DOVE CHRISTINE DISTRUGGE, URSULA RIPARA - PIAZZA AFFARI +15% DOPO LE FRASI DELLA VON DER LEYEN: L'ITALIA POTRÀ SFONDARE IL PATTO DI STABILITÀ, CHE POTRÀ ESSERE SOSPESO PER L'EMERGENZA CORONAVIRUS. ''AMPIO MARGINE DI MANOVRA''. COS'E' CAMBIATO? CHE LA GERMANIA HA PROMESSO 550 MILIARDI (ALTRO CHE 25) DI AIUTI ANTI-CORONAVIRUS, UNA CIFRA CHE FARA' SALTARE IN ARIA QUALUNQUE PARAMETRO DI MAASTRICHT. E SE BERLINO SI MUOVE, LA COMMISSIONE UBBIDISCE. CI VOLEVA LA PANDEMIA PER FAR SPENDERE LA GERMANIA

Condividi questo articolo

 

1.BORSA:MILANO EUFORICA (+15%),TITOLI IN RIALZO A DOPPIA CIFRA

conte ursula conte ursula

 (ANSA) - Piazza Affari euforica prosegue la seduta in modo spumeggiante, dopo la correzione di rotta della Bce e le parole del governatore di Bankitalia Ignazio Visco. Il Ftse Mib avanza del 15,15% a 17.162 punti con quasi tutti i titoli in rialzo a doppia cifra. Volano i future sugli indici di Wall Street. Frena lo spread tra Btp e Bund che scende a 218 punti base, con il rendimento del decennale italiano all'1,57%. A Piazza Affari svettano Poste (+23%) e Recordati (+21%). Tra le banche avanzano Ubi e Banco Bpm (+17%), Intesa (+13%) e Unicredit (+12%). Bene anche il comparto dell'automotive con Fca (10,3%), Ferrari (+11,5%), Pirelli (+17,6%). In luce anche il comparto dell'energia con Eni (+14,1%), Saipem (+14,8%) e Tenaris (+10,7%).

 

2.IERI: BORSA: CONSOB VIETA VENDITE ALLO SCOPERTO

 (ANSA) - La Consob ha deciso di vietare temporaneamente le vendite allo scoperto su 85 titoli azionari italiani . Il divieto è valido per l'intera giornata di domani. Lo annuncia la Consob in una nota. La decisione, che non ha precedenti per l'ampiezza dei titoli coinvolti, è stata adottata in applicazione del regolamento Ue del 2012 in materia di "Short Selling", tenuto conto della variazione di prezzo registrata dai titoli nella giornata del 12 marzo 2020 (superiore alle soglie previste dal citato regolamento)".

 

Secondo quanto si apprende un'analoga decisione è stata adottata dall'authority spagnola per i titoli della Borsa di Madrid. "Il provvedimento - prosegue la nota - è in vigore nella seduta borsistica di venerdì 13 marzo 2020, sul mercato MTA di Borsa Italiana, per l'intera giornata di negoziazione. Il divieto riguarda le vendite allo scoperto assistite dalla disponibilità dei titoli. Con ciò viene estesa e rafforzata la portata del divieto di vendite allo scoperto nude, già in vigore per tutti i itoli azionari dal primo novembre 2012".

 

CORONAVIRUS: BERLINO,ALMENO 550 MLD PRESTITI A IMPRESE 

(ANSA-AFP) - Il governo tedesco ha annunciato prestiti alle imprese "senza limiti" per un valore di almeno 550 miliardi di euro, al fine di fronteggiare la crisi causata dall'epidemia di coronavirus.

