DONNE PERICOLOSE - NON PROVATE A PRONUNCIARE IL NOME DI NANCY PELOSI A JOE BIDEN: INCAZZATISSIMO, È DIR POCO. L’AVEVA PREGATA IN TUTTI I MODI DI NON METTERE PIEDE A TAIWAN. NIENTE, A 82 ANNI LA PELOSI VOLEVA ESSERE RICORDATA COME LA DONNA CHE HA SFIDATO LA CINA. UNA DIMOSTRAZIONE DI “CELODURISMO” CHE HA SORTITO L’EFFETTO DI RIAVVICINARE PECHINO A MOSCA. E PER LA SUA INTEMERATA NANCY PELOSI HA PERSO ANCHE L’OPPORTUNITÀ DI TRASCORRERE UN SOLARE VACANZA ITALIA, COME AMBASCIATRICE A ROMA

-

Condividi questo articolo


nancy pelosi a taiwan nancy pelosi a taiwan

DAGOREPORT

Non provate a pronunciare il nome di Nancy Pelosi a Joe Biden: incazzatissimo, è dir poco. L’aveva pregata in tutti i modi di non mettere piede a Taiwan; il suo staff, da Jack Sullivan a Blinken, ha provato in tutti i modi, bombardando i collaboratori più stretti della speaker della Camera dei rappresentanti, a dissuaderla di atterrare a Taipei.

 

JOE BIDEN NANCY PELOSI JOE BIDEN NANCY PELOSI

Ma la Pelosi si è rifiutata di annullare il viaggio che ha fatto infuriare Pechino.

 

Secondo Bloomberg, i funzionari di Biden hanno accusato Pelosi di aver usato il viaggio come "pietra di copertura per la sua carriera" in un momento di relazioni molto delicate con Pechino .

 

L'ambasciatore degli Stati Uniti in Cina Nicholas Burns ha affermato che l'amministrazione Biden voleva evitare qualsiasi escalation delle tensioni con Pechino e si è affrettata a mantenere aperte tutte le linee di comunicazione mentre Pelosi continuava con la visita, mentre i vari tentativi di convincerla ad abbandonare il viaggio incendiario sono stati ignorati.

 

Essì, a 82 anni la Pelosi, nata D’Alessandro, sapendo bene che il suo incarico di Speaker della Camera non potrà essere rinnovato, voleva essere ricordata come la donna che ha sfidato la Cina. Una dimostrazione di “celodurismo” che ha sortito l’effetto di riavvicinare Pechino a Mosca, troncando così la possibilità di servirsi del Dragone per trovare un cessate il fuoco tra Russia e Ucraina.

 

Non solo. Alla Casa Bianca sono preoccupatissimi della minaccia cinese di un cyber attacco a uno dei paesi alleati agli Stati Uniti, dalla Corea del Sud al Giappone - altre tappe del suo viaggio asiatico. E per la sua intemerata Nancy Pelosi ha perso anche l’opportunità di trascorrere un solare vacanza Italia, come ambasciatrice a Roma.

manifestanti contro nancy pelosi a taiwan manifestanti contro nancy pelosi a taiwan nancy pelosi a taiwan 2 nancy pelosi a taiwan 2 NANCY PELOSI A TAIWAN NANCY PELOSI A TAIWAN NANCY PELOSI A TAIWAN NANCY PELOSI A TAIWAN l aereo di nancy pelosi atterra a taipei l aereo di nancy pelosi atterra a taipei nancy pelosi a taiwan 4 nancy pelosi a taiwan 4 nancy pelosi a taiwan nancy pelosi a taiwan

 

Condividi questo articolo

politica

DAGOREPORT! CRONACHE DALL’ASILO MARIUCCIA A 5 STELLE - IL PROSSIMO MATCH TRA GRILLO E CONTE È IN AGENDA DOPO IL 25 SETTEMBRE: SE IL MOVIMENTO VA SOTTO IL 10% E PERSISTERANNO GLI ATTUALI SCAZZI TRA IL FONDATORE E L’AVVOCATO, CON IL COMPLEMENTO IN CHIAVE ESTREMISTICA DELLA RAGGI E DI BATTISTA, CONTE POTREBBE RIPETERE L’ITER DI DI MAIO: SCISSIONE, PORTANDOSI APPRESSO UNA PATTUGLIA DI PARLAMENTARI FEDELISSIMI - UNA VOLTA FUORI, GIUSEPPI SARÀ LIBERO, IN TESTA AL SUO NUOVO PARTITO, DI CORRERE TRA LE BRACCIA DI BETTINI E ZINGARETTI, ORLANDO E BOCCIA, CHE LO ATTENDONO IMPAZIENTI…

“BERLUSCONI HA DETTO UNA COSA OVVIA MA È STATA USATA PER LA SOLITA GAZZARRA POLITICA” – BELPIETRO CONTRO IL "MONARCA" MATTARELLA: “IN NESSUNA DEMOCRAZIA OCCIDENTALE UN UOMO CHE NON SIA STATO ELETTO POTREBBE RIMANERE PER UN COSÌ LUNGO PERIODO AI VERTICI DELLE ISTITUZIONI” – “SE GLI ITALIANI VOGLIONO DECIDERE DA CHI FARSI RAPPRESENTARE, È EVIDENTE CHE CHI LI RAPPRESENTA OGGI NON È PIÙ LEGITTIMATO A FARLO” – “LA SINISTRA È TERRORIZZATA ALLA SOLA IDEA CHE A DECIDERE IL CAPO DELLO STATO NON SIA LA PARROCCHIETTA LORO, MA GLI ITALIANI. LA COSA PARADOSSALE È CHE..."

GIORGIA, L’OSSESSIONE DI SALVINI – LA MELONI È LA BESTIA NERA DEL “CAPITONE”: PRIMA CHE SI METTESSE DI TRAVERSO ANDAVA TUTTO BENE, POI DAL PAPEETE IN POI, È ANDATO TUTTO STORTO – IL “CORRIERE”: “MATTEO SI VEDE COSTRETTO A SCOMODARE GIULIO CESARE E UNO DI SUOI MOTTI: SE NON PUOI BATTERLI, UNISCITI A LORO. CHE NELLA TRADUZIONE LETTERALE SUONA COSÌ: SE NON PUOI SCONFIGGERE IL TUO NEMICO, FATTELO AMICO. SEMPRE CHE GIORGIA CI CASCHI” - L'ESORDIO TV CON CORRADO TEDESCHI, IL GOVERNO CON DI MAIO, IL 34% E LE MAGLIETTE CON PUTIN: IL RITRATTONE