DONZELLI COLTELLI – PER VIA DEL PASTROCCHIO SU COSPITO, L’EX BRACCIO DESTRO DI GIORGIA MELONI RIMANE A SECCO DI POLTRONE, E COMINCIA A PERDERE PESO (POLITICO) – IL DEPUTATO TOSCANO, “MINNIE” PER GLI AMICI, SI ERA RITAGLIATO UN RUOLO DI PRIMO PIANO NEL PARTITO SOPRATTUTTO NEL LAZIO. MA DOPO CHE HA RIVELATO LE CARTE SUL TERRORISTA ANARCHICO IN AULA, NESSUNO LO CALCOLA PIÙ COME UN TEMPO. E LA SUA COMPONENTE IN REGIONE PERDE PEZZI…

-

Condividi questo articolo


GIORGIA MELONI E GIOVANNI DONZELLI GIORGIA MELONI E GIOVANNI DONZELLI

DAGONEWS

È dalla frequenza con cui un politico è sulla bocca di tutti, che si capisce quanto comanda. E, da quel che si apprende, nessuno ormai più parla di Giovanni “Minnie” Donzelli, il braccio destro del presidente Giorgia Meloni al quale sta per essere affibbiato il prefisso ‘ex’ all’aggettivo potente…

 

Già, perché dopo la catastrofe in aula sulla vicenda Cospito, che lo ha obbligato a un purgatorio di settimane e lontananza dalla tv, la sua componente nel Lazio, e a Roma, si sta sfaldando a tutto vantaggio delle due correnti maggioritarie che si spartiscono consiglieri, nomine e territori.

 

GIOVANNI DONZELLI E ANDREA DELMASTRO GIOVANNI DONZELLI E ANDREA DELMASTRO

 

 

 

Donzelli è toscano e ha ereditato quello che una volta era il feudo dell’ex ministro Altero Matteoli, scomparso in un tragico incidente.

 

Diventato parlamentare di Fratelli d’Italia, e poi responsabile dell’organizzazione di Fdi, il fiorentino ha colonizzato Roma sfidando l’egemonia pluridecennale dei Gabbiani, capeggiati dal vicepresidente della Camera Fabio Rampelli, e la sua alternativa, guidata dal ‘cognato d’Italia’ Francesco Lollobrigida.

 

fabio rampelli foto di bacco (1) fabio rampelli foto di bacco (1)

A Roma Donzelli conta - anzi contava - tra le proprie fila il ministro alla Cultura Gennaro Sangiuliano, il deputato Roscani  e l’ex senatore Domenico Gramazio, chiamato ‘il Pinguino’ per via delle braccia (non proprio alla Celentano), ex ras della sanità laziale ai tempi di Storace Governatore. 

 

L’ultimo comunicato di Gramazio la dice lunga sul senso di frustrazione che prova nel non toccare palla: «Confidiamo nel presidente Rocca per far sì che siano evitate conferme e salvataggi di dirigenti alla guida delle Asl ». 

 

domenico gramazio domenico gramazio

Nel Lazio, campo di contesa tra i ‘gabbiani’ e “lolliani”, è difficile per Donzelli e i suoi poter ottenere qualcosa, mentre a livello nazionale la decisione di ‘Io so’ Giorgia’  di affidarsi a società di cacciatori di teste esterne sta a indicare chiaramente la scarsezza di manager di area.

 

Per Donzelli niente da fare: se stai fuori dai giochi stai fuori dal potere e viceversa. Nel frattempo, si vede sempre più spesso nel palazzo della presidenza della Giunta del Lazio la Sorella d’Italia, Arianna, che dal partito, in via della Scrofa, non fa più fa tappa alla Camera, dove prima andava spesso: ora va diretta a via Cristoforo Colombo, dove s’intrattiene, spesso ricevendo confidenze dai nuovi capi e desiderata degli aspiranti tali.

francesco lollobrigida arianna meloni e le figlie francesco lollobrigida arianna meloni e le figlie francesco lollobrigida e arianna meloni francesco lollobrigida e arianna meloni domenico gramazio (2) domenico gramazio (2) domenico gramazio domenico gramazio giorgia meloni con la sorella arianna giorgia meloni con la sorella arianna Arianna Meloni e Francesco Lollobrigida con le figlie (foto Chi) Arianna Meloni e Francesco Lollobrigida con le figlie (foto Chi) arianna e giorgia meloni arianna e giorgia meloni giorgia e arianna meloni giorgia e arianna meloni DONZELLI PINOCCHIO E DELMASTRO GEPPETTO - MEME BY EMILIANO CARLI DONZELLI PINOCCHIO E DELMASTRO GEPPETTO - MEME BY EMILIANO CARLI GIOVANNI DONZELLI GIORGIA MELONI GIOVANNI DONZELLI GIORGIA MELONI rampelli meloni rampelli meloni giovanni donzelli giovanni donzelli GIOVANNI DONZELLI GIOVANNI DONZELLI GIOVANNI DONZELLI FDI GIOVANNI DONZELLI FDI GIOVANNI DONZELLI CHIARA COLOSIMO GIOVANNI DONZELLI CHIARA COLOSIMO GIOVANNI DONZELLI ANALFABETA ISTITUZIONALE - VIGNETTA ELLEKAPPA GIOVANNI DONZELLI ANALFABETA ISTITUZIONALE - VIGNETTA ELLEKAPPA GIOVANNI DONZELLI GIORGIA MELONI GIOVANNI DONZELLI GIORGIA MELONI giovanni donzelli giovanni donzelli GIOVANNI MINNIE DONZELLI - MEME BY EDOARDO BARALDI GIOVANNI MINNIE DONZELLI - MEME BY EDOARDO BARALDI GIOVANNI MINNIE DONZELLI - VIGNETTA DI VAURO SUL FATTO QUOTIDIANO GIOVANNI MINNIE DONZELLI - VIGNETTA DI VAURO SUL FATTO QUOTIDIANO giovanni donzelli mima gardini 4 giovanni donzelli mima gardini 4 giovanni donzelli in versione minnie giovanni donzelli in versione minnie ANDREA DELMASTRO E GIOVANNI DONZELLI - VIGNETTA BY ELLEKAPPA ANDREA DELMASTRO E GIOVANNI DONZELLI - VIGNETTA BY ELLEKAPPA DELMASTRO E DONZELLI - VIGNETTA BY ELLEKAPPA DELMASTRO E DONZELLI - VIGNETTA BY ELLEKAPPA GIOVANNI DONZELLI - VIGNETTA BY MANNELLI - IL FATTO QUOTIDIANO GIOVANNI DONZELLI - VIGNETTA BY MANNELLI - IL FATTO QUOTIDIANO ANDREA DELMASTRO E GIOVANNI DONZELLI ANDREA DELMASTRO E GIOVANNI DONZELLI GUIDO CROSETTO E GIOVANNI DONZELLI GUIDO CROSETTO E GIOVANNI DONZELLI

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - E DIVORZIO FU! CON UN ACCORDO SULLA PROPRIETÀ DI UNA VILLA A FIESOLE, OMOLOGATO DALLA PROCURA DI FIRENZE QUESTA MATTINA, È SCESO DEFINITIVAMENTE IL SIPARIO: FRANCESCA PASCALE E PAOLA TURCI HANNO SCIOLTO LA LORO UNIONE CIVILE - ORA GLI ATTI DEL DIVORZIO VERRANNO TRASFERITI AL COMUNE DI MONTALCINO, DOVE, APPENA DUE ANNI FA. FU CELEBRATO IL “MATRIMONIO” DELL'EX FIRST LADY DEL BERLUSCONISMO CON LA CANTAUTRICE - PURTROPPO, ANCHE I MIRACOLI LESBO SONO COME QUELLI ETERO: NON DURANO. FINITA L’INIZIALE PASSIONE, DA ALMENO UN ANNO L’ALCHIMIA EROTICA TRA PAOLA E FRANCESCA ERA ALLA DERIVA CON L’ENTOURAGE DELLA COPPIA CHE SUSSURRAVA DI “CADUTA DEL DESIDERIO”, “CRISI”, “SCAZZI”, “ALLONTANAMENTI”, LITIGI E RIPICCHE. QUESTA MATTINA, L’ULTIMO ATTO…

DAGOREPORT - "BENVENUTI A PAMPLONA, TURISTI DEL CAZZO"! - CRONACHE DALLA FOLLE FESTA DI SAN FERMIN, DOVE ALLE 8 DI MATTINA MIGLIAIA DI PERSONE SCAPPANO PER QUASI UN CHILOMETRO SPERANDO DI NON FARSI INCORNARE DAI TORI: NON TUTTE CI SONO RIUSCITE, DAL 1910 IL BILANCIO DELLE VITTIME E' DI 16 PERSONE - L'ARRIVO DEI BESTIONI NELL'ARENA GREMITA DI GENTE UBRIACA CHE CANTA I RICCHI E POVERI. LE NOTTI A LUCI ROSSE DEI TURISTI AMERICANI. LA FINALE DEGLI EUROPEI IGNORATA COMPLETAMENTE ("GLI SPAGNOLI? DEI FIGLI DI PUTTANA") - VIDEO

DAGOREPORT - LA DISAVVENTURA CHE VIDE GIANNI AGNELLI E IL PLAYBOY GIGI RIZZI FINIRE PER TRE GIORNI IN UNA GALERA FRANCESE - UNA BOMBASTICA STORIA RACCONTATA DA UN EX DIRIGENTE FIAT CHE, VA AMMESSO, NON È SOSTENUTA DA UN DOCUMENTO O INDISCREZIONI GOSSIP - IL FATTACCIO AVVENNE NEL1969 A CAP FERRAT: LA TRUPPA SBRONZA E SU DI GIRI CAPITANATA DA GIGI RIZZI, RINFORZATA DALLA PRESENZA CHIC DELL’AVVOCATO, MISE SOTTOSOPRA UN NIGHT CLUB. CI VOLLE L'INTERVENTO DELLA POLIZIA PER FRENARE LA BABILONIA DEGLI "ITALIENS” - RIZZI E AGNELLI FURONO BECCATI IN POSSESSO DI DOSI DI COCAINA E FINIRONO IN GATTABUIA...

DAGOREPORT – ANCHE ROBERTA METSOLA VA IN PRESSING SU GIORGIA MELONI: LA PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, RIELETTA CON UNA MAGGIORANZA RECORD DI 562 VOTI, COMPRESI QUELLI DI ECR, OGGI TELEFONERÀ ALLA DUCETTA PER CONVINCERLA A SMETTERLA DI NICCHIARE E APPOGGIARE APERTAMENTE URSULA VON DER LEYEN – LA DUCETTA È CONSAPEVOLE DELL’IMPORTANZA DI NON AUTOESCLUDERSI, MA È TERRORIZZATA DI PERDERE ECR, DALLA REAZIONE DI SALVINI PRONTO A URLARE ALL’INCIUCIO CON I SOCIALISTI E DALLO ZOCCOLO POST-FASCIO DEL SUO ELETTORATO, DA SEMPRE EURO-SCETTICO – BIDEN O TRUMP? CHIUNQUE VINCA, PER L’UE È FINITA LA PACCHIA DELLA SICUREZZA MILITARE PAGATA DAGLI USA...

DAGOREPORT – LA RESA DEI CONTI TRA BIDEN E OBAMA ARRIVERÀ A FINE LUGLIO, QUANDO SI TIRERANNO LE SOMME SULLA PENURIA DI DONAZIONI: ANCHE UN EVENTUALE SUCCESSO IN POLITICA INTERNAZIONALE (LA TREGUA A GAZA) RISCHIA DI NON ESSERE RISOLUTIVO PER “SLEEPY JOE” – I SONDAGGI CONTINUANO A FOTOGRAFARE UN TESTA A TESTA CON TRUMP: L’ATTENTATO AL TYCOON NON HA SMOSSO TROPPI CONSENSI. ORMAI L’AMERICA, SEMPRE PIÙ POLARIZZATA, RAGIONA SU ALTRI SCHEMI - IN UN PAESE CON 330 MILIONI DI ABITANTI E 450 MILIONI DI ARMI PUO' SUCCEDERE DI TUTTO…