 

 

giuseppe conte roberto gualtieri mes giuseppe conte roberto gualtieri mes

 

 

 

3.CORONAVIRUS, VON DER LEYEN: «PER ITALIA AMPIO MARGINE DI MANOVRA». MASSIMA FLESSIBILITÀ SU AIUTI DI STATO E PATTO DI STABILITÀ

Beda Romano per www.ilsole24ore.com

 

 

È un pacchetto ampio quello illustrato venerdì 13 marzo a Bruxelles dalla Commissione europea. Tra le altre cose, l’esecutivo comunitario è pronto a suggerire al Consiglio l’uso della “clausola di crisi generale”, vale a dire una norma del Patto di Stabilità che consente a un Paese membro di deviare dagli impegni di bilancio assunti in precedenza. Bruxelles garantirà anche otto miliardi di garanzie comunitarie a 100mila imprese.

 

charles michel ursula von der leyen david sassoli christine lagarde come le ragazze di porta venezia charles michel ursula von der leyen david sassoli christine lagarde come le ragazze di porta venezia

«L’epidemia influenzale è uno shock gigantesco – ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen - Sarà temporaneo (…) dobbiamo fare in modo che sia il più breve possibile. I Paesi membri devono essere incoraggiati a prendere tutte le misure necessarie». «Massima flessibilità sulle regole relative agli aiuti di Stato e nel quadro del Patto di Stabilità - ha aggiunto l’ex ministra tedesca -. In Italia verrà autorizzato una ampio ventaglio di aiuti».

 

«Abbiamo tutti gli strumenti necessari a nostra disposizione» per affrontare le conseguenze economiche dell'epidemia influenzale da coronavirus – ha detto in una conferenza stampa qui a Bruxelles il vice presidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis –. Li useremo pienamente e senza esitazione, in linea con l'evoluzione della situazione». Sul fronte del bilancio, «sosterremmo i paesi che che useranno la piena flessibilità concessa dal Patto di Stabilità».

 

angela merkel ursula von der leyen angela merkel ursula von der leyen

L'esecutivo comunitario ha ricordato che il Patto di Stabilità permette spesa pubblica eccezionale per far fronte a «eventi inusuali». Il denaro può essere utilizzato per aiutare le imprese in difficoltà, in particolare nei settori dei trasporti o del turismo, assorbire gli shock sul mercato del lavoro, e naturalmente affrontare le necessità sanitarie. La Commissione europea è pronta a suggerire al Consiglio l'uso della “clausola di crisi generale”.

 

Questa norma, contenuta nel Patto di Stabilità, consente a Bruxelles di permettere a un paese di sospendere il percorso di aggiustamento di bilancio deciso con le autorità comunitarie nel caso di recessione grave. Non si tratta di una sospensione del Patto di Stabilità, ma piuttosto dell'uso di una regola contenuta nello stesso trattato comunitario, e che può essere applicata salvaguardando comunque la sostenibilità di bilancio nel medio termine.

valdis dombrovskis paolo gentiloni valdis dombrovskis paolo gentiloni

 

Infine, la stessa Commissione europea ha annunciato un miliardo di euro di garanzie comunitarie in modo da garantire fino a otto miliardi di euro di liquidità ad almeno 100mila piccole e medie imprese dell'Unione europea. “Oggi – ha poi aggiunto Valdis Dombrovskis - chiedo alla Banca europea per gli investimenti e alla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo di rifocalizzare le loro attività e adottare misure immediate per sostenere le imprese europee”.

 

Condividi questo articolo

politica

“GIUSEPPI” SPARANE UN’ALTRA – SIAMO AL CONTE CHE SMENTISCE CONTE: SUL GIALLO DELLA MANCATA ISTITUZIONE DELLA ZONA ROSSA AD ALZANO E NEMBRO SPUNTA L’INTERVISTA DEL 2 APRILE IN CUI LA VOLPE CON LA POCHETTE DICE DI ESSERE A CONOSCENZA DELL’ALLARME DEL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO – UNA VERSIONE SMENTITA DAVANTI AI GIUDICI IL 12 GIUGNO QUANDO HA GIURATO DI NON AVER VISTO IL VERBALE – GLI ALLEATI MOLLANO LO SCHIAVO DI CASALINO: “HA VOLUTO I PIENI POTERI? ORA È UN PROBLEMA SUO…”