FERMI TUTTI, LA MAGGIORANZA SI SPACCA: DICHIARATI INAMMISSIBILI GLI EMENDAMENTI DELLA LEGA CHE VOLEVA RIPROPORRE IL DECRETO SALVINI - LO STOP AL COLPO DI MANO CON CUI IL CARROCCIO HA TENTATO DI RIPROPORRE ALCUNI CAPISALDI DEL VECCHIO DECRETO SALVINI IN TEMA DI PERMESSI DI SOGGIORNO E DI GESTIONE DELL'ACCOGLIENZA SUI MIGRANTI È ARRIVATO DA DUE ESPONENTI DELLA MAGGIORANZA DI GOVERNO, NAZARO PAGANO DI FORZA ITALIA E SALVATORE DEIDDA DI FRATELLI D'ITALIA…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Alessandra Ziniti per www.repubblica.it

 

piantedosi salvini meloni piantedosi salvini meloni

Si spacca il fronte della maggioranza sul tema immigrazione. E in modo clamoroso. Tutti e quindici gli emendamenti a firma leghista al decreto Piantedosi sono stati dichiarati inammissibili dai presidenti delle due commissioni, la prima e la nona, che in modo congiunto stanno conducendo l'iter di approvazione del provvedimento che approderà in aula il 2 febbraio.

 

Lo stop al colpo di mano con cui la Lega aveva tentato di riproporre alcuni capisaldi del vecchio decreto Salvini in tema di permessi di soggiorno e di gestione dell'accoglienza sui migranti è arrivato da due esponenti della maggioranza di governo, Nazaro Pagano di Forza Italia e Salvatore Deidda di Fratelli d'Italia.

SALVINI PIANTEDOSI SALVINI PIANTEDOSI

 

Stizzita la reazione di Igor Iezzi, capogruppo della Lega in commissione Affari costituzionali e primo firmatario di tutti gli emendamenti. che ha definito "curiosa" la decisione. "Quanto sta avvenendo è gravissimo, perché le ammissibilità non possono sottostare a ragionamenti politici. Che siano dichiarati inammissibili questi emendamenti a un decreto il cui titolo riguarda la gestione dei flussi è un controsenso” […]

 

matteo piantedosi matteo salvini armando siri matteo piantedosi matteo salvini armando siri

[…] Oltre ai 14 emendamenti della Lega sui 16 presentati ne sono stati dichiarati inammissibili un'altra ventina. I ricorsi vanno presentati oggi entro le 18. Esultano le opposizioni: "La Lega ha tentato un blitz per riscrivere la normativa sui permessi di soggiorno, sulla protezione speciale, sul trattenimento nei centri per il rimpatrio e su altre materie attraverso emendamenti totalmente estranei all'oggetto del provvedimento ossia il salvataggio in mare. Il tentativo evidente era quello di riesumare i decreti Salvini […]". […]

 

Condividi questo articolo

politica

CHI CI CAPISCE QUALCOSA È BRAVO – IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA, CARLO NORDIO, SCAGIONA IL “SUO” SOTTOSEGRETARIO, ANDREA DELMASTRO, SUI DOCUMENTI RIVELATI A “MINNIE” DONZELLI: “SULLA NOTA ERA PRESENTE LA DICITURA ‘LIMITATA DIVULGAZIONE’, CHE ESULA DAL SEGRETO DI STATO”. MA IL DAP IERI HA PRECISATO CHE NON POTESSERO ESSERE “CEDIBILI A TERZI” – COMUNQUE, ANCHE SE DELMASTRO POTEVA DIFFONDERE QUELLE INTERCETTAZIONI, DI SICURO DONZELLI NON POTEVA SPIATTELLARLE IN DIRETTA TV.  MA A DECIDERE SE I DUE COINQUILINI SIANO SALVI, SARÀ LA PROCURA DI ROMA…

IL PARADOSSO DI MELONI & FRIENDS: PER PAURA DI ESSERE TRADITI NON VOGLIONO ESSERE AIUTATI - E’ LA TEORIA DEL “VUOTO IDEALE” DI FAZZOLARI: OGNI COLLABORATORE DEI MINISTRI È UNA POSSIBILE TALPA, OGNI GIORNALISTA CRITICO È UN EMISSARIO DEI “POTERI FORTI”, OGNI ARTICOLO SEVERO CONTRO IL GOVERNO È LA PROVA DI “UNA MISSIONE” PER DISTRUGGERE L’ESECUTIVO - L'OBIETTIVO DI FAZZOLARI: ACCOMPAGNARE ALLA PORTA IL SEGRETARIO GENERALE DI PALAZZO CHIGI CARLO DEODATO E IL SOTTOSEGRETARIO ALFREDO MANTOVANO...

“NOI NON CI LIMITEREMO ALL’USO DEI MEZZI BLINDATI. SIAMO SICURI DELLA NOSTRA VITTORIA” – VLADIMIR PUTIN USA L’OCCASIONE DELL’80ESIMO ANNIVERSARIO DELLA VITTORIA DI STALINGRADO CONTRO I NAZISTI PER DARE DEI NAZISTI A TEDESCHI E UCRAINI E SVENTOLARE LO SPETTRO NUCLEARE: “CI MINACCIANO NUOVAMENTE CON I CARRI ARMATI CON LE CROCI. E DI NUOVO SI COMBATTE CONTRO I SEGUACI DI HITLER" - "NON INVIAMO I NOSTRI CARRI ARMATI AI LORO CONFINI MA ABBIAMO QUALCOS’ALTRO CON CUI RISPONDERE…” - VIDEO