GUITTO POTERE - ATTENZIONE: QUANDO NEL COMUNICATO CONGIUNTO DEL CENTRODESTRA SI LEGGE “INCONTRO CORDIALE”, VUOL DIRE CHE SI SONO PRESI A SCHIAFFI. DEL RESTO, COME SI FA A SCRIVERE “IL CENTRODESTRA INTENDE MUOVERSI COMPATTO E LAVORARE COME COALIZIONE”, QUANDO DUE PARTITI SONO NEL GOVERNO E L’ALTRO È ALL’OPPOSIZIONE? SE NE È ACCORTO LO STESSO BERLUSCONI QUANDO A UN CERTO PUNTO HA INVITATO LA MELONI A ENTRARE NELL’ESECUTIVO DI DRAGHI, RICEVENDONE UN SECCO “MAI COL PD”

-

Condividi questo articolo


salvini meloni berlusconi salvini meloni berlusconi

*COMUNICATO CONGIUNTO DEL CENTRODESTRA*

Incontro cordiale tra Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini a Villa Grande a Roma. In un clima di massima collaborazione, dopo un attento esame dei risultati elettorali e delle cause che li hanno determinati, i leader del centrodestra hanno stabilito che, d’ora in avanti, avranno incontri periodici  - con frequenza settimanale - per concordare azioni parlamentari condivise.

 

matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 8 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 8

Con questo stesso spirito, il centrodestra intende muoversi compatto e per tempo per preparare i prossimi appuntamenti elettorali e politici, con particolare attenzione all’elezione del prossimo Presidente della Repubblica. Il centrodestra intende continuare a lavorare come coalizione e ha confermato conseguentemente la propria indisponibilità a sostenere un cambiamento della legge elettorale in senso proporzionale.

 

matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 5 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 5

DAGONOTA

Attenzione: quando in un comunicato si legge “Incontro cordiale”, si deve tradurre che si sono presi a pugni in faccia. Del resto, come si fa a scrivere “il centrodestra intende muoversi compatto e lavorare come coalizione”, quando due partiti sono nel governo e l’altro è all’opposizione? Cosa hanno in comune Fratelli d'Italia e Lega con l'europeismo di Forza Italia, membro del Partito Popolare Europeo? Se ne è accorto lo stesso Berlusconi quando a un certo punto ha invitato la Meloni a entrare nell’esecutivo di Draghi, ricevendone un secco “mai col Pd”.

matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 3 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 3

 

PISSI PISSI

Berlusconi ha apparecchiato un pranzo a base di Risino di Konjac, ricco di proteine, poi pesce e verdure

Tricolori (fagiolini, broccoli e pomodorini). Prima hanno fatto un aperitivo con giro del giardino e della piscina.

Meloni contenta del suo libro, ha scherzato con Berlusconi dicendo che ha fatto guadagnare bene la sua casa editrice.

Poi è arrivata la fidanzata Fascina. Con Meloni c’era La Russa, per Fi Tajani e Ronzulli. Salvini solo come un cane.

matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 16 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 16 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 15 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 15 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 17 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 17 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 13 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 13 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 14 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 14 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 11 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 11 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 12 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 12 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 1 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 1 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 2 matteo salvini e giorgia meloni incontrano silvio berlusconi nella sua villa a roma 2

 

Condividi questo articolo

politica

CAVOLETTI DI BRUXELLES – L’UNIONE EUROPEA NON SI FIDA DELL’ITALIA, NONOSTANTE DRAGHI: I RILIEVI CHE HANNO ACCOMPAGNATO L’APPROVAZIONE DELLA MANOVRA NON SONO CASUALI – I TECNICI DELL’UE SONO ALLARMATI DA DUE NODI CRUCIALI: IL PRIMO RIGUARDA LA RICHIESTA DEI PRESTITI. L’ITALIA È L’UNICO PAESE AD AVER CHIESTO L’INTERO PACCHETTO SIA DI “GRANTS” CHE “LOANS”. E POI C’È L’ALLARME SULLA “MESSA A TERRA” DELLE OPERE. CIOÈ LA COSTRUZIONE CONCRETA DELLE INFRASTRUTTURE…

MATTARELLA BIS? YES! – GLI AMERICANI TIFANO PER UN SECONDO MANDATO DI SERGIONE. IL POLITOLOGO JOSEPH LA PALOMBARA (YALE): “A WASHINGTON NESSUNO DUBITA CHE SAREBBE UNA BUONA NOTIZIA PER IL PAESE” – “LA LEADERSHIP DI DRAGHI NELL'UE È  ESSENZIALE, TANTO PIÙ ORA CHE ANGELA MERKEL È PRONTA A RITIRARSI. PUÒ CONTINUARE A DARE IL SUO CONTRIBUTO PIÙ FACILMENTE DA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO” – “BERLUSCONI? LA SUA ELEZIONE SAREBBE AMPIAMENTE CONSIDERATA, SE NON UN DISASTRO ALL’ITALIANA, QUALCOSA DI SIMILE A UNO SCHERZO”