LA PACE IN UCRAINA PER EVITARE IL RITORNO DI TRUMP – E LA MELONI? TIENE IL PIEDE IN DUE STAFFE: MANDA I SUOI ALLA CONVENTION CPAC, MA SI FA DARE I BACETTI DA BIDEN…

FLASH! - FIAMME GIALLE IN FIAMME: AVVISATE ANDREA DE GENNARO CHE IL GENERALE FRANCESCO GRECO NON GRADISCE PER NIENTE L'EVENTUALE INCARICO AL COMANDO AERO-NAVALE; SI ILLUDEVA DI ANDARE AL COMANDO INTERREGIONALE DI ROMA - AVVISATE MANTOVANO CHE L'EX DIRETTORE DELL'AISE LUCIANO CARTA, FINITO PRIMA A LEONARDO, POI BOCCIATO DA TIM COME UOMO DI VIVENDI, ORA ALL'AGENZIA DI STAMPA LA PRESSE, NON HA PERSO LA SPERANZA DI OCCUPARE LA PRESIDENZA DI UNA AZIENDA PUBBLICA. E HA RIPRESO A INCONTRARE I SUOI VECCHI AMICI (CARAVELLI & C.)

DAGOREPORT – ASPETTANDO IL VOTO, MACRON E SCHOLZ HANNO TROVATO UN ACCORDO DI MASSIMA: SILURATA URSULA ED ESCLUSA OGNI ALLEANZA CON LA MELONI, I DUE LASCERANNO AL PPE, GRUPPO DI MAGGIORANZA, L’ONERE DI TROVARE UN NOME ALTERNATIVO A VON DER LAYEN PER LA COMMISSIONE (NO A WEBER, UN PO' TROPPO DI DESTRA, IN POLE IL BAVARESE SÖDER) – I SOCIALISTI PUNTANO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO EUROPEO, DOVE SANCHEZ FA PRESSIONE SU SCHOLZ PER IL PORTOGHESE COSTA. MA SE LA SCELTA RICADESSE SUI LIBERALI, MACRON PROPORREBBE MARIO DRAGHI - MORALE DELLA FAVA: ALLA FACCIA DEL CAMALEONTISMO, LA DUCETTA IN EUROPA SARA' IRRILEVANTE...

DAGOREPORT – GIORGETTI È DISPERATO: NON SA DOVE TROVARE I SOLDI PER LA PROSSIMA FINANZIARIA (SI PRESENTA A OTTOBRE MA ANDAVA CUCINATA IERI), MENTRE I PARTITI DELLA MAGGIORANZA, IN PIENA SBORNIA DA EUROPEE, SPARANO PROMESSE IRREALIZZABILI. MA DOPO IL 9 GIUGNO SI CHIUDERA' IL CORDONE DELLA BORSA: E SARANNO BOTTI TRA GIORGETTI E IL PERICOLANTE SALVINI (LEGA VICINA ALL'IMPLOSIONE) – "MELONI, DETTA GIORGIA" SI ILLUDE DI POTER RIDISCUTERE L'INSOSTENIBILE PATTO DI STABILITÀ, BARATTANDOLO ALLA RATIFICA DEL MES - MA A BRUXELLES LA REGINA DI COATTONIA SARA' IRRILEVANTE (I VOTI DI ECR NON SERVIRANNO PER LA COMMISSIONE UE) E GLI EURO-POTERI PREPARANO GIA' UNA BELLA PROCEDURA D'INFRAZIONE PER L'ITALIA – LA PREOCCUPAZIONE DELL'UE PER LA DEBOLEZZA STRUTTURALE DELL’ECONOMIA ITALIANA: NEMMENO I MOLTI MILIARDI DEL PNRR STANNO FACENDO VOLARE IL PIL...