IO SPERIAMO CHE ME LA CAV - DOPO 3 SETTIMANE DI RICOVERO PER ALCUNI STRASCICHI DEL COVID BERLUSCONI E' STATO DIMESSO DALL'OSPEDALE SAN RAFFAELE: HA GIÀ FATTO RITORNO AD ARCORE.  L'INFEZIONE DA CORONAVIRUS CON UNA CARICA VIRALE ELEVATA CONTRATTA QUASI UN ANNO FA PARE ABBIA INDEBOLITO IL SISTEMA IMMUNITARIO DEL PRESIDENTE DI FORZA ITALIA, GIÀ AFFETTO DA PROBLEMI A LIVELLO CARDIACO....

-

Condividi questo articolo


Da ilgiornale.it

silvio berlusconi silvio berlusconi

Silvio Berlusconi è stato dimesso dall'ospedale San Raffaele di Milano, dove si trovava ricoverato dallo scorso 6 aprile. Da ieri sera il Cavaliere è tornato nella sua abituale residenza di Arcore, dove proseguirà la convalescenza. Stando a quanto è stato riferito, il presidente di Forza Italia è stato trattenuto nella struttura sanitaria per tre settimane in via cautelare "a causa di strascichi del Covid". Silvio Berlusconi si era infettato lo scorso anno alla fine di agosto ed era stato curato al San Raffaele.

 

Il Cav potrà proseguire il percorso terapico dalla sua abitazione, dove è in corso di allestimento una stanza in cui Berlusconi potrà continuare a domicilio la terapia avviata al San Raffaele. Stando a quanto riporta il Corriere della sera, l'infezione da coronavirus con una carica virale particolarmente elevata contratta quasi un anno fa pare abbia indebolito il sistema immunitario del presidente di Forza Italia, già affetto da problemi a livello cardiaco. Questo ha portato lo scorso 6 aprile al ricovero precauzionale al San Raffaele, dove Silvio Berlusconi era arrivato in elicottero direttamente da Châteauneuf-Grasse, la località della Costa Azzurra in cui ha la casa Marina Berlusconi e dove il Cavaliere ha di recente trascorsi lunghi periodi di relax.

 

SILVIO BERLUSCONI SAN RAFFAELE SILVIO BERLUSCONI SAN RAFFAELE

 

A gennaio, per un problema cardiaco, il presidente di Forza Italia ha subito un ricovero presso l'ospedale di Montecarlo. Anche in quell'occasione si trovava in Francia da sua figlia Marina e il suo medico curante Alberto Zangrillo, arrivato direttamente da Milano, ne consigliò il ricovero precauzionale. Bastarono pochi giorni di ospedale a Silvio Berlusconi, che si sottopose ad alcuni accertamenti prima di far ritorno a Châteauneuf-Grasse da Marina. Qui trascorse qualche settimana di riposo prima di volare a Roma per seguire da vicino la formazione del nuovo governo e incontrare Mario Draghi. A marzo, invece, l'ex premier è stato ricoverato all'ospedale San Raffaele per circa 48 ore per accertamenti di routine, dopo i quali tornò nuovamente presso la sua abitazione di Arcore.

SILVIO BERLUSCONI SAN RAFFAELE SILVIO BERLUSCONI SAN RAFFAELE

 

"I primi tre giorni sono stati difficilissimi da superate. Francamente non credevo di farcela...", disse Silvio Berlusconi lo scorso settembre, dopo le dimissioni dall'ospadale San Raffaele a causa del coronavirus. Il Cavaliere non ha mai avuto necessità di essere intubato, è stato ricoverato dopo alcuni giorni di malattia asintomatica. Il ricovero in quell'occasione si rese necessario per motivi precauzionali, come spiegò lo stesso Alberto Zangrillo, definendo la situazione di Silvio Berlusconi "tranquilla e confortante".

berlusconi san raffaele berlusconi san raffaele SILVIO BERLUSCONI AL SAN RAFFAELE CORONAVIRUS SILVIO BERLUSCONI AL SAN RAFFAELE CORONAVIRUS

 

 

Condividi questo articolo

politica

DI LEGA E DI GOVERNO – SALVINI È RIMASTO SCOTTATO DALL’ATTACCO DI DRAGHI SUI VACCINI E PROVA A NON FARSI CUOCERE A FUOCO LENTO: PER QUESTO HA DATO IL VIA LIBERA AI LEGHISTI CHE VOGLIONO SCENDERE IN PIAZZA INSIEME AI NO-PASS. IL PROBLEMA PER IL “CAPITONE” È CHE L’ARIA È CAMBIATA NEL SUO PARTITO, SPACCATO TRA I GOVERNATORI MODERATI (E GIORGETTI) PIÙ DRAGHIANI DI DRAGHI E I PASDARAN CHE URLANO ALLA “DITTATURA SANITARIA” – E POI C’È IL SUO CHIODO FISSO: LA “CARISSIMA NEMICA” GIORGIA MELONI, CHE FA UNA COMODA OPPOSIZIONE E CONTINUA LA SUA SCALATA…