LA DIPLOMAZIA È DONNA (SPERIAMO) - LYNNE M. TRACY È STATA NOMINATA NUOVA AMBASCIATRICE DEGLI STATI UNITI A MOSCA - ALLA PRIMA DONNA A CAPO DELLA DIPLOMAZIA A STELLE E STRISCE IN RUSSIA, JOE BIDEN HA RIFILATO UN BEL CETRIOLO VISTO IL MOMENTO DI ALTA TENSIONE NUCLEARE TRA I DUE PAESI – MA TRACY (STIMATA ANCHE DALLA CLINTON) È TOSTA: GESTI' I RAPPORTI TRA SERVIZI PACHISTANI E TALEBANI ED ERA IN QUELLE TERRE QUANDO UCCISERO BIN LADEN - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Francesco Battistini per il “Corriere della Sera”

 

lynne m.tracy lynne m.tracy

Una donna a sfidare l'Orso. Per la prima volta, invece d'un ambasciatore americano, Mosca avrà un'ambasciatrice. Si chiama Lynne M. Tracy, è dell'Ohio, arriva dall'Armenia dove ha retto la rappresentanza Usa negli ultimi quattro (complicati) anni. La nomina di Joe Biden è già stata firmata, ma non si sa se e quando arriverà il necessario gradimento del Cremlino: «Difficilmente è possibile riporre speranze sull'ambasciatore degli Stati Uniti a Mosca», commenta il portavoce di Putin, Dmitry Peskov.

lynne m.tracy lynne m.tracy

 

Sanzioni e Ucraina a parte, le gelide relazioni fra i due Paesi hanno talvolta sfiorato la rottura per le inchieste ancora aperte sulle ingerenze nel voto Usa, per la vicenda della giocatrice di basket detenuta da Putin, per la guerra di spie che negli ultimi mesi ha portato all'espulsione incrociata di funzionari. L'ambasciatrice non è tipa da scoraggiarsi: console a Peshawar, gestì brillantemente gli oscuri legami fra i servizi segreti pachistani e i talebani. E c'era lei su quelle terre di confine, quando gli americani andarono a uccidere Osama bin Laden.

 

lynne m.tracy e ilary clinton lynne m.tracy e ilary clinton

La tosta Tracy è molto legata a Hillary Clinton, di cui ha fatto la vicesegretaria al Dipartimento di Stato e dalla quale ricevette un'onorificenza speciale per «l'eroismo» con cui aveva assolto ai suoi compiti in Asia centrale. Parla un ottimo russo, perché ha già lavorato da capomissione a Mosca. E prende il posto di John Sullivan, nominato tre anni fa da Trump: il diplomatico ha chiuso il mandato in anticipo, per la malattia e la morte della moglie, ma anche perché considerato dai russi poco più d'una persona non grata.

lynne m.tracy lgbt lynne m.tracy lgbt

 

Spesso convocato per protesta al Cremlino e richiamato per prudenza in patria, ha gestito i mesi prima dell'invasione ed è riuscito a non lasciare Mosca. Ora tocca a Lynne, tenere la posizione.

vladimir putin fucile vladimir putin fucile JOE BIDEN NAZIONI UNITE 1 JOE BIDEN NAZIONI UNITE 1 lynne m.tracy giura come ambasciatore usa in armenica lynne m.tracy giura come ambasciatore usa in armenica

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

INTER-ZHANG: GAME OVER? IL PRESIDENTE NON PUÒ LASCIARE LA CINA E STA COMBATTENDO IL WEEKEND PIÙ DURO DELLA SUA VITA PER NON PERDERE ANCHE L’INTER. BALLA IL PRESTITO DA 375 MILIONI CHE ZHANG DEVE RESTITUIRE A OAKTREE. IL FONDO PIMCO SI ALLONTANA - SE LA TRATTATIVA PER UN NUOVO FINANZIAMENTO NON SI SBLOCCA ENTRO LUNEDÌ, OAKTREE SI PRENDERA’ IL CLUB. UNA SOLUZIONE CHE SAREBBE MOLTO GRADITA AL DG MAROTTA. FORSE IL DIRIGENTE SPORTIVO PIÙ POTENTE D’ITALIA HA GIÀ UN ACQUIRENTE? O FORSE SA CHE...

DAGOREPORT - VANNACCI SARÀ LA CILIEGINA SULLA TORTA O LA PIETRA TOMBALE PER MATTEO SALVINI, CHE TANTO LO HA VOLUTO NELLE LISTE DELLA LEGA, IGNORANDO LE CRITICHE DEI SUOI? - LUCA ZAIA, A CUI IL “CAPITONE” HA MOLLATO UN CALCIONE (“DI NOMI PER IL DOPO ZAIA NE HO DIECI”), POTREBBE VENDICARSI LASCIANDO CHE LA BASE LEGHISTA ESPRIMA IL SUO DISSENSO ALLE EUROPEE (MAGARI SCEGLIENDO FORZA ITALIA) - E COSA ACCADREBBE SE ANCHE FEDRIGA IN FRIULI E FONTANA IN LOMBARDIA FACESSERO LO STESSO? E CHE RIPERCUSSIONI CI SAREBBERO SUL GOVERNO SE SALVINI SI RITROVASSE AZZOPPATO DOPO LE EUROPEE?

DAGOREPORT - COSÌ COME IL SESSO È LA PARODIA DEL DELITTO, LA “MILANESIANA”, RASSEGNA “IDEATA E DIRETTA DA ELISABETTA SGARBI” (SORELLA DI), È LA PARODIA DELLA CULTURA GLAMOUR, CHIC, RADICAL-COLTA, AMICHETTISTICA DEL NOSTRO PAESE - OGNI ANNO UN TEMA (QUEST’ANNO “TIMIDEZZA”), UNA PAROLA COSÌ OMNICOMPRENSIVA CHE CI CACCI DENTRO QUEL CHE TI PARE, DAL NOBEL ALL’AMICO, DAL GIORNALISTA UTILE PER LA RECENSIONE ALLO SCRITTORE INUTILE: OVVIAMENTE, PRIMUS NON INTER PARES SUO FRATELLO VITTORIONE - LEI SCEGLIE, LEI FA, PRESENTA, OBBLIGA GLI SPETTATORI, ANCHE SE HANNO PAGATO IL BIGLIETTO, AD ASCOLTARE LA SUA BAND EXTRALISCIO: “È INUTILE CHE FISCHIATE…” – L'EVENTO NON BASTA: CI AGGIUNGE I SUOI FILM. E SU TUTTE LE LOCANDINE DELLE SERATE (TUTTE), LA METÀ SINISTRA È OCCUPATA DALLA FOTO (SEMPRE LA STESSA) DELLA SGARBI; POI, IN PICCOLO, I NOMI DEGLI OSPITI